Juniores, inaspettato stop interno contro lo United Albinea. Prima squadra, tra poco il match sul campo del Salsomaggiore

Mozzini tagl

Paolo Mozzini, tecnico della Folgore Rubiera Juniores

Dura e inaspettata lezione per la Folgore Rubiera Juniores: ieri, all’ “Argeo Bagnoli” di Villa Bagno, i nostri beniamini hanno subìto una larga sconfitta ad opera dello United Albinea. 0-3 il punteggio a favore della compagine matildica: un risultato determinato dalle reti di De Angelis, Fava e Arabia. Una severa battuta d’arresto, che viene a interrompere un periodo favorevole sotto l’aspetto dei risultati: la Folgore proveniva infatti dal successo di 15 giorni fa sul Formigine, e dal buon pareggio della settimana scorsa sul campo della Vignolese. Ora sicuramente mister Paolo Mozzini ha di che riflettere in vista del prossimo turno, che sarà decisamente ravvicinato: il campionato Juniores regionale tornerà infatti in campo già nella serata di martedì, per la disputa del turno infrasettimanale. Nell’occasione la Folgore sarà di scena sul sintetico di via dei Partigiani a Castelnovo Monti, per sfidare i padroni di casa dell’Atletico Montagna: fischio d’inizio fissato alle ore 20.30, per un’occasione di riscatto che i rubieresi non possono affatto lasciarsi sfuggire.

Gli altri risultati del settimo turno sono Fiorano-Atletico Montagna 1-1, Scandianese-Pgs Smile 2-1, Arcetana-Vignolese 2-1, Casalgrandese-Boiardo Maer 0-1, San Michelese-Falkgalileo 9-1 e Castellarano-Formigine 1-1.

Classifica del campionato Juniores regionale – girone C: San Michelese 16 punti; Castellarano 14; Scandianese 13; Formigine, United Albinea e Folgore Rubiera 11; Boiardo Maer e Arcetana 10; Vignolese e Pgs Smile 9; Atletico Montagna 8; Casalgrandese 5; Fiorano 4; Falkgalileo 3.

Continua a leggere

Annunci

Prima squadra, domani e domenica il mini ritiro a Carpineti. Siligardi: “Tre allenamenti, poi l’amichevole con l’Atletico Montagna. Un’iniziativa molto utile per consolidare il gruppo, non solo dal punto di vista tecnico: questo appuntamento rispecchia ulteriormente le intenzioni della società di fare le cose al meglio”. Sul futuro della Folgore: “I problemi di abbondanza? Avere i giocatori contati sarebbe ben peggio…”

Simone SiligardiDopo il raduno di mercoledì sera, la Prima squadra della Folgore è attesa da un fine settimana di lavoro in altura: domani mattina il gruppo di mister Vacondio salirà infatti a Carpineti, dove si svolgerà un mini-ritiro che rappresenta un rilevante e significativo elemento di novità per l’organico rubierese. A illustrarci nel dettaglio il programma è Simone Siligardi (nella foto): “Tutte le attività calcistiche che abbiamo in agenda si terranno al Centro Sportivo “Galeotti” – evidenzia il vice allenatore – Il primo allenamento in quota si svolgerà già nella mattinata di domani dalle ore 10.30, mentre nel pomeriggio avrà luogo una seconda seduta con inizio alle 17. Seguiranno cena e pernottamento a Carpineti, poi domenica mattina alle 10 si tornerà in campo per il terzo allenamento in terra appenninica: domenica pomeriggio il mini-ritiro si chiuderà poi con l’amichevole contro l’Atletico Montagna, fresco di ascesa nel campionato di Promozione. La sfida tra noi e i gialloblù di mister Capanni avrà inizio alle ore 17″. 

Continua a leggere

Prima squadra, mister Vacondio: “Dal punto di vista statistico, la sfida inaugurale con il Castelfranco non promette bene… Io contro la famiglia Chezzi ho sempre perso: tuttavia, i grandi numeri sono fatti anche per essere smentiti… Avvio impegnativo, ma le sfide iniziali non daranno affatto delle sentenze definitive: i primi bilanci saranno possibili solo dopo 10-12 partite”. Intanto, buona parte della squadra sta svolgendo gli allenamenti pre-raduno con il preparatore Iotti: il 20 la prima amichevole, a Carpineti contro l’Atletico Montagna

vacondio-dopo-la-partita“Dal punto di vista strettamente statistico, partire contro la Virtus Castelfranco non è certo un granchè… Io contro la famiglia Chezzi ho sempre perso!” Nel commentare il calendario della Folgore Rubiera nel prossimo campionato di Eccellenza, mister Ivano Vacondio (nella foto) cita i numeri della storia senza perdere la sua consueta ironia. “Ad ogni modo, le grandi cifre sono fatte anche per essere smentite: quindi ci avviciniamo al confronto con i modenesi senza timori di sorta, pur consapevoli delle forti difficoltà che tale confronto ha in serbo fin da ora”.
Ti riferisci al blasone dei biancogialli? Del resto, il Castelfranco proviene da ben 15 anni di serie D… 
“Non solo: il mio pensiero è rivolto innanzitutto alla condizione in cui ci presenteremo alla sfida. Innanzitutto, dovremo fare i conti con tre forfait disciplinari che si preannunciano davvero pesanti: si tratta di Greco, Teggi e Hoxha, tutti squalificati in seguito alle ben note vicende della semifinale scudetto contro il Sasso Marconi. Poi dovremo fare a meno di Agrillo, che come sapete potrà rientrare soltanto a dicembre – gennaio: inoltre Addona sarà assente per lavoro fino al venerdì sera, e dunque non sappiamo quale potrà essere il suo effettivo impiego in campo nella sfida con il Castelfranco”.

Continua a leggere