Folgore Juniores, domani si torna finalmente in campo: la trasferta sul sintetico dell’Atletico Montagna apre una settimana di grande impatto sul piano dell’impegno. Il nuovo capitano biancorossoblù Alex Corradini Gobbi: “I due sabati di pausa hanno pro e contro, ora sta a noi fare in modo che gli aspetti favorevoli siano quelli prevalenti. Scalpitiamo per tornare in campo, nella ferma intenzione di riscattarci rapidamente dall’immeritato ko contro il Formigine: a breve avremo un’agenda molto complessa, ma per essere degni dei play off non possiamo certo nutrire timori riguardo al calendario”

CORRADINI

Alex Corradini Gobbi

La sosta forzata dovuta alle condizioni meteorologiche sta finalmente volgendo alle battute finali: domani la Folgore Rubiera Juniores tornerà in campo, dopo ben due sabati di stop. In agenda c’è la disputa della 19esima giornata: la compagine allenata da Marco Ognibene è attesa sul sintetico di Castelnovo Monti, dove affronterà i padroni di casa dell’Atletico Montagna a partire dalle ore 15.

“La pausa agonistica da cui proveniamo ha i suoi pro e i suoi contro – rimarca l’attaccante biancorossoblù Alex Corradini Gobbi – Adesso, sta a noi il compito di fare in modo che gli aspetti vantaggiosi siano nettamente superiori alle difficoltà. Senza dubbio, in queste settimane abbiamo potuto riflettere e lavorare ancora meglio sul potenziamento del nostro assetto di squadra: sia dal punto di vista tecnico, sia per quanto riguarda l’atteggiamento sul piano caratteriale. Inoltre, lo stop ci ha permesso di risolvere qualche problema legato a piccoli acciacchi di vario genere: molti di noi ne hanno dunque beneficiato sotto l’aspetto della forma, anche se purtroppo non saremo al completo neppure domani”

“D’altro canto – prosegue Corradini Gobbi – il rischio dietro l’angolo è sempre quello di perdere contatto con il ritmo partita: credo comunque che questa Folgore Juniores abbia le caratteristiche necessarie per conservare la concentrazione che serve. Nei giorni scorsi ci siamo comunque allenati con buona intensità, e dunque non temo contraccolpi neppure sotto il profilo delle energie che riusciremo a mettere in campo”.

Continua a leggere

Annunci

Folgore Juniores, domani pomeriggio si torna al “Valeriani” per il confronto con l’Atletico Montagna. Il difensore rubierese D’Ambrosio: “Con una vittoria potremmo entrare in zona play off e sarebbe una gran bella soddisfazione, che premierebbe la grande qualità del lavoro svolto fin qui. D’altro canto, in ogni caso non avremo motivi per dormire sugli allori: dobbiamo piuttosto pensare a migliorare sul piano dell’attenzione, perchè commettiamo ancora qualche svista che potrebbe rivelarsi pericolosa ai fini del risultato”. Mister Ognibene: “Assenti gli squalificati Serpetti e Ardente, però in compenso l’infermeria è vuota. Gara complessa, ma intravedo i presupposti giusti per confermare le buone indicazioni delle ultime settimane”

D'Ambrosio Mattia

Mattia D’Ambrosio, difensore della Folgore Rubiera Juniores

Folgore Juniores di scena al “Valeriani”, per la sesta giornata del campionato regionale. Domani pomeriggio, a partire dalle ore 15, i rubieresi ospiteranno l’Atletico Montagna: il duello sarà diretto dal sig. Davide Fracassi, arbitro del Comitato di Reggio Emilia.

La compagine allenata da Marco Ognibene si presenta con credenziali lusinghiere: i nostri beniamini stazionano infatti al 4° posto in classifica, e un’ulteriore vittoria potrebbe portarli all’interno della zona play off. Fin qui i biancorossoblù hanno pagato dazio contro San Michelese e Formigine Rosselli Mutina, squadre che si stanno guadagnando i galloni di corazzate del girone C: tuttavia, la Folgore ha anche ottenuto un tris di significative vittorie su Pavullo, Vezzano e Pgs Smile.
Osservando la classifica, la formazione di Castelnovo Monti staziona ad appena due lunghezze di distanza: 7 i punti conquistati dai gialloblù, a fronte dei 9 rubieresi. L’Atletico Montagna ha avuto la meglio su Arcetana e Casalgrandese: il ruolino di marcia della formazione appenninica comprende poi il pareggio col Vezzano, oltre ai ko maturati contro Scandianese e Castellarano.

