Folgore Rubiera San Fao, Asd San Faustino e Atletico Bilbagno hanno inaugurato in grande stile il nuovo accordo di collaborazione a livello giovanile. Andrea Baccarani: “L’ingresso di figure del calibro di Torroni e Fantuzzi dà ulteriore slancio alla programmazione che abbiamo stilato. Inoltre i tesserati potranno contare su un pulmino navetta”. Barbara Serravalle: “Questa collaborazione ci permette di costruire una più ampia offerta, schierando almeno una squadra in ogni categoria”. Tony Miosi: “Sugli obiettivi da raggiungere, c’è fin da adesso una piena comunanza di intenti. Si punta non soltanto alla crescita tecnica, ma anche allo sviluppo morale e caratteriale di bambini e ragazzi”. Laura Monzani: “Crediamo che il calcio non sia solo uno sport, ma anche un vero fenomeno sociale con una grande valenza formativa”. Fabrizio Tagliavini: “Stasera si avvera quello che era un mio autentico sogno. Questo nuovo settore giovanile può benissimo arrivare a 500 tesserati”. Alessandro Semeraro: “La presenza della Folgore in Eccellenza è un valore aggiunto per tutto lo sport reggiano, e questo accordo nell’ambito del vivaio va ulteriormente nella giusta direzione”

San Fao - da sx Baccarani, Monzani, Serravalle etc

Un’immagine emblematica di ieri sera: da sinistra Andrea Baccarani, Laura Monzani, Barbara Serravalle, Mauro Cavazzoli, Tony Miosi e Fabrizio Tagliavini

Ieri sera, a San Faustino, si è scritta una vera e propria pagina di storia nell’ambito del calcio dilettantistico reggiano: la sede del club blugranata ha infatti ospitato la presentazione ufficiale della nuova collaborazione tra Folgore Rubiera San Fao, Atletico Bilbagno e appunto San Faustino. Un accordo di cui si è parlato molto nelle scorse settimane, e che ora ha preso ufficialmente il via sotto i migliori auspici: grande e motivato l’entusiasmo, unanimemente condiviso dal numeroso pubblico presente.

Ad aprire la serata è stata la raffinatezza verbale di Laura Monzani, componente del nuovo ufficio di segreteria che sarà unico per tutte e tre le società: la responsabile di tale settore sarà Barbara Serravalle, e ne farà parte anche Daniela Baccarani. “Dopo alcuni “abboccamenti” avvenuti negli anni scorsi – ha detto la Monzani – le società di San Faustino e Atletico Bilbagno hanno finalmente deciso di unire le proprie forze nella gestione della Scuola Calcio e di tutta l’attività inerente il Settore giovanile. E’ una collaborazione che inizierà a partire dalla prossima annata calcistica: registi indiscussi di questa operazione sono stati alcuni dirigenti della Folgore, che spinti da una grande passione calcistica hanno promosso quest’idea con slancio e concretezza”.

Continua a leggere

Eccellenza, il nuovo arrivato Riccardo Cavallini si presenta: “La Folgore Rubiera San Fao mi ha offerto un’opportunità brillante, che non potevo affatto rifiutare. Con Burani ci sarà una sana e amichevole concorrenza interna: una nobile e salutare competizione, che aiuterà entrambi a migliorarsi. Non conosco ancora bene Andrea Ferrari, ma so che si tratta di un preparatore dei portieri contraddistinto da un curriculum davvero egregio: le sue indicazioni, unite a quelle di tutto lo staff tecnico, saranno senza dubbio utilissime per affinare il mio livello di efficacia”. Sull’agenda del prossimo campionato: “Tornare a Traversetolo da avversario mi farà un effetto davvero singolare, anche perchè là ho vissuto un ottimo periodo. Tuttavia, se giocherò io, farò davvero di tutto per tenere la saracinesca ben abbassata”

“Qui alla Folgore Rubiera San Fao ci sono tutte le premesse necessarie per vivere una stagione davvero soddisfacente: non solo a livello personale, ma anche e soprattutto per ciò che riguarda i risultati di squadra”. Il classe ’99 Riccardo Cavallini è già carico a mille in vista della sua nuova esperienza rubierese, e le sue parole ne sono una visibile testimonianza. In passato, lui si è distinto nelle giovanili della Reggiana e all’interno della Correggese Juniores: nella scorsa annata il portiere cavriaghese ha disputato l’Eccellenza nelle file della Piccardo Traversetolo, ma il suo cartellino è di proprietà del Montecchio. Ora, lui è approdato in biancorossoblù con la formula del prestito.

