La nuova vita calcistica di Antonio Rizzuto alla Folgore Rubiera San Fao: “Il club mi stava cercando già da qualche anno, e stavolta era davvero impossibile dire di no. Sono felicissimo di tornare sul palcoscenico dell’Eccellenza, all’interno di una realtà che ha tutto quel che serve per recitare un ruolo di buon livello. Si tratta di una categoria che non affronto da qualche anno, ma è comunque un campionato che conosco bene: sia per esperienza diretta, sia perchè mi sono sempre tenuto ampiamente informato”. Sugli obiettivi in ambito personale: “Hoxha lascia un’eredità davvero importantissima. Al di là delle reti che riuscirò a segnare, il mio primo traguardo sarà quello di aiutare la Folgore a essere davvero incisiva in zona gol. La squadra prima di tutto”

rizzuto a sx

A sinistra, Antonio Rizzuto in piena azione

Tra le notizie più eclatanti del calciomercato estivo di Eccellenza, c’è senz’altro quella che riguarda il trasferimento di Antonio Rizzuto alla Folgore Rubiera San Fao: tra l’altro, il nome del navigato attaccante è stato tra i primi a essere ufficializzato dalla società biancorossoblù in vista della prossima stagione. Un “trasloco” calcistico che fa rumore, anche perchè questo goleador classe ’91 era diventato un’autentica bandiera della Scandianese: “Ho giocato nelle file boiardesche per quasi 10 anni, sia in Eccellenza sia in Promozione – ricorda il diretto interessato – Si è trattato di un percorso davvero straordinario, impossibile da dimenticare. Come sempre accade durante esperienze sportive così lunghe, c’è inevitabilmente stata qualche amarezza: su tutte, la retrocessione dall’Eccellenza maturata nel 2012. D’altro canto le gratificazioni sono state tantissime, molte di più rispetto ai momenti di sconforto. Sono felice di avere dato un contributo tangibile alla causa rossoblù: colgo inoltre l’occasione per ringraziare tutta la Scandianese, a partire da figure come il presidente Giovanni Tognoli e mister Emore Iemmi”.

Antonio Rizzuto

Un’altra immagine di Rizzuto all’opera sul campo

E adesso, Rizzuto, quali sono le motivazioni che ti hanno spinto ad accettare l’offerta della Folgore Rubiera San Fao?

“A dire il vero, il mio dialogo con la Folgore non è certo cosa nuova: il club rubierese ha iniziato a cercarmi già tre anni fa, ma finora la trattativa non si era mai concretizzata. Prima di accettare la proposta biancorossoblù, avevo pure ricevuto altre offerte: tuttavia la Folgore mi è parsa l’opzione più convincente, anche perchè il ds Tagliavini ha sempre espresso grande stima e fiducia nei miei confronti. Peraltro qui ho l’opportunità di tornare ad affacciarmi sul palcoscenico dell’Eccellenza, con la prospettiva di vivere una stagione di buon livello: sia dal punto di vista personale, sia per quanto riguarda i risultati di squadra. Alla luce di tutti questi aspetti, stavolta alla Folgore non si poteva affatto dire di no: sono grato all’intera dirigenza e allo staff tecnico, e lavorerò a fondo per non deludere le attese”.

tagliavini 22

Fabrizio Tagliavini, direttore sportivo della Folgore Rubiera San Fao

Come stai dal punto di vista fisico? Sei in forma, o c’è qualche problema ancora da risolvere?

“Mi sento in forma ottimale, e il Torneo della Montagna lo dimostra: sto disputando tale competizione nelle file del Casina, e proprio ieri ho siglato un gol che ci ha aiutati a vincere il quarto di finale contro la Borzanese. Nel prossimo fine settimana disputeremo le semifinali, e mi sto avvicinando all’appuntamento con una carica davvero consistente: non solo fisica, ma pure motivazionale. Di conseguenza, sto attraversando un periodo sinceramente soddisfacente: ora aspetto con trepidazione il 16 agosto, quando finalmente inizieranno gli allenamenti ufficiali della Folgore Rubiera San Fao”.

Che effetto ti fa la prospettiva di ritornare in Eccellenza? Sei tranquillo, o c’è un po’ di emozione?

