Eccellenza, il nuovo arrivato Riccardo Cavallini si presenta: “La Folgore Rubiera San Fao mi ha offerto un’opportunità brillante, che non potevo affatto rifiutare. Con Burani ci sarà una sana e amichevole concorrenza interna: una nobile e salutare competizione, che aiuterà entrambi a migliorarsi. Non conosco ancora bene Andrea Ferrari, ma so che si tratta di un preparatore dei portieri contraddistinto da un curriculum davvero egregio: le sue indicazioni, unite a quelle di tutto lo staff tecnico, saranno senza dubbio utilissime per affinare il mio livello di efficacia”. Sull’agenda del prossimo campionato: “Tornare a Traversetolo da avversario mi farà un effetto davvero singolare, anche perchè là ho vissuto un ottimo periodo. Tuttavia, se giocherò io, farò davvero di tutto per tenere la saracinesca ben abbassata”

“Qui alla Folgore Rubiera San Fao ci sono tutte le premesse necessarie per vivere una stagione davvero soddisfacente: non solo a livello personale, ma anche e soprattutto per ciò che riguarda i risultati di squadra”. Il classe ’99 Riccardo Cavallini è già carico a mille in vista della sua nuova esperienza rubierese, e le sue parole ne sono una visibile testimonianza. In passato, lui si è distinto nelle giovanili della Reggiana e all’interno della Correggese Juniores: nella scorsa annata il portiere cavriaghese ha disputato l’Eccellenza nelle file della Piccardo Traversetolo, ma il suo cartellino è di proprietà del Montecchio. Ora, lui è approdato in biancorossoblù con la formula del prestito.

Cavallini in azione

Il portiere Riccardo Cavallini in azione (foto tratta da http://www.piccardotraversetolo.it)

“Mio padre Stefano è da sempre molto attento nel seguire il percorso sportivo che sto portando avanti – spiega l’estremo difensore – Il mio primo contatto con la Folgore si deve proprio a una conversazione informale tra lui e il ds Fabrizio Tagliavini: la traiettoria che mi ha condotto a Rubiera è partita proprio da lì. Ovviamente tengo in grande considerazione i consigli di papà, perchè lui mastica calcio da una vita: tuttavia sono sempre io a prendere le decisioni finali in merito alla mia destinazione, e devo dire che sono rimasto davvero contentissimo quando la Folgore mi ha cercato. In buona sostanza, non potevo certo dire di no: questo club rappresenta una realtà prestigiosa e vivace nell’ambito del calcio dilettantistico reggiano, e il fatto di poter indossare questa maglia rappresenta un autentico valore aggiunto. Peraltro non ho mai sentito di un giocatore che a Rubiera si sia trovato male: ciò rappresenta un aspetto che la dice senz’altro lunga sulla serietà e sulla qualità dell’ambiente biancorossoblù”.

FERRARI ANDREA

Andrea Ferrari, preparatore dei portieri

Quali sono le tue maggiori caratteristiche come portiere? Più nello specifico, dove risiedono i principali punti di forza su cui puoi fare affidamento?

“Anche se posso sembrare eccessivamente diplomatico, non amo effettuare troppe autovalutazioni: preferisco che siano sempre gli altri a dare un parere in merito al mio operato. Di certo, arrivo a Rubiera con una motivata dose di autostima: credo di essere un buon portiere, e al tempo stesso ho la piena consapevolezza di dover dimostrare quotidianamente il mio valore. Di certo, la Folgore ha uno staff tecnico che costituisce un motivo ulteriore per nutrire fiducia: in particolare non conosco ancora bene il preparatore dei portieri Andrea Ferrari, ma so bene che lui ha un curriculum davvero rilevante. Il suo alto livello di competenze mi sarà molto utile, per affinare e aumentare man mano il mio livello di efficacia: sono in piena forma, prontissimo a iniziare la preparazione il mese prossimo”.