Cavallini in azione

Il portiere Riccardo Cavallini in azione (foto tratta da http://www.piccardotraversetolo.it)

“Mio padre Stefano è da sempre molto attento nel seguire il percorso sportivo che sto portando avanti – spiega l’estremo difensore – Il mio primo contatto con la Folgore si deve proprio a una conversazione informale tra lui e il ds Fabrizio Tagliavini: la traiettoria che mi ha condotto a Rubiera è partita proprio da lì. Ovviamente tengo in grande considerazione i consigli di papà, perchè lui mastica calcio da una vita: tuttavia sono sempre io a prendere le decisioni finali in merito alla mia destinazione, e devo dire che sono rimasto davvero contentissimo quando la Folgore mi ha cercato. In buona sostanza, non potevo certo dire di no: questo club rappresenta una realtà prestigiosa e vivace nell’ambito del calcio dilettantistico reggiano, e il fatto di poter indossare questa maglia rappresenta un autentico valore aggiunto. Peraltro non ho mai sentito di un giocatore che a Rubiera si sia trovato male: ciò rappresenta un aspetto che la dice senz’altro lunga sulla serietà e sulla qualità dell’ambiente biancorossoblù”.

Continua a leggere

Eccellenza, altre due riconferme di spessore: il difensore Francesco Tognetti e il preparatore dei portieri Andrea Ferrari saranno alla Folgore Rubiera anche nella prossima stagione

TOGNETTI Francesco

Francesco Tognetti

La Folgore Rubiera che affronterà il campionato di Eccellenza 2019/2020 prende sempre più forma: alle notizie rese note nei giorni scorsi si aggiungono adesso altre due riconferme, una a livello di organico e l’altra che riguarda invece il settore tecnico.

Nei giorni scorsi, la dirigenza ha rinnovato gli accordi con Stefano Ficarelli e Daniele Vacondio: resterà a Rubiera anche il loro collega di reparto Francesco Tognetti, che ormai rappresenta una vera e propria istituzione per la nostra realtà calcistica. Il talentoso difensore classe 1989 è approdato alla Folgore nell’estate del 2014, e da allora non ha più cambiato casacca. Di conseguenza, l’annata che va a iniziare sarà la sua sesta stagione consecutiva in biancorossoblù: in precedenza, lo ricordiamo, lui si era messo in luce nelle file di Castellarano, Carpi, Brescello e Bibbiano. In ordine di tempo, Tognetti è il quarto giocatore della Folgore 2019/2020 a essere ufficializzato: come è noto, l’elenco si completa con il ritorno dell’attaccante Sasà Greco.

Continua a leggere

Eccellenza 2019/2020, la Folgore Rubiera ci sarà. Fabrizio Tagliavini è il direttore sportivo pro tempore: “Non escludo un cambio di denominazione, ma la Prima squadra continuerà comunque a giocare le partite casalinghe allo stadio Valeriani. A livello di mercato, gli obiettivi primari sono quelli di confermare l’attuale staff tecnico e gran parte dell’organico. Inoltre, nei prossimi giorni renderemo noto l’organigramma completo: Angelo Ricchetti non sarà più presidente, ma resterà in qualità di consigliere”. Confermata anche l’iscrizione al campionato Juniores regionale, mentre si profilano novità a livello giovanile: “E’ allo studio un accordo tra società indipendenti, per un vivaio che coinvolga pure i tesserati di San Faustino e Bilbagno”

tagliavini 22

Fabrizio Tagliavini

La Folgore Rubiera parteciperà regolarmente al campionato di Eccellenza 2019/2020: ora la notizia ha i crismi dell’ufficialità, e mette a tacere in modo definitivo la ridda di voci che si è susseguita a ritmo serrato durante le ultime settimane. A confermare il tutto è Fabrizio Tagliavini: “Ieri sera si è svolto un incontro con società, tecnici e giocatori – spiega il dirigente biancorossoblù – In tale occasione, abbiamo esposto quelle che saranno le linee-guida in vista della prossima annata agonistica. Il punto fermo è rappresentato dall’iscrizione alla prossima Eccellenza, e la Prima squadra giocherà le partite casalinghe nella consueta cornice dello stadio “Valeriani”: in più, continueremo a essere presenti anche nel campionato Juniores regionale”.

Detto questo, Tagliavini procede quindi a illustrare quelle che saranno le novità: “Nei prossimi giorni renderemo noto il nuovo organigramma societario, che attualmente è in via di completamento. Posso anticipare che Angelo Ricchetti lascerà il ruolo di presidente: sono però lieto di annunciare che lui rimarrà comunque all’interno del club in qualità di consigliere, continuando così a dare un prezioso e qualificato supporto al nostro lavoro. Al momento, io ho la funzione di direttore sportivo pro tempore – rimarca Tagliavini – Non so se rivestirò questa funzione anche in futuro: intanto, adesso sono stato incaricato dalla società di costruire gli organici che affronteranno i futuri campionati di Eccellenza e Juniores regionale”.