“L’emozione indubbiamente c’è, ma nulla che si traduca in timore nè tantomeno in spavento. Anche se non la frequento dal 2012, si tratta comunque di una categoria che conosco bene: oltre all’esperienza diretta che ho avuto, in questi anni mi sono sempre tenuto documentato sulle vicende dell’Eccellenza. A Rubiera avrò senz’altro tutti gli elementi necessari per affrontare con efficacia questo mio nuovo percorso sportivo: la squadra è di valore, e credo proprio che l’ambiente sarà unito e affiatato fin da sùbito. Tutto ciò, beninteso, senza dimenticare il grande lavoro che la società ha compiuto in termini di riorganizzazione e potenziamento: come sapete si tratta di un cammino che riguarda in modo rilevante anche il settore giovanile, con il nuovo accordo di collaborazione che lega Folgore, San Faustino e Atletico Bilbagno. Tre club di indubbio prestigio, che uniscono le forze per creare un vivaio ancora più forte e strutturato: un’operazione di primaria importanza, all’insegna dell’assoluta qualità”.

Silipo Francesco

Francesco Silipo, altro neoacquisto offensivo della formazione biancorossoblù

Lo scorso anno, tu hai sospinto la Scandianese mettendo a segno 15 reti nel girone B di Prmozione: adesso, quale sarà il tuo nuovo obiettivo da raggiungere in termini di gol?

“Quando inizia un nuovo campionato, io non parto mai con tabelle di marcia numeriche. Ovviamente, la rete costituisce sempre una gratificazione basilare per un attaccante: d’altro canto, per me l’aspetto di maggiore importanza è rappresentato dall’essere sempre al servizio della squadra. Nella fattispecie, io dovrò lavorare per mettere la Folgore nelle condizioni di essere incisiva in zona gol: è questo l’aspetto che più conta, indipendentemente dalla quantità di realizzazioni che ciascun giocatore riuscirà a raggiungere. In più, nel mio caso specifico, ho l’obiettivo di impegnarmi a fondo per non far rimpiangere Judmir Hoxha: lui lascia un’eredità pesante, perchè qui a Rubiera ha vissuto 4 anni davvero entusiasmanti. Davanti a me ho quindi un compito arduo, ma senza dubbio lo affronterò con l’entusiasmo e con la determinazione che servono”.

Alessandro Semeraro

Mister Alessandro Semeraro, appena riconfermato dalla società per il prossimo triennio

Quali sono le tue impressioni in merito all’impostazione di mister Semeraro?

“Conosco già il suo modo di giocare, e di certo si coniuga in modo efficace con le mie caratteristiche: lui promuove la creazione di un gioco corale, che coinvolge l’intera squadra facendo grande affidamento sulle azioni palla a terra. Considerando ciò che ho visto, credo proprio che mi troverò molto bene negli schemi e negli assetti di questa nuova Folgore”.

A livello di obiettivi stagionali, dove potrà arrivare la Folgore Rubiera San Fao nella prossima stagione? Quali sono le prospettive che intravedi?

“Come tanti stanno ripetendo in questo periodo, si è creato un gruppetto di formazioni che lotteranno fino in fondo per il raggiungimento del primo posto: tra queste figurano senz’altro il Rolo, la Piccardo Traversetolo e il Nibbiano Valtidone, ma io non trascurerei nemmeno una possibile sorpresa quale potrebbe essere la San Michelese.

greco per sito rubiera

Un’esultanza del bomber Sasà Greco, di ritorno a Rubiera dopo un anno di assenza

Detto questo, noi siamo caratterizzati da un organico di grande solidità in tutti i reparti: l’attacco ha i numeri necessari per costruire una stagione spumeggiante e ricca di gol, mentre difesa e centrocampo hanno giovani di valore accanto a elementi con un elevato tasso di esperienza. Al momento è difficile tracciare degli orizzonti di classifica ben delineati, specie considerando che le operazioni di mercato sono ancora in pieno svolgimento: d’altronde noi saremo sempre all’altezza della situazione, e di questo sono assolutamente certo. Sembra davvero esserci terreno fertile per ripetere il cammino dello scorso anno, quando la Folgore ha ottenuto buoni risultati esprimendo quasi sempre un gioco gradevole ed efficace”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...