Torneo Cavazzoli, la Folgore Juniores va a caccia della rivincita: domani pomeriggio al “Mirabello” la finalissima con il Bibbiano San Polo, che un anno fa si aggiudicò il titolo sconfiggendo proprio i rubieresi nell’ultimo atto. Il centrocampista biancorossoblù Davide Chiossi: “Proveniamo da settimane molto intense, ma abbiamo gestito bene le nostre energie. Di conseguenza saremo molto competitivi, sia sul piano fisico sia per quanto riguarda la mentalità. Durante questa competizione siamo stati capaci di sviluppare un gioco armonico, nel vero senso del termine: ciascun elemento in campo ha un ruolo di primo piano nella costruzione della manovra, e si tratta di una dote che cercheremo di far valere anche stavolta”

Folgore Juniores Cavazzoli

La Folgore Rubiera Juniores che sta giungendo all’epilogo del 38° Torneo Cavazzoli

Il 38° Torneo Juniores “Aldo Cavazzoli” propone la stessa finale che ha contraddistinto l’edizione di 12 mesi fa: ancora una volta, le protagoniste dell’atto conclusivo saranno Folgore Rubiera e Bibbiano San Polo. I nostri beniamini hanno quindi l’opportunità di prendersi la rivincita: lo scorso anno, infatti, la formazione della Val d’Enza si impose mettendo a segno il gol decisivo durante il tempo supplementare. L’attesissimo appuntamento è fissato per domani pomeriggio 8 giugno, a partire dalle ore 17.30: la sfida si giocherà ovviamente allo stadio “Mirabello” di Reggio, lo storico impianto che abitualmente ospita l’epilogo del “Cavazzoli”.

Entrambe le contendenti hanno portato avanti un percorso caratterizzato da sole vittorie. La compagine di mister Marco Ognibene ha superato a pieni voti il girone preliminare, riportando un tris di successi: 1-3 sul campo dello Sporting Cavriago, 2-1 al “Valeriani” contro la Virtus Libertas e 3-0 nell’altro duello casalingo con la Fidentina. A seguire, sono arrivati due successi ai rigori: 6-5 negli ottavi al cospetto del Vezzano, 5-4 nei quarti contro la rivelazione Castelnovese/Meletolese. Tutto questo fino ad arrivare alla semifinale, che si è disptuata martedì sera al “Torelli” di Scandiano: i biancorossoblù hanno avuto la meglio nel sempre prestigioso derby contro l’Arcetana, in una gara che si è chiusa sul punteggio di 3-1.

Davide Chiossi

Il centrocampista biancorossoblù Davide Chiossi

Per quanto riguarda invece i prossimi avversari, nella prima fase il Bibbiano San Polo ha avuto la meglio su Sporting Club Sant’Ilario (6-0), Masone (2-0) e Vezzano (3-2). Negli ottavi è quindi giunto il successo per 1-0 sulla Falkgalileo, mentre nei quarti la formazione della Val D’Enza ha prevalso ai rigori sulla fuoriserie Colorno (6-5). In questo caso, la semifinale si è disputata mercoledì sera in via Campioli a Reggio: nell’occasione, il Bibbiano San Polo ha sconfitto la Bagnolese con il risultato di 2-1.

“Di certo il cammino che abbiamo portato avanti è stato particolarmente intenso – osserva Davide Chiossi, centrocampista della Folgore Rubiera Juniores – Ad ogni modo, posso garantire che domani ci presenteremo in campo con un’elevata quantità di energie a nostra disposizione: nel corso delle settimane siamo stati capaci di gestire le forze in modo efficace, e si tratta di un aspetto che ci permetterà di essere quanto mai competitivi in questa sfida di così grande prestigio. Inoltre, non abbiamo affatto paura dei “fantasmi” legati all’edizione 2018: al contrario, il fatto di confrontarci ancora una volta con il Bibbiano San Polo rappresenta un ulteriore e prezioso incentivo a fare bene. Come sapete, tanti miei compagni di squadra hanno vissuto in prima persona la finale dello scorso anno: chi ha subìto sul campo quella sconfitta può quindi contare su una sana e fortissima volontà di rivincita. Si tratta di uno stato d’animo che sta coinvolgendo l’intero organico, anche chi come me non ha vissuto in prima persona l’ultimo atto di 12 mesi fa”.

Continua a leggere

Torneo Cavazzoli, la Folgore Juniores è in finale per il secondo anno di fila: l’affermazione nel derby contro l’Arcetana permette ai biancorossoblù di accedere all’atto conclusivo. Mister Ognibene: “Un successo di grande rilievo, ottenuto contro un’avversaria coriacea e di livello elevato. Anche stavolta i nostri ragazzi hanno dato prova di avere grande maturità, sia tecnica sia caratteriale: non ci siamo mai persi d’animo, nemmeno dopo aver subìto il gol del momentaneo pari. Si tratta di una vittoria che ci dà un’ulteriore e preziosa spinta in vista dell’appuntamento di sabato al Mirabello: in questi giorni ci prepareremo in modo minuzioso, ma cercheremo anche di recuperare le tante energie spese nelle ultime settimane”. Stasera il nome dell’altra finalista: Bibbiano San Polo o Bagnolese

corradini gobbi 2

Alex Corradini Gobbi, attaccante della Folgore Rubiera Juniores

FOLGORE RUBIERA – ARCETANA

3 – 1

RETI: per la Folgore Rubiera Alex Corradini Gobbi e doppietta di Kader Dosso. Per l’Arcetana, gol di Cominci.
FOLGORE RUBIERA: Burani, Blotta, Melli (Merendino), Bassoli, Paglia, D’Ambrosio (Durantini), Vena, Chiossi (Parenti), Dosso, Corradini Gobbi, Porrini (Di Mattia). A disp.: Loschi, Serpetti, Piredda, Romoli, Bonini. Allenatore: Marco Ognibene.
ARCETANA: Cortenova, Riccò, Branca, Tavaglione, Rebecchi, Pacella, Tirelli (Travagliati), Cavanna, Trotta, Di Luca, Cominci. A disp.: Romagnani, Salvatore, Concini, Baroni, Prandi, Buontempi, Maltempo, Prodi. Allenatore: Ettore Becchi.
ARBITRO: Giovanni (assistenti Nasi e Poli).

NOTE: ammoniti Blotta, Vena, Durantini e Di Mattia (F), Riccò e Di Luca (A). Espulsi Tavaglione e Rebecchi (A).

Continua a leggere

Eccellenza, la Folgore Rubiera raggiunge un nuovo accordo con uno tra i suoi giocatori più rappresentativi: Omar Dallari resta in biancorossoblù, per la sesta stagione di fila. Sul fronte del mercato in uscita, ai saluti Fabio Agrillo e Riccardo Lanzotti

La foto presente su Facebook - Da sinistra Omar Dallari della Folgore e Fabio Galli della Fidentina

A sinistra, Omar Dallari in piena azione

Omar Dallari piazza la… sestina, e nella prossima stagione sarà ancora tra i punti di forza della Folgore Rubiera. Il navigato centrocampista classe 1980 vestirà la maglia biancorossoblù anche nel campionato di Eccellenza 2019/2020: lui si appresta quindi a iniziare la sua sesta stagione consecutiva all’ombra del Forte, proprio come il difensore Francesco Tognetti.

Anche Dallari è approdato a Rubiera nel 2014: precedentemente Omar era stato assoluto protagonista con le maglie di Boca Pietri Carpi, Castellarano e Scandianese. Tutto ciò senza dimenticare l’esperienza nelle file della Sampolese, che è stata la sua ultima squadra prima dell’ingresso alla Folgore. Giocatore tenace, brioso e di alto livello qualitativo, la sua elevata esperienza continuerà a essere molto utile per tutto l’organico di mister Semeraro: senza dubbio, la riconferma di Omar Dallari rappresenta un ulteriore valido motivo per guardare al futuro con ragionevole ottimismo. In ordine cronologico, si tratta della quarta riconferma all’interno dell’organico biancorossoblù: infatti nei giorni scorsi sono stati ufficializzati i rinnovi con altri tre elementi di assoluto rilievo, ossia i difensori Stefano Ficarelli, Daniele Vacondio e il già citato Tognetti. Spicca inoltre il ritorno dell’attaccante Sasà Greco, che ha rappresentato la prima novità nell’ambito del mercato in entrata.

Continua a leggere

Torneo Cavazzoli, Folgore Rubiera Juniores in campo domani a Scandiano per la semifinale: in agenda c’è il gran derby con l’Arcetana. Il difensore biancorossoblù Samuele Serpetti: “Stiamo andando oltre le migliori aspettative, e ora possiamo puntare con rinnovata convinzione a centrare quel 1° posto che lo scorso anno ci è sfuggito davvero per un soffio. Adesso inizia a farsi largo un po’ di stanchezza, come è normale che sia dopo una stagione così intensa: d’altro canto, mister Ognibene sa impostare un lavoro di grande efficacia anche per quanto riguarda il recupero delle energie”. Sui biancoverdi: “I nostri prossimi avversari possono contare su una buona prestanza fisica e su una fase di centrocampo particolarmente efficiente. Sfida complessa, ma l’affronteremo facendo valere le migliori doti che ci caratterizzano”

SERPETTI

Samuele Serpetti, difensore della Folgore Rubiera

Tempo di semifinali al 38° Torneo “Aldo Cavazzoli”: la Folgore Rubiera Juniores ha l’opportunità di disputare la finalissima per il secondo anno consecutivo, ma prima bisognerà superare un ostacolo che si preannuncia tutt’altro che semplice. Domani sera 4 giugno, a partire dalle ore 21, i biancorossoblù saranno di scena al “Torelli” di Scandiano nel gran derby contro l’Arcetana: si tratta della semifinale, che ovviamente si giocherà con la consueta formula della gara secca a eliminazione diretta. In caso di parità al termine degli 80 minuti regolamentari, si procederà allo svolgimento di un tempo supplementare della durata di un quarto d’ora: se l’equilibrio nel punteggio dovesse persistere, spazio ancora una volta ai calci di rigore. Considerando il recente cammino delle due contendenti, l’espressione “ancora una volta” risulta decisamente appropriata: sia la Folgore sia l’Arcetana provengono infatti da due affermazioni maturate in seguito ai tiri dagli 11 metri. Nella fattispecie i nostri beniamini hanno superato il Vezzano negli ottavi e la Castelnovese/Meletolese nei quarti, mentre i biancoverdi sono riusciti ad avere la meglio su Atletico Montagna (ottavi) e San Michelese (quarti).

“Fin dall’inizio del 38° Cavazzoli, sapevamo di avere a disposizione una serie di potenzialità più che egregie – osserva il difensore rubierese Samuele Serpetti D’altro canto si tratta di un torneo in cui i pronostici hanno un valore davvero relativo, addirittura inferiore rispetto al solito: dunque, non era affatto scontato che noi riuscissimo ad arrivare così lontano. Prendendo in esame il modo in cui abbiamo raggiunto la semifinale, credo che questa Folgore stia andando ben oltre le più rosee aspettative: d’altro canto, come è ovvio che sia, ora non ci sentiamo affatto con la pancia piena”.

“Io sono tra i giocatori che hanno fatto parte della Folgore Juniores che ha partecipato al Cavazzoli 2018 – rimarca Serpetti – Quella sconfitta in finale contro il Bibbiano San Polo brucia ancora, e adesso ciascuno di noi può contare su una dose di motivazioni davvero elevata: siamo intenzionati, anzi intenzionatissimi a centrare quel trofeo che lo scorso anno ci è sfuggito davvero per un soffio. Chiaramente, la semifinale contro l’Arcetana rappresenta un passaggio di basilare importanza in tal senso”.

Continua a leggere

Torneo Cavazzoli, la Folgore Rubiera Juniores detta legge ai rigori per la seconda volta consecutiva: nei quarti i biancorossoblù estromettono la Castelnovese/Meletolese, e ora sono attesi dalla semifinale di martedì contro l’Arcetana. Mister Ognibene: “Anche contro la formazione della Bassa, i nostri ragazzi hanno saputo reagire con piena efficacia a ogni tipo di difficoltà. Complessivamente parlando la squadra sta bene dal punto di vista fisico, e ieri ne abbiamo dato un’ulteriore dimostrazione. Tuttavia, si tratta di una sfida che ha comunque richiesto parecchio sul piano delle energie: per dopodomani sono in dubbio Ascari, Vena e Blotta”

DOSSO KADER

Kader Dosso, attaccante della Folgore Rubiera

FOLGORE RUBIERA – CASTELNOVESE / MELETOLESE 5-4 dopo i calci di rigore

(1-1 al termine del tempo supplementare)

RETI: 5’pt Dosso (F), 38’st Cavaliere (C). Sequenza rigori della Folgore Rubiera: Alex Corradini (parato), Alessandro Porrini (gol), Marco Merendino (gol), Lorenzo Durantini (gol), Luca Bassoli (alto), Andrea Di Mattia (gol).
FOLGORE RUBIERA: Burani, Serpetti, Piredda (Merendino), Bassoli, Blotta, D’Ambrosio, Vena (Corradini), Ascari (Di Mattia), Dosso, Durantini, Porrini. A disp.: Romoli, Tarsia, Melli, Bonini, Chiossi. Allenatore: Marco Ognibene.
CASTELNOVESE/MELETOLESE: Ferrari, Orlandi (Gerace), Bottoli, Cavaliere, Singh, Amadi, Chahar (Lanzi), Frignani (Iotti), Gogliormella (Bommi), Donelli, Terzo. A disp.: Cartella, Contino, Liesnjamin, Muto, Ruggeri. Allenatore: Franconi.

ARBITRO: Gippetto.
NOTE: ammoniti Burani, Bassoli, Ascari, Durantini, Corradini e Di Mattia (F), Ferrari e Iotti (C). Espulsi Singh e Terzo (C).

Continua a leggere

Eccellenza, altre due riconferme di spessore: il difensore Francesco Tognetti e il preparatore dei portieri Andrea Ferrari saranno alla Folgore Rubiera anche nella prossima stagione

TOGNETTI Francesco

Francesco Tognetti

La Folgore Rubiera che affronterà il campionato di Eccellenza 2019/2020 prende sempre più forma: alle notizie rese note nei giorni scorsi si aggiungono adesso altre due riconferme, una a livello di organico e l’altra che riguarda invece il settore tecnico.

Nei giorni scorsi, la dirigenza ha rinnovato gli accordi con Stefano Ficarelli e Daniele Vacondio: resterà a Rubiera anche il loro collega di reparto Francesco Tognetti, che ormai rappresenta una vera e propria istituzione per la nostra realtà calcistica. Il talentoso difensore classe 1989 è approdato alla Folgore nell’estate del 2014, e da allora non ha più cambiato casacca. Di conseguenza, l’annata che va a iniziare sarà la sua sesta stagione consecutiva in biancorossoblù: in precedenza, lo ricordiamo, lui si era messo in luce nelle file di Castellarano, Carpi, Brescello e Bibbiano. In ordine di tempo, Tognetti è il quarto giocatore della Folgore 2019/2020 a essere ufficializzato: come è noto, l’elenco si completa con il ritorno dell’attaccante Sasà Greco.

Continua a leggere

Torneo Cavazzoli, la Folgore Juniores avanza ancora al termine di un’autentica battaglia: i biancorossoblù si impongono sul Vezzano dopo una maratona calcistica, conclusa solo ai calci di rigore. Mister Ognibene: “Sapevamo perfettamente che avremmo avuto vita difficile, ma anche questo successo può dirsi del tutto meritato. Abbiamo reagito al meglio a ogni difficoltà: sia dopo l’espulsione di Paglia, sia dopo aver subìto il gol del pareggio sul finire dei tempi regolamentari. Inoltre, l’inevitabile stanchezza non ci ha impedito di realizzare una perfetta sequenza di conclusioni dagli 11 metri”. Domani a Reggio il quarto di finale contro la sorprendente Castelnovese/Meletolese: “Un’ottima squadra, ma noi avremo molte carte valide da giocare. Il nostro organico è contraddistinto da forti potenzialità, e i ragazzi ne stanno prendendo sempre più coscienza”. Infermeria: da valutare D’Ambrosio e Porrini

VENA NICCOLO'

L’attaccante biancorossoblù Niccolò Vena

FOLGORE RUBIERA – VEZZANO 6-5 dopo i calci di rigore

(1-1 al termine del tempo supplementare)

RETI: autorete del Vezzano (F) e Tessitori (V). In seguito i rigori della Folgore sono stati trasformati da Alex Corradini, Matteo Piredda, Niccolò Vena, Andrea Di Mattia e Luca Bassoli.
FOLGORE RUBIERA: Burani, Blotta, Piredda, Bassoli, Paglia, D’Ambrosio (Di Mattia), Durantini (Melli), Ascari, Dosso, Vena, Porrini (Corradini). A disp.: Loschi, Serpetti, Bonini, Chiossi, Merendino, Corcione. Allenatore: Marco Ognibene.
VEZZANO: Girotti, Cattani (Tessitori), Giansoldati, Amoah, Bettuzzi (Martini), Costa, Rossi (Castagnoli), Morani (Prati), Bulgarelli, Piermattei, Valcavi (Fontanelli). A disp.: Montanari, Viani, Bimbi, Benevelli. Allenatore: Gilioli.
NOTE: ammoniti Fontanelli, Piredda e Dosso (F), Cattani, Piermattei, Giansoldati e Morani (V). Espulsi Paglia (F) e Tessitori (V).

Continua a leggere

Eccellenza, un ritorno super lusso. Dopo una stagione nelle file del Campagnola, Sasà Greco vestirà di nuovo la maglia biancorossoblù: “Per me è davvero come tornare a casa. Qui a Rubiera ritrovo tantissimi amici, e anche per questo sono felice di poter dare nuovamente man forte a questa realtà calcistica. Provengo da un’annata difficile sotto l’aspetto dei risultati, e dunque sono fermamente intenzionato a voltare pagina”. Inoltre, le buone notizie per la Prima squadra non sono finite: i difensori Stefano Ficarelli e Daniele Vacondio restano alla Folgore, così come il preparatore atletico Gabriele Iotti

GRECO Salvatore

Salvatore “Sasà” Greco, di nuovo a Rubiera dopo un anno di assenza

Periodo molto vivace per la Folgore Rubiera: oltre alla Juniores attualmente impegnata nel Torneo Cavazzoli, la società sta lavorando a pieno ritmo per costruire la squadra che affronterà il prossimo campionato di Eccellenza. A tal proposito, ieri sono state ufficializzate tre importantissime riconferme: mister Alessandro Semeraro, il suo vice Nicola Valentini e il team manager Alessandro Mattioli.

Adesso arrivano ulteriori novità, che non sono affatto di poco conto. Nell’ambito dei giocatori, il primo rinforzo è rappresentato da un attaccante che costituisce un vero e proprio simbolo per il nostro club: stiamo parlando di Salvatore “Sasà” Greco, che fa ritorno alla Folgore dopo un anno trascorso lontano dalle rive del Secchia. Il bomber nativo di Cariati è un nome ben noto al pubblico rubierese, ma non solo: nel suo lungo percorso calcistico, “Sasà” ha avuto modo di ricevere meritati applausi con tante altre casacche. Nel corso degli anni, il goleador classe 1980 ha vestito le maglie di Rossanese, Corigliano, Castel San Pietro Terme, Pavullese, Atletic Pico e Formigine: l’elenco comprende anche Dorando Pietri Carpi, Bagnolese e Rolo. Tutto ciò fino ad arrivare al suo primo approdo a Rubiera, datato 2014: Greco è rimasto alla Folgore per un totale di quattro annate tutte in Eccellenza, e durante la sua permanenza in biancorossoblù ha messo a segno una settantina di reti. Lo scorso anno Sasà ha disputato ancora una volta l’Eccellenza, con la casacca del Campagnola: un’annata intensa ma purtroppo amara a livello di squadra, conclusa con la retrocessione dei rosanero in seguito ai play out.

Continua a leggere