BURANI JACOPO

Il portiere Jacopo Burani, classe 2000

Il reparto portieri biancorossoblù comprende anche il classe 2000 Jacopo Burani, che sta per iniziare la sua quarta stagione consecutiva nei ranghi della Folgore…

“Non lo conosco di persona, ma ovviamente ci vedremo presto e sicuramente diventeremo amici. Entrambi aspireremo ad avere il maggiore spazio possibile, e questo è più che naturale: tuttavia, il bene della squadra viene prima di ogni aspirazione individuale. Da come mi è stato descritto, penso proprio che Burani abbia la mia stessa visione: inoltre so che si tratta di un portiere senza dubbio di valore, e quindi nascerà una sana concorrenza interna. Ciò non sarà affatto un motivo per litigare o per nutrire malumori: al contrario si tratterà di una competizione gratificante e stimolante, che aiuterà tutti e due a migliorarsi”.

PAGLIA MATTIA

Il difensore biancorossoblù Mattia Paglia

Più in generale, che impressioni hai in merito al nuovo organico della Folgore Rubiera San Fao?

“Alcuni giocatori li conosco già, e si tratta di elementi che possono davvero dare tantissimo alla nostra squadra: ad esempio Mattia Paglia ma anche Luca Bassoli, che purtroppo dovrà stare fermo parecchi mesi causa infortunio. Ad ogni modo, ritengo che la società si sia orientata su una direzione decisamente convincente: le scelte che sono state effettuate hanno dato origine a un organico ben assortito, con nomi di buon livello in ogni reparto. Tutto questo senza dimenticare Alessandro Semeraro: con lui non ho mai lavorato, ma lo scorso anno il mister ha portato la Folgore ha raggiungere livelli davvero pregevoli in termini di risultati. Sono certo che la sua impostazione continuerà a rivelarsi vincente, anche nel 2019/2020”.

SEMERARO Alessandro (allenatore)

Mister Alessandro Semeraro

Vincente fino a che punto? Stando ai pronostici che stanno circolando da più parti all’interno degli addetti ai lavori, si starebbe costruendo un gruppo di almeno 7 squadre in grado di puntare al primo posto. Alla luce di questo, dove si collocherà la Folgore Rubiera San Fao?

“Di certo siamo attesi da un percorso notevolmente impegnativo, ma a me non piace tracciare delle tabelle di marcia basate sulle semplici previsioni. Il discorso che vale per noi si applica pari pari anche a tutte le nostre prossime rivali: al di là della consistenza sulla carta, il reale spessore di ogni organico andrà soppesato e valutato solo e unicamente sul terreno di gioco. Quindi dobbiamo partire con fiducia: noi infatti abbiamo i mezzi per distinguerci al meglio in ogni confronto, pure quando affronteremo le cosiddette “sette sorelle”. Poi, il reale riscontro in termini di classifica scaturirà nel corso delle settimane o dei mesi: adesso bisogna pensare ad allenarsi a fondo e bene, senza avere assilli in merito alla graduatoria. Impegnandoci costantemente, arriveranno senza dubbio buoni risultati”.

DALLARI OMAR

Omar Dallari, tra le colonne della Folgore Rubiera San Fao

Tra le tante sfide in calendario, ci sarà pure il doppio confronto con la Piccardo. Che effetto ti fa la prospettiva di tornare a Traversetolo da avversario?

“Un effetto senza dubbio particolare, ma in fin dei conti lo sport è anche questo. A Traversetolo saluterò tutti cordialmente, perchè là mi sono trovato davvero bene per due stagioni: inoltre nello sport la dimensione dell’amicizia non va mai persa, indipendentemente dai rispettivi club di appartenenza. Tuttavia, se il compito di difendere la nostra porta toccherà a me, mi adopererò per tenere abbassata la saracinesca il più possibile: posso garantirlo fin da ora. Per il resto, il duello con la Piccardo non sarà affatto l’unico “piatto forte” della stagione: solo per menzionarne alcuni altri, so che la piazza di Rubiera attende con entusiasmo i derby con Bagnolese, Rolo, Bibbiano San Polo. E poi quest’anno ci sarà la grande sfida con i neopromossi vicini di casa dell’Arcetana, un duello che torna dopo un quinquennio di assenza. In poche parole, gli spunti e le motivazioni per fare bene non mancano: la Folgore Rubiera San Fao può davvero costruire un cammino glorioso, e io sono qui per dare un preciso contributo in tal senso”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...