Eccellenza, la Folgore Rubiera deve fare attenzione agli artigli dei “Gatti”: domenica la trasferta sul sintetico del Fiorano. Marko Malivojevic: “Proveniamo da un pari che si presta a due chiavi di lettura, entrambe veritiere. C’è soddisfazione per il livello della nostra prova, sotto ogni punto di vista: non manca però una punta di rammarico, perchè avremmo meritato l’intera posta in palio. Ad ogni modo, nessuna disperazione: continuando a esprimerci come stiamo facendo, sono certo che il ritorno alla vittoria non sia per niente lontano. Dobbiamo solo recuperare un po’ di fortuna, acquisendo anche un pizzico di mira in più per quel che riguarda la fase offensiva”. Sulle condizioni fisiche: “Il risentimento muscolare è ormai superato, sono all’80% della forma e presto tornerò al meglio”

malivojevic marko

Marko Malivojevic, attaccante della Folgore Rubiera

Ancora tre tappe prima delle vacanze natalizie: il campionato di Eccellenza sta per dare inizio al trittico di sfide che concluderanno sia il 2018 agonistico, sia il programma della fase di andata. Per quanto riguarda più nello specifico la Folgore Rubiera, l’agenda del fine settimana prevede un singolare doppio confronto con il Fiorano: sabato i due club si affronteranno al “Valeriani” nell’ambito degli Juniores regionali, mentre domenica la Prima squadra di mister Alessandro Semeraro si recherà in terra modenese. In quest’ultimo caso, l’appuntamento sarà sul sintetico “Ferrari” di piazza dei Ciliegi, ovviamente a Fiorano: il duello sarà valevole per il 15° turno di Eccellenza, e l’orario d’inizio ha subìto una variazione rispetto al consueto. A causa di alcune esigenze organizzative legate all’utilizzo del campo, il “via” della sfida è stato posticipato alle ore 15.

In questa trasferta d’oltre Secchia, Semeraro potrà contare anche su Marko Malivojevic: l’attaccante classe ’95 ha ormai risolto i recenti problemi legati a un fastidioso risentimento muscolare. “Ho ripreso ad allenarmi venerdì scorso, ottenendo riscontri incoraggianti – spiega il diretto interessato – Poi, come sapete, domenica scorsa è finalmente avvenuto il mio rientro ufficiale in campo: contro il Felino ho giocato soltanto nei minuti finali, ma si tratta comunque di una tappa molto significativa nel percorso che porta a ritrovare la migliore condizione fisica. Adesso non sono ancora al meglio, ma la strada è quella giusta: adesso mi sento all’ 80% della forma, e le prospettive per tornare al massimo nel giro di breve tempo ci sono davvero tutte”.

Continua a leggere

Annunci

Eccellenza, la Folgore detta legge sul piano del gioco ma non basta per tornare alla vittoria: nel primo tempo Dallari porta in vantaggio i biancorossoblù, però pochi minuti dopo arriva il pari del Felino. Il ds rubierese Melli: “Per fortuna questo novembre così sventurato è giunto al termine. Anche oggi ci siamo resi autori di una grande prova, quantitativamente e qualitativamente: dobbiamo continuare con decisione su questa strada, perchè si tratta della via maestra per trovare presto il ritorno al successo”

DALLARI Omar

Omar Dallari

FOLGORE RUBIERA – FELINO 1 – 1

RETI: 35’pt Dallari (FR), 42’pt Adofo (F).

FOLGORE RUBIERA: Lanzotti, Paglia (dal 7’st Piacentini), Vacondio, Rinieri, Ficarelli, Dallari, Hoxha, Tognetti, Durantini, Milos Malivojevic (dal 43’st Marko Malivojevic), Porrini (dal 27’st Bassoli). A disp.: Burani, Acquafresca, Vena, Chiossi, Blotta, Dosso. Allenatore: Alessandro Semeraro.

FELINO: Terenzio, Polichetti, Pasini, Cittadino (dal 25’st Avagliano), Martinez A., Adofo, Lancellotti, Gennari, Ingegnoso (dal 36’st Neri), Martinez L. (dal 17’st Guastalla), Mehmeti (dal 43’st Tofani). A disp.: Depietri, Calderaro, Scopelliti, Rinaldi, Thei. Allenatore: Matteo Brandolini.

