Attenzione! Continuate a seguirci su www.folgorerubierasanfao.it

logo folgoreCome annunciato nelle scorse settimane, da oggi il sito www.folgorerubiera.com non sarà più aggiornato: il portale che state vedendo rimarrà visibile fino al termine del mese di agosto, per poi essere definitivamente rimosso.

Pertanto, da adesso in avanti vi invitiamo a seguirci collegandovi al nuovo indirizzo www.folgorerubierasanfao.it: lì sono già visualizzabili tutte le notizie più recenti relative al nostro club, e nel giro di breve saranno inoltre ampliate le sezioni del sito che riguardano Asd San Faustino e Atletico Bilbagno.

Ringraziandovi per l’attenzione che avete accordato a folgorerubiera.com durante questi anni, Vi aspettiamo ancor più numerosi su folgorerubierasanfao.it . A presto e… buona lettura!

Annunci

Eccellenza, Francesco Tognetti sta per iniziare la sua sesta stagione consecutiva nelle file biancorossoblù: “La Folgore Rubiera San Fao ha tutte le caratteristiche necessarie per puntare alla serie D in tre anni, proprio come dichiarato dal nuovo presidente Cavazzoli. Intanto, però, il nostro compito come squadra è quello di concentrarsi solo ed esclusivamente sul campionato 2019/2020: l’atteggiamento che ci animerà sarà lo stesso della scorsa stagione, con pochi fronzoli verbali e grande concentrazione nel lavoro quotidiano”. Sulla composizione dell’organico: “La dirigenza ha compiuto un ottimo lavoro, e il grande ritorno di Sasà Greco ne è una tra le testimonianze più limpide. Ancora una volta punteremo a esprimere un gioco divertente da vedere, senza rinunciare a una forte dose di efficienza: il tutto per provare ad attestarci nella parte sinistra della graduatoria”

TOGNETTI Francesco

Francesco Tognetti, difensore della Folgore Rubiera San Fao

Francesco Tognetti è sicuramente tra i “senatori” della Folgore Rubiera San Fao: lui si appresta infatti a iniziare la settima stagione consecutiva nelle file biancorossoblù, e l’entusiasmo è ancora quello del primo giorno. “Sono arrivato nell’estate 2014 – ricorda l’esperto difensore classe ’89 – Da lì in avanti è iniziato un percorso speciale e di grande valore, non solo per me personalmente ma anche e soprattutto per gli obiettivi raggiunti dalla squadra. Di certo non sono mancati i momenti difficili, come è naturale che sia in ogni traiettoria sportiva: d’altro canto la Folgore ha sempre saputo raggiungere i propri obiettivi basilari, e sono davvero felice di aver dato un mio contributo in tal senso. Tra le maggiori soddisfazioni c’è senza dubbio l’ottimo 4° posto in Eccellenza centrato nell’annata 2015/2016, proprio sotto la guida di mister Semeraro. Tutto questo senza dimenticare altri avvenimenti di spicco – rimarca Tognetti – Nel 2016/2017 siamo stati capaci di sfiorare la serie D disputando i play off, mentre nella stagione successiva abbiamo trionfato nella fase regionale di Coppa Italia: un’affermazione che ci permise di accedere al tabellone nazionale, affrontando una compagine decisamente blasonata come il Grosseto”.

tognetti in azione

Tognetti in azione

Fin qui per quanto riguarda il passato: si tratta tuttavia di semplici accenni, perchè adesso la mente di Tognetti è ampiamente proiettata sulle attività future. “Di certo, abbiamo validi motivi per partire con un consistente slancio motivazionale. Intanto, credo che vada sottolineata l’opera di riassetto che la società ha compiuto al suo interno: ritengo che la dirigenza abbia saputo riorganizzare le proprie forze in modo efficace, e si tratta di una mossa che dà ancora più vitalità all’intero ambiente biancorossoblù. Inoltre, credo che vada sottolineata la nuova collaborazione in ambito giovanile tra Folgore Rubiera San Fao, San Faustino e Atletico Bilbagno: si tratta di un grande passo avanti, che porterà ad avere un vivaio ampio e sempre più legato al territorio di riferimento. Come è noto, investire sui giovani costituisce sempre una politica convincente: di certo, il nuovo Settore giovanile allargato potrà fornire dei validi rinforzi alla Prima squadra nel corso delle prossime stagioni”. 