Continua a leggere

Eccellenza, la Folgore Rubiera deve guardarsi dagli artigli dei “Gatti”: domenica al Valeriani arriva un Fiorano alla ricerca di punti salvezza. Il portiere biancorossoblù Lanzotti: “Siamo in arrivo da una vittoria ottenuta grazie alle migliori doti che ci caratterizzano. Anche se il 2° posto è ormai irraggiungibile, il nostro approccio alle partite non cambia di una virgola: spirito di gruppo, concentrazione e tenacia sono i veri capisaldi della concezione di gioco che ci contraddistingue. Contro i modenesi saremo nuovamente rimaneggiati, ma abbiamo sempre dimostrato di saper arginare le assenze in modo costruttivo ed efficace. All’andata abbiamo vinto 0-3, ed è da lì che bisogna prendere le mosse per centrare di nuovo i tre punti”. Un bilancio stagionale: “A livello di squadra c’è una punta di amarezza, che però non toglie assolutamente nulla alla grande soddisfazione per l’ottimo percorso svolto”

lanzotti-riccardo.jpg

Riccardo Lanzotti, portiere della Folgore Rubiera

Dal Felino ai… Gatti: queste fasi conclusive della stagione biancorossoblù si prestano facilmente a un simpatico gioco di parole etologico. Dopo l’altisonante vittoria riportata domenica scorsa sul campo della compagine parmense, ora la formazione di mister Semeraro è al lavoro per affrontare il Fiorano: come è noto, il gatto è l’animale che da sempre campeggia sullo stemma sociale del club modenese. La sfida con i biancorossi d’oltre Secchia si disputerà domenica prossima 14 aprile sul terreno del “Valeriani”, con fischio d’inizio alle ore 15.30: il confronto sarà valido per la terzultima giornata di Eccellenza, che sarà anche l’ultima sfida prima della pausa pasquale. In seguito il girone A tornerà a far parlare di sè il 28 aprile e il 5 maggio, con le due giornate che concluderanno la ricca galoppata iniziata lo scorso settembre.

A Felino, la porta rubierese è stata difesa da Riccardo Lanzotti: “La mentalità ha avuto un ruolo essenziale per portare a casa i tre punti – sottolinea il guardiano della Folgore – Innanzitutto, sulle prime la sfida non si era affatto messa così bene per noi: ancora una volta abbiamo dovuto presentarci con una formazione falcidiata dalle assenze, e inoltre i padroni di casa hanno sbloccato la situazione in proprio favore dopo soli 10 minuti. In condizioni simili sarebbe stato facile farsi prendere da un’eccessiva superficialità, affrontando la trasferta parmense come se fosse una semplice gita: invece noi abbiamo sviluppato un atteggiamento diametralmente opposto, che alla fine ci ha dato ragione in pieno”.

Continua a leggere

Eccellenza, domenica una Folgore Rubiera in versione decimata sarà di scena sul campo dell’Agazzanese: all’orizzonte c’è la sfida contro la seconda della classe. Il centrocampista biancorossoblù Fabio Agrillo: “Lo 0-0 con la Correggese è in parte una delusione, perchè avremmo meritato l’intera posta in palio. Tuttavia si tratta comunque di un pareggio di valore, che ci deve dare rinnovato slancio in vista delle ultime 6 partite. In terra piacentina le motivazioni non mancheranno affatto: nella mia e nostra visione, tra il 4° e il 7° posto c’è una bella differenza. Purtroppo Semeraro dovrà fronteggiare tanti forfait, tra cui anche il mio: d’altro canto, chi scenderà in campo darà il 150%”

agrillo-fabio.jpg

Fabio Agrillo, navigato centrocampista della Folgore Rubiera

La Folgore Rubiera di mister Semeraro è al lavoro in vista della trasferta piacentina in programma per domenica, 24 marzo: in occasione del 29° turno di Eccellenza, i nostri beniamini saranno impegnati al “Baldini” di Agazzano, contro i coriacei padroni di casa che sono ancora in piena lotta per accedere ai play off nazionali. Il fischio d’inizio è fissato alle ore 14.30, per l’ultima volta in questa stagione agonistica: a partire dal 31 marzo, infatti, il via delle gare sarà posticipato di un’ora.

“Siamo in arrivo da un pareggio che si presta a una doppia chiave di lettura – esordisce il centrocampista rubierese Fabio Agrillo Da un lato si tratta di una grande delusione: senza dubbio avremmo meritato di conquistare l’intera posta in palio, infliggendo alla Correggese quella che sarebbe stata la prima sconfitta stagionale. Chi ha seguito la partita conosce bene il livello su cui ci siamo espressi: abbiamo manifestato grande vivacità in ogni zona del campo, creando peraltro una quantità di occasioni da gol decisamente superiore rispetto ai biancorossi. Purtroppo, come già accaduto altre volte in questo campionato, ci è mancato quel guizzo di concretezza in più che ci avrebbe permesso di piazzare l’impresa”.

Continua a leggere

E’ online il nuovo numero di “Folgore Rubiera Magazine”!

Francesco TognettiLa Prima squadra sta viaggiando spedita verso un nuovo impegno casalingo: dalle ore 14.30 di dopodomani, la formazione di mister Semeraro affronterà il Felino in occasione della 14esima giornata di Eccellenza. Torna quindi puntuale l’ appuntamento con “Folgore Rubiera Magazine”: la pubblicazione sarà distribuita domenica direttamente allo stadio “Valeriani”, ma come sempre qui sul nostro sito è possibile visualizzarne i contenuti in anteprima.

Questi dunque i temi del settimo numero stagionale:

  • Il difensore Francesco Tognetti (nella foto) commenta l’attuale momento della Folgore, e traccia le prospettive in vista dell’imminente duello con i parmensi
  • Riccardo Lanzotti e Jacopo Burani raccontati da Andrea Ferrari, preparatore dei portieri biancorossoblù
  • Uno sguardo sugli avversari con Gianluca Maiavacchi, ds del Felino
  • Calendari & numeri del campionato di Eccellenza
  • L’agenda della Folgore Juniores

Tutto questo cliccando qui FOLGORE RUBIERA MAGAZINE N° 7 – DOMENICA 25 NOVEMBRE 2018 o recandosi nell’apposita sezione del sito. Buona lettura!

Eccellenza, il portiere Jacopo Burani: “A Castelvetro potevamo effettivamente fare meglio, ma la prova che abbiamo fornito non è stata tutta da buttar via. In ogni caso, ogni scenario fosco sarebbe del tutto fuori luogo: stiamo lavorando con efficacia per ritrovare i nostri migliori standard di rendimento, già a partire da domenica prossima”. Al “Valeriani” la Folgore Rubiera ospiterà la Solierese: “Chi crede che si tratti di un ostacolo agevole commette un errore molto grave. Intanto noi saremo ancora in versione incompleta, poi in questo girone A le squadre-materasso non esistono proprio: inoltre i gialloblù ci creeranno problemi a non finire, perchè saranno intenzionati a dare una svolta al proprio campionato. Da parte nostra servirà determinazione mista a saggezza”. Calendario difficile: giovedì 1° novembre la trasferta di Rolo, il 4 quella di Correggio. “E’ il tipo di agenda che ci serve, perchè ci darà grandi motivazioni. Lo sforzo fisico sarà consistente, ma reggeremo: abbiamo la competenza necessaria per gestire bene le energie a disposizione”

jacopo-burani

Jacopo Burani

“In effetti, a Castelvetro non siamo stati così brillanti come al solito: ci è in parte mancato quel mordente combattivo che fin qui era stato tra le nostre principali caratteristiche”. Jacopo Burani, portiere della Folgore Rubiera, commenta così la prima battuta d’arresto stagionale: come è noto domenica scorsa i nostri beniamini sono stati bloccati 2-0 in terra modenese, e con tale sconfitta i biancorossoblù hanno dovuto abbandonare la seconda piazza scendendo al terzo posto. “Ad ogni modo, mi associo alle parole che mister Semeraro ha pronunciato dopo la partita – prosegue il guardiano classe 2000 – Chiaramente è un ko amaro come tutte le sconfitte, ma adesso non è affatto il caso di mettersi a disegnare scenari foschi che sarebbero completamente fuori luogo. Innanzitutto, la prova che abbiamo fornito a Castelvetro non è stata tutta da buttare via: pur essendo meno concreti rispetto ai nostri abituali standard, siamo comunque stati capaci di fornire qualche spunto di buon livello in ogni reparto. Poi, un singolo stop non può certo bastare a rimuovere il valore di ciò che abbiamo fatto fin qui: ci stiamo rendendo artefici di un cammino più che positivo, e ora puntiamo a riprenderlo con vigore già a partire dall’impegno che ci attende”.

Continua a leggere