ARBITRO: Baiocchi di Rimini (assistenti Tozzi e Pasotti di Imola).

NOTE: spettatori 200 circa. Ammoniti Dallari (FR), Arturo Martinez e Adofo (F).

Continua a leggere

Eccellenza, dopodomani la Folgore ospiterà il Felino quarto della classe. Il centrocampista rubierese Milos Malivojevic: “Abbiamo un potenziale di buon livello, e le amarezze delle ultime quattro partite non possono bastare per cancellarlo. In questi giorni stiamo vivendo una sorta di malumore positivo, uno stato d’animo che ci aiuta a sviluppare ulteriori energie fisiche e mentali per reagire alle ultime quattro sconfitte. Contro i parmensi dobbiamo mantenere questo atteggiamento propositivo e combattivo, pur nella piena consapevolezza delle difficoltà che incontreremo: l’alta classifica dei rossoblù non è affatto una sorpresa, e per giunta loro hanno una difesa coriacea ed efficiente proprio come la nostra. La classifica? Dobbiamo pensare al campo”

Milos Malivojevic 2

Milos Malivojevic

Le cifre novembrine non sono affatto amiche della Folgore Rubiera: il bilancio delle quattro partite disputate questo mese parla infatti di zero vittorie e di zero gol segnati. Il riferimento è ovviamente alla Prima squadra, che ora si appresta a tornare in campo per la quattordicesima giornata: domenica allo stadio “Valeriani” i nostri beniamini ospiteranno il neopromosso Felino, realtà che è stata capace di passare dalla Prima Categoria all’Eccellenza nel giro di soli due anni. Il confronto avrà inizio al consueto orario delle 14.30: arbitrerà il sig. Simone Baiocchi di Rimini, coadiuvato dagli assistenti sigg. Riccardo Tozzi e Federico Pasotti entrambi di Imola.

“I soli numeri non sono sufficienti per raccontare il nostro rendimento durante le ultime quattro gare – sottolinea il centrocampista offensivo rubierese Milos Malivojevic In settimana il dirigente Tagliavini ha già puntualizzato questo aspetto: adesso, in vista della sfida di domenica, credo proprio che sia il caso di ribadirlo. Osservando il modo in cui ci siamo espressi, questo digiuno di punti può dirsi ampiamente immeritato: ci può stare la battuta d’arresto con la fuoriserie Correggese, ma la qualità che abbiamo messo in campo nelle altre partite non è stata premiata nel modo giusto”.

Continua a leggere

E’ online il nuovo numero di “Folgore Rubiera Magazine”!

Francesco TognettiLa Prima squadra sta viaggiando spedita verso un nuovo impegno casalingo: dalle ore 14.30 di dopodomani, la formazione di mister Semeraro affronterà il Felino in occasione della 14esima giornata di Eccellenza. Torna quindi puntuale l’ appuntamento con “Folgore Rubiera Magazine”: la pubblicazione sarà distribuita domenica direttamente allo stadio “Valeriani”, ma come sempre qui sul nostro sito è possibile visualizzarne i contenuti in anteprima.

Questi dunque i temi del settimo numero stagionale:

  • Il difensore Francesco Tognetti (nella foto) commenta l’attuale momento della Folgore, e traccia le prospettive in vista dell’imminente duello con i parmensi
  • Riccardo Lanzotti e Jacopo Burani raccontati da Andrea Ferrari, preparatore dei portieri biancorossoblù
  • Uno sguardo sugli avversari con Gianluca Maiavacchi, ds del Felino
  • Calendari & numeri del campionato di Eccellenza
  • L’agenda della Folgore Juniores

Tutto questo cliccando qui FOLGORE RUBIERA MAGAZINE N° 7 – DOMENICA 25 NOVEMBRE 2018 o recandosi nell’apposita sezione del sito. Buona lettura!