Continua a leggere

Eccellenza, un’altra novità per la Folgore Rubiera San Fao. Ippolito: “Nella prossima stagione, Federico Lugli vestirà la maglia biancorossoblù. Si tratta di un centrocampista classe 2000: lui proviene dal Parma Primavera, e ha al proprio attivo una serie di rilevanti esperienze nelle giovanili del Modena”. Mercato non ancora del tutto chiuso: “Siamo al lavoro per provare ad aggiudicarci un ultimo innesto”

Lugli 2

Il neoacquisto rubierese Federico Lugli, qui in azione con la maglia del Modena

Un’altra novità per l’organico della Folgore Rubiera San Fao: in vista del prossimo campionato di Eccellenza, la compagine allenata da Alessandro Semeraro potrà fare affidamento su un ulteriore rinforzo nella fase di centrocampo. “Abbiamo raggiunto l’accordo con Federico Lugli – spiega Andrea Ippolito, collaboratore della gestione sportiva biancorossoblù – Si tratta di un classe 2000, che ha al proprio attivo una rilevante esperienza nel Settore giovanile del Modena. Durante la prima parte della scorsa stagione, lui ha vestito proprio la casacca canarina disputando il campionato Juniores nazionale: a gennaio è poi avvenuto il trasferimento al Parma, dove Lugli ha saputo mettersi in luce all’interno della formazione Primavera. Senza dubbio – prosegue Ippolito – si tratta di un innesto che rappresenta un’opzione di assoluta qualità per il nostro centrocampo: siamo convinti che il suo arrivo ci sarà molto utile, specie considerando l’infortunio che terrà bloccato il pari ruolo Luca Bassoli almeno fino a inizio 2020″.

Continua a leggere

Eccellenza, il lavoro estivo della Folgore Rubiera San Fao prosegue senza intoppi. Il preparatore atletico Gabriele Iotti: “La squadra segue con efficacia il programma di lavoro, e mister Semeraro sta iniziando a definire una ben precisa identità di gioco. Considerando la grande risposta che l’organico sta dando in termini di presenza e impegno, abbiamo pensato di aggiungere un allenamento pre-raduno in più: la terza e la quarta seduta si svolgeranno quindi mercoledì 31 luglio e giovedì 1° agosto, ovviamente in via Mari”

IOTTI Gabriele (preparatore atletico)

Gabriele Iotti, preparatore atletico della Folgore Rubiera San Fao

La Prima squadra della Folgore Rubiera San Fao si rimetterà ufficialmente all’opera il prossimo 16 agosto: nonostante ciò i biancorossoblù hanno già cominciato a lavorare, svolgendo come sempre una serie di sedute pre-raduno. “Il primo di questi appuntamenti si è svolto giovedì 4 luglio, mentre il secondo ha avuto luogo lo scorso venerdì – spiega Gabriele Iotti, il confermatissimo preparatore atletico rubierese – L’agenda pre-raduno che avevamo stilato inizialmente comprendeva un totale di tre serate: tuttavia, considerando la grande risposta che il gruppo sta dando in termini di presenza e impegno, abbiamo pensato di arricchire il programma con un allenamento in più. Di conseguenza, la Folgore tornerà in campo mercoledì prossimo 31 luglio e giovedì 1° agosto: in entrambi i casi inizieremo alle ore 19. L’intero calendario pre-raduno si svolge nella consueta cornice della Zona sportiva di via Mari, ovviamente a Rubiera”.