“Ci stiamo rendendo artefici di un cammino molto positivo – evidenzia Mattia D’Ambrosio, difensore 2001 in forza alla Folgore Rubiera – Il campionato è iniziato soltanto da un mese, quindi sappiamo bene di non dover dare spazio a facili entusiasmi: tuttavia, complessivamente parlando, credo che il nostro gruppo stia costruendo le premesse giuste per garantirsi una stagione all’insegna della costante crescita. Lo spirito di squadra è certamente tra i maggiori pregi su cui possiamo contare: il nostro organico ha saputo sviluppare fin da sùbito un buon affiatamento, e ciò rappresenta un ulteriore aiuto per applicare con efficacia le preziose indicazioni del mister”.

Continua a leggere

Turno infrasettimanale per Juniores ed Eccellenza

zakaria-amrani

Zakaria Amrani, attaccante della Folgore Rubiera Juniores

Prosegue l’intensa settimana che riguarda il calcio dilettantistico di casa nostra: ovviamente anche la Folgore Rubiera si appresta a essere protagonista del turno infrasettimanale, che coinvolgerà sia la Juniores sia la formazione di Eccellenza.

JUNIORES. Un’occasione da non lasciarsi sfuggire, per rialzare sùbito la testa dopo il capitombolo casalingo di sabato scorso: è quella che attende la Folgore Juniores, in campo stasera per l’ottava di campionato. A partire dalle ore 20.30, la formazione di mister Mozzini sarà di scena sul sintetico di via dei Partigiani a Castelnovo Monti: l’avversaria di turno è l’Atletico Montagna, in arrivo dal pareggio esterno di tre giorni fa contro il Fiorano. La sfida sarà arbitrata dal sig. Nicola Lanzi, del Comitato di Reggio Emilia.

Come è noto, i nostri beniamini provengono dal sonoro ko rimediato a Bagno: 0-3 ad opera dello United Albinea, che in tal modo ha agganciato in classifica proprio i rubieresi. Oggi la Folgore ha l’opportunità di dimostrare in modo chiaro che quello di sabato è stato soltanto un incidente di percorso, e non il sintomo di un problema più ampio: di certo Amrani e soci hanno tutte le carte in regola per riprendersi in modo brillante già con la sfida odierna, pur affrontando un’avversaria come l’Atletico Montagna più che mai determinata a risalire in graduatoria. Un successo in terra appenninica sarebbe un ottimo biglietto da visita, in vista del doppio confronto interno che la Folgore affronterà in seguito: sabato prossimo con la Boiardo Maer, e poi sabato 11 con la Casalgrandese per la riedizione Junior del derby del Secchia.

Il programma dell’8° turno comprende anche i confronti Boiardo Maer-Fiorano, Formigine-Scandianese, Vignolese-Castellarano, Pgs Smile-San Michelese, Falkgalileo-Casalgrandese e United Albinea-Arcetana.

Classifica del campionato Juniores regionale – girone C: San Michelese 16 punti; Castellarano 14; Scandianese 13; Formigine, United Albinea e Folgore Rubiera 11; Boiardo Maer e Arcetana 10; Vignolese e Pgs Smile 9; Atletico Montagna 8; Casalgrandese 5; Fiorano 4; Falkgalileo 3.

Continua a leggere

Prima squadra, Billo Orlandini: “Dopo la batosta presa a Carpineti avevo pensato di smettere con il calcio giocato, ma la Folgore Rubiera mi ha ridato motivazioni e fiducia. La lotta per il vertice comprenderà un buon numero di squadre, tra cui la nostra. Vacondio? Non può mancare”. Sul giovane portiere Rizzo: “La società ha fatto benissimo a puntare su di lui, perchè Nicholas sa garantire efficacia e impegno”

Orlandini per sito“Non mi nascondo affatto dietro mezze parole: dopo la batosta legata alla mancata iscrizione del Carpineti, avevo seriamente pensato di smettere con il calcio giocato. Se non avessi trovato una società e una squadra in grado di entusiasmarmi al 120%, credo proprio che il mio ritiro dal rettangolo verde sarebbe diventato una possibilità molto marcata”. A parlare è il 34enne centrocampista Daniele “Billo” Orlandini (nella foto), nuovo acquisto di lusso della Folgore: si tratta del terzo giocatore che approda a Rubiera direttamente dal Carpineti, dopo il portiere Nicholas Rizzo e il goleador Daniele Barozzi. La carriera di “Billo” non ha certo bisogno di grandi commenti a corredo: cresciuto nelle giovanili dello Sporting Chiozza, in seguito lui ha giocato nelle file di Castelnovo Monti, Castellarano, Bagnolese, Piacenza e appunto Carpineti. Un percorso lungo e titolato, che si è svolto in gran parte tra Eccellenza e serie D. “Da una quindicina d’anni a questa parte, ho sempre sposato delle cause vincenti – commenta il centrocampista – spero proprio che ciò possa essere di buon auspicio anche per la Folgore Rubiera”.

Continua a leggere