Eccellenza, il dirigente Fabrizio Tagliavini sull’attuale momento della Folgore Rubiera: “Chi parla di crisi commette un errore a dir poco grossolano, i soli numeri non sono sufficienti per inquadrare nel dettaglio il periodo che stiamo attraversando. Anche se nelle ultime 4 partite non sono arrivati punti, a detta di tutti avremmo meritato ben di più: nonostante le numerose assenze, a Colorno i nostri beniamini hanno creato almeno cinque occasioni da gol e persino gli avversari ci hanno fatto i complimenti. Purtroppo, per la seconda volta di seguito ci è stato fischiato contro un rigore assolutamente inesistente”. Sulla classifica: “Le cifre della graduatoria non sono affatto deficitarie, e peraltro siamo alla pari con solide realtà come Rolo e Bagnolese. Mi congratulo con squadra e staff tecnico: ora, massima concentrazione in vista del duello casalingo con il Felino. Sono certo che presto riprenderemo a raccogliere risultati positivi”

image

Fabrizio Tagliavini, dirigente della Folgore Rubiera

Ieri, al “Comunale” di Colorno, la Folgore Rubiera di Eccellenza ha rimediato la quarta battuta d’arresto consecutiva: inoltre la trasferta in terra parmense non ha interrotto il digiuno di gol dei biancorossoblù, che adesso è arrivato a raggiungere i 430 minuti complessivi. Ad ogni modo, la situazione dei nostri beniamini non è affatto così deficitaria come i numeri più recenti potrebbero far pensare: a confermarlo ci sono pure le parole di Fabrizio Tagliavini, che ha seguito da vicino anche le ultime quattro uscite. “Ultimamente, ci è capitato di leggere sulla stampa alcuni articoli che non fotografano bene la realtà delle nostre prestazioni – evidenzia il navigato dirigente della Folgore – Si tratta di servizi giornalistici basati solo ed esclusivamente sul risultato, che pertanto non forniscono una visione completa sulla vera realtà che ci riguarda. Sottolineo tutto questo senza alcuna volontà di polemizzare, ci mancherebbe altro: l’intento è semplicemente quello di inquadrare nel dettaglio l’attuale momento che stiamo attraversando”.

Eppure, Tagliavini, i numeri più recenti sono oggettivamente severi con la formazione di Semeraro…
“Innanzitutto devo fare i più sinceri complimenti a squadra e staff tecnico, per la qualità del gioco che stiamo esprimendo fin da inizio campionato. Anche se proveniamo da quattro gare in cui non sono arrivati punti, questa Folgore ha sempre saputo sviluppare un tipo di manovra efficiente, tenace e ben strutturata. Siamo in arrivo da un poker di partite in cui avremmo ampiamente meritato di raccogliere punti: a pensarla così non ci sono soltanto io, ma anche tutti coloro che hanno seguito i nostri confronti con Rolo, Correggese, Agazzanese e Colorno”.

Continua a leggere

Eccellenza, un’altra delusione per la Folgore Rubiera: i biancorossoblù cadono anche a Colorno, e non trovano la via del gol per la quarta volta di seguito. Il collaboratore tecnico Nicola Valentini: “Pur non riuscendo a concretizzare, anche oggi abbiamo comunque dimostrato tenacia e vivacità in zona-gol. Se avessimo vinto, credo che nessuno avrebbe avuto da ridire: ora, viaggiamo senza scoraggiarci verso il duello casalingo con il Felino”

Alessandro Porrini

Alessandro Porrini

COLORNO – FOLGORE RUBIERA 1 – 0

RETE: 33’st rig. Mazzera.

COLORNO: Corradi, Lungu, Callegari, Alessandrini, Riccardi, Caraffini, Contu (dal 27’st Pettenati), Mazzera, Ottolini (dal 42’st Daolio), Lari, Traorè. A disp.: Cavallari, Ferrara, Spagnoli, Amadini, Sutera, Pin, Pessagno. Allenatore: Mattia Bernardi.

FOLGORE RUBIERA: Lanzotti, Blotta, Piacentini (dal 35’st Acquafresca), Rinieri, Ficarelli, Bassoli (dal 35’st Dallari), Hoxha, Tognetti, Dosso (dal 25’st Durantini), Milos Malivojevic, Porrini. A disp.: Burani, Vena, Paglia, Mhadhbi. Allenatore: Alessandro Semeraro.

ARBITRO: Ortese di Ferrara (assistenti Capritta di Ravenna e sig. ra Russo di Piacenza).

NOTE: spettatori 200 circa. Ammoniti Riccardi e Mazzera (C), Rinieri (F).

Continua a leggere

Eccellenza, il ritorno in campo di Stefano Ficarelli: “La frattura all’alluce mi ha costretto a un mese e mezzo di lontananza dagli impegni agonistici, uno stop forzato che si è concluso soltanto la scorsa settimana. E’ stata dura restare fuori così tanto, perchè avrei voluto dare un contributo fattivo alla squadra anche in queste settimane”. Sull’attuale situazione della Folgore Rubiera: “Con l’Agazzanese non meritavamo di perdere. Anche contro i piacentini, abbiamo dimostrato di essere una squadra competitiva e ben disposta in campo. La sterilità offensiva è uno spunto su cui riflettere, ma senza inutili allarmismi”. Domenica prossima la trasferta di Colorno, dove i biancorossoblù dovranno ancora fare i conti con pesanti assenze: “La sconfitta? E’ un’opzione che al momento non consideriamo. I tre punti non ci servono per fantasticare in ottica 2° posto, ma innanzitutto per riprendere a valorizzare l’ottimo lavoro svolto fin qui”

ficarelli stefano

Stefano Ficarelli, difensore della Folgore Rubiera

Tre sconfitte consecutive, che tuttavia non hanno affatto scalfito la tenacia e l’entusiasmo della Folgore Rubiera. Come è noto, i nostri beniamini provengono da un tris di sfide contro tre grandi potenze del girone A di Eccellenza: purtroppo i duelli con Rolo, Correggese e Agazzanese non hanno portato punti in classifica, anche se i biancorossoblù hanno sempre saputo farsi valere sul piano del gioco.

Domenica scorsa, nel confronto con la formazione piacentina, Stefano Ficarelli è finalmente tornato in campo: “Ho appena risolto una frattura composta all’alluce – evidenzia il difensore rubierese – L’infortunio si è verificato lo scorso 30 settembre, quando abbiamo battuto il Campagnola sul terreno di Campogalliano. A causa di tale inghippo, sono stato costretto a un mese e mezzo di lontananza dagli impegni agonistici: una pausa forzata che sportivamente parlando mi ha anche fatto soffrire, perchè durante queste ultime settimane avrei voluto continuare a fornire un mio costante e tangibile contributo”. Ora, il diretto interessato rassicura sul proprio stato di salute: “Sto bene, pur non avendo ancora i novanta minuti nelle gambe. Al momento mi sto impegnando a fondo per ritrovare il migliore stato di forma, e dunque per recuperare il terreno perduto ultimamente: intanto punto molto su voglia di fare, esperienza e intelligenza, per cercare di sopperire con efficacia alle attuali mancanze sul piano della brillantezza fisica”.

Continua a leggere

Eccellenza, la Folgore Rubiera mette in campo grinta e qualità ma a festeggiare è l’Agazzanese. Mister Semeraro: “Io non amo mai parlare della direzione di gara, però stavolta l’arbitraggio si presta a più di qualche discussione. Abbiamo comunque fornito una prova di buon spessore, contro una tra le formazioni meglio attrezzate del girone A: osservando l’andamento complessivo dell’incontro, avremmo meritato quantomeno un risultato utile”

DALLARI Omar

Il capitano rubierese Omar Dallari

FOLGORE RUBIERA – AGAZZANESE 0 – 2

RETI: 6’pt rig. Lucci, 21’st Lucci.

FOLGORE RUBIERA: Lanzotti, Blotta, Vacondio, Rinieri, Paglia (dall’ 11’st Ficarelli), Dallari (dall’ 11’st Bassoli), Hoxha, Tognetti, Onwuachi (dal 35’st Vena), Milos Malivojevic, Dosso (dal 23’st Durantini). A disp.: Burani, Mhadhbi, Acquafresca, Piacentini. Allenatore: Alessandro Semeraro.

AGAZZANESE: Daffe, Poggi, Reggiani, Moltini, Colombi, Vago, Minasola (dal 42’st Pintore), Visioli, Makaya, Lucci (dal 27’st Bonomi), Lombardi (dal 42’st Peretti). A disp.: Ballerini, Groppi, Calegari, Gueye, Valdonio. Allenatore: Sandro Melotti.

ARBITRO: Totaro di Lecce (assistenti Iemmi di Ravenna e Spatrisano di Cesena).

NOTE: spettatori 200 circa. Ammoniti Blotta, Vacondio, Rinieri, Paglia, Dallari e Milos Malivojevic (F), Moltini e Makaya (A).

Continua a leggere