Continua a leggere

Eccellenza, domenica 1° settembre il turno inaugurale. Il campionato Juniores regionale avrà invece inizio sabato 14/9

logo lndNella serata di ieri, a Bologna, il Comitato regionale Figc si è riunito per programmare le date relative alla prossima stagione agonistica: come sempre, l’incontro era aperto a tutte le società che parteciperanno ai campionati di Eccellenza, Promozione, Prima Categoria e Juniores Regionale.

Per quanto riguarda nel dettaglio la Folgore Rubiera San Fao, la prima giornata del campionato di Eccellenza si giocherà domenica 1° settembre. L’ultimo turno di andata è stato calendariato per il 22 dicembre: la fase di ritorno avrà inizio dopo la sosta natalizia, e per la precisione si svolgerà dal 12 gennaio fino al 10 maggio 2020. A seguire, domenica 17 sono previsti i play out salvezza: la seconda classificata disputerà invece gli spareggi nazionali per salire in D, seguendo un’agenda che in questo caso resta ancora da definire. Da notare l’assenza di turni infrasettimanali: tutte le gare sono in programma la domenica pomeriggio.

Continua a leggere

Il nuovo difensore biancorossoblù Antonio Giusi si presenta: “Ho grandi capacità sul piano della corsa e della resistenza alle fatiche. D’altro canto, nella prossima stagione punto a compiere ulteriori passi avanti sotto l’aspetto della tecnica di gioco. Per me l’annata 2019/2020 sarà il momento del grande balzo dalle categorie giovanili all’Eccellenza: la Folgore Rubiera San Fao è la realtà ideale per vivere con efficacia questo delicato passaggio”. Sugli obiettivi di squadra: “Di certo non mi accontento di una salvezza stiracchiata. Abbiamo i mezzi giusti per risiedere stabilmente nella parte sinistra della classifica”

Giusi Antonio

Antonio Giusi

Nel prossimo campionato di Eccellenza, la Folgore Rubiera San Fao potrà contare anche sul talento di Antonio Giusi: esterno basso di difesa classe 2000, lui non nasconde affatto il proprio entusiasmo per questa sua nuova esperienza in biancorossoblù. “Fino a questo momento, la mia traiettoria calcistica si è articolata all’interno delle categorie giovanili – evidenzia il giocatore – Ho mosso i primi passi nel vivaio del Carpi, per poi vestire la casacca del Formigine Allievi: a seguire mi sono cimentato con il campionato Juniores regionale nelle file della Rosselli Mutina, mentre la scorsa stagione sono approdato alla Juniores nazionale del Modena”.

E adesso, Giusi, come si è concretizzato il tuo accordo con la Folgore?

“A dire il vero, le prime conversazioni con il club risalgono a un anno fa. Ultimamente la società ha preso nuovamente contatto con me, attraverso Andrea Ippolito che è il nuovo collaboratore della gestione sportiva: la Folgore ha quindi continuato a cercarmi con notevole fermezza, e questa grande stima che mi viene manifestata rappresenta un aspetto decisamente motivante. Considerando il blasone e i solidi valori che la caratterizzano, ritengo che la Folgore sia un vero e proprio fiore all’occhiello per l’intero sport reggiano: di conseguenza, sono davvero felice per essere finalmente arrivato qui a Rubiera”.

Continua a leggere

La nuova vita calcistica di Antonio Rizzuto alla Folgore Rubiera San Fao: “Il club mi stava cercando già da qualche anno, e stavolta era davvero impossibile dire di no. Sono felicissimo di tornare sul palcoscenico dell’Eccellenza, all’interno di una realtà che ha tutto quel che serve per recitare un ruolo di buon livello. Si tratta di una categoria che non affronto da qualche anno, ma è comunque un campionato che conosco bene: sia per esperienza diretta, sia perchè mi sono sempre tenuto ampiamente informato”. Sugli obiettivi in ambito personale: “Hoxha lascia un’eredità davvero importantissima. Al di là delle reti che riuscirò a segnare, il mio primo traguardo sarà quello di aiutare la Folgore a essere davvero incisiva in zona gol. La squadra prima di tutto”

rizzuto a sx

A sinistra, Antonio Rizzuto in piena azione

Tra le notizie più eclatanti del calciomercato estivo di Eccellenza, c’è senz’altro quella che riguarda il trasferimento di Antonio Rizzuto alla Folgore Rubiera San Fao: tra l’altro, il nome del navigato attaccante è stato tra i primi a essere ufficializzato dalla società biancorossoblù in vista della prossima stagione. Un “trasloco” calcistico che fa rumore, anche perchè questo goleador classe ’91 era diventato un’autentica bandiera della Scandianese: “Ho giocato nelle file boiardesche per quasi 10 anni, sia in Eccellenza sia in Promozione – ricorda il diretto interessato – Si è trattato di un percorso davvero straordinario, impossibile da dimenticare. Come sempre accade durante esperienze sportive così lunghe, c’è inevitabilmente stata qualche amarezza: su tutte, la retrocessione dall’Eccellenza maturata nel 2012. D’altro canto le gratificazioni sono state tantissime, molte di più rispetto ai momenti di sconforto. Sono felice di avere dato un contributo tangibile alla causa rossoblù: colgo inoltre l’occasione per ringraziare tutta la Scandianese, a partire da figure come il presidente Giovanni Tognoli e mister Emore Iemmi”.

Antonio Rizzuto

Un’altra immagine di Rizzuto all’opera sul campo

E adesso, Rizzuto, quali sono le motivazioni che ti hanno spinto ad accettare l’offerta della Folgore Rubiera San Fao?

“A dire il vero, il mio dialogo con la Folgore non è certo cosa nuova: il club rubierese ha iniziato a cercarmi già tre anni fa, ma finora la trattativa non si era mai concretizzata. Prima di accettare la proposta biancorossoblù, avevo pure ricevuto altre offerte: tuttavia la Folgore mi è parsa l’opzione più convincente, anche perchè il ds Tagliavini ha sempre espresso grande stima e fiducia nei miei confronti. Peraltro qui ho l’opportunità di tornare ad affacciarmi sul palcoscenico dell’Eccellenza, con la prospettiva di vivere una stagione di buon livello: sia dal punto di vista personale, sia per quanto riguarda i risultati di squadra. Alla luce di tutti questi aspetti, stavolta alla Folgore non si poteva affatto dire di no: sono grato all’intera dirigenza e allo staff tecnico, e lavorerò a fondo per non deludere le attese”.

Continua a leggere

Eccellenza, la componente giovane della Folgore Rubiera San Fao si arricchisce con il classe 2000 Antonio Giusi

Giusi Antonio

Antonio Giusi, nuovo arrivato alla Folgore Rubiera San Fao

Nuovo inserimento nell’organico della Folgore Rubiera San Fao: durante il prossimo campionato di Eccellenza, mister Alessandro Semeraro potrà contare anche su Antonio Giusi. Nella fattispecie, si tratta di un nome che va ad arricchire la componente giovane presente all’interno della Prima squadra: il nuovo arrivato in casa biancorossoblù è un esterno basso destro di difesa, nato il 21 aprile 2000 e residente a Modena. Dopo essere cresciuto nelle giovanili del Carpi, Giusi è approdato alla formazione Allievi del Formigine e poi nella Juniores regionale della Rosselli Mutina: un ulteriore balzo in avanti è quindi avvenuto durante la scorsa stagione, che lo ha visto protagonista del campionato Juniores nazionale con la casacca del Modena.

Con questo nuovo arrivo caratterizzato da prospettive davvero lusinghiere, l’opera di composizione della Folgore 2019/2020 può dirsi quasi completata: la società sta tuttavia sondando il terreno per il possibile innesto di un centrocampista, preferibilmente classe 2001.