Folgore Rubiera proiettata sul confronto casalingo di domenica: al “Valeriani” arriverà la San Michelese, per una vera classica del campionato di Eccellenza. L’attaccante biancorossoblù Durantini: “Anche se abbiamo otto punti in più rispetto ai prossimi avversari, la classifica non ci permette di elaborare pronostici a nostro favore. I sassolesi stanno vivendo un periodo negativo sul piano dei risultati, e proprio per questo saranno animati da una fortissima sete di punti: è uno stato d’animo che conosciamo bene… Per quanto ci riguarda, nessun segreto o strategia particolare: continueremo sulla strada che stiamo tracciando, con determinazione e grande attenzione anche ai minimi dettagli”. A livello personale: “Bilancio positivo, sono davvero felice per la fiducia che squadra e staff tecnico mi stanno accordando”

Lorenzo Durantini

Lorenzo Durantini

Lorenzo Durantini ha saputo ritagliarsi un ruolo di buon spessore nella vittoria che la Folgore Rubiera ha ottenuto domenica scorsa: il giovane attaccante biancorossoblù ha giocato titolare nel duello sul campo del Fiorano, rimanendo in campo fin quasi al termine della gara. “Lo scorso anno il mio impegno era rivolto essenzialmente alla Folgore Juniores, e questo è ufficialmente il mio primo anno in Eccellenza – spiega il promettente classe 2000 – Adesso la stagione 2018/2019 è quasi giunta a metà strada, e fin qui il bilancio personale non può che essere positivo: mister Semeraro mi sta assegnando molti spazi e grande fiducia. D’altro canto, alla mia età non si può certo pensare di essere “arrivati”: allo stesso modo, non ho la minima intenzione di montarmi la testa per il buon periodo che sto attraversando. So di dover ancora imparare molto, sotto ogni punto di vista: oltre alle indicazioni dello staff tecnico, anche i preziosi consigli dei miei compagni di squadra si stanno rivelando davvero utili per concretizzare quei miglioramenti che rappresentano il mio preciso obiettivo”.

E visto che siamo sull’argomento dei traguardi individuali, viene naturale domandarsi quale sia la meta di Durantini in termini di bottino offensivo: Al momento devo pensare a sbloccarmi in chiave di attacco, cercando di realizzare il mio primo gol in Eccellenza – spