Folgore Rubiera San Fao, Asd San Faustino e Atletico Bilbagno hanno inaugurato in grande stile il nuovo accordo di collaborazione a livello giovanile. Andrea Baccarani: “L’ingresso di figure del calibro di Torroni e Fantuzzi dà ulteriore slancio alla programmazione che abbiamo stilato. Inoltre i tesserati potranno contare su un pulmino navetta”. Barbara Serravalle: “Questa collaborazione ci permette di costruire una più ampia offerta, schierando almeno una squadra in ogni categoria”. Tony Miosi: “Sugli obiettivi da raggiungere, c’è fin da adesso una piena comunanza di intenti. Si punta non soltanto alla crescita tecnica, ma anche allo sviluppo morale e caratteriale di bambini e ragazzi”. Laura Monzani: “Crediamo che il calcio non sia solo uno sport, ma anche un vero fenomeno sociale con una grande valenza formativa”. Fabrizio Tagliavini: “Stasera si avvera quello che era un mio autentico sogno. Questo nuovo settore giovanile può benissimo arrivare a 500 tesserati”. Alessandro Semeraro: “La presenza della Folgore in Eccellenza è un valore aggiunto per tutto lo sport reggiano, e questo accordo nell’ambito del vivaio va ulteriormente nella giusta direzione”

San Fao - da sx Baccarani, Monzani, Serravalle etc

Un’immagine emblematica di ieri sera: da sinistra Andrea Baccarani, Laura Monzani, Barbara Serravalle, Mauro Cavazzoli, Tony Miosi e Fabrizio Tagliavini

Ieri sera, a San Faustino, si è scritta una vera e propria pagina di storia nell’ambito del calcio dilettantistico reggiano: la sede del club blugranata ha infatti ospitato la presentazione ufficiale della nuova collaborazione tra Folgore Rubiera San Fao, Atletico Bilbagno e appunto San Faustino. Un accordo di cui si è parlato molto nelle scorse settimane, e che ora ha preso ufficialmente il via sotto i migliori auspici: grande e motivato l’entusiasmo, unanimemente condiviso dal numeroso pubblico presente.

Ad aprire la serata è stata la raffinatezza verbale di Laura Monzani, componente del nuovo ufficio di segreteria che sarà unico per tutte e tre le società: la responsabile di tale settore sarà Barbara Serravalle, e ne farà parte anche Daniela Baccarani. “Dopo alcuni “abboccamenti” avvenuti negli anni scorsi – ha detto la Monzani – le società di San Faustino e Atletico Bilbagno hanno finalmente deciso di unire le proprie forze nella gestione della Scuola Calcio e di tutta l’attività inerente il Settore giovanile. E’ una collaborazione che inizierà a partire dalla prossima annata calcistica: registi indiscussi di questa operazione sono stati alcuni dirigenti della Folgore, che spinti da una grande passione calcistica hanno promosso quest’idea con slancio e concretezza”.

Continua a leggere

Settore giovanile, il punto del dirigente Andrea Prati: “L’accordo tra Folgore Rubiera, San Faustino e Atletico Bilbagno ci permetterà di migliorare ulteriormente il livello della formazione che potremo fornire ai ragazzi. Ovviamente più siamo e meglio è, ma la quantità di iscritti non rappresenta un assillo: ciò che conta sta nella qualità del lavoro che proporremo, e sono certo che le esperienze di ciascun club saranno molto utili per svolgere un’attività efficace in ogni ambito”. Su Torroni: “Pur essendo abituato al calcio degli adulti, lui si è messo sùbito a nostra disposizione nel ruolo di responsabile tecnico generale del nuovo vivaio allargato. Entusiasmo e competenze non gli mancano affatto”. A giorni sarà ufficializzato l’elenco delle squadre che affronteranno la prossima stagione

Andrea Prati, direttore generale del San Faustino

Andrea Prati, dg del San Faustino e storico bomber della Folgore Bagno

Come ampiamente annunciato nei giorni scorsi, la Folgore Rubiera si appresta a iniziare una nuova era per quanto riguarda il settore giovanile: nella prossima stagione il club biancorossoblù sarà infatti coinvolto anche a livello di vivaio, mediante un accordo tra società indipendenti che coinvolge anche San Faustino e Atletico Bilbagno.

Alcune ulteriori anticipazioni ci vengono fornite da Andrea Prati, direttore generale del San Faustino ed ex attaccante di prim’ordine: tutti ricordano la sua lunga permanenza nella vecchia Folgore Bagno, durante la quale lui ha messo a segno addirittura un centinaio di gol. “Qui a San Faustino, tutti noi stiamo cominciando questo nuovo percorso con una forte dose di ragionevole fiducia – esordisce Prati – Folgore e Bilbagno sono contraddistinte dal nostro stesso stato d’animo, e dunque si tratta di un cammino che va a iniziare con premesse davvero incoraggianti. Senza dubbio, è un’operazione tesa a migliorare e ottimizzare sempre più il livello della formazione che possiamo fornire ai ragazzi. Più nello specifico, la collaborazione fra i nostri tre sodalizi darà luogo a un settore giovanile davvero speciale: da ora in avanti potremo promuovere con ulteriore forza e convinzione un solido universo di valori umani, coniugandoli sempre con la crescita tecnica e sportiva di ogni singolo giocatore”. 

Continua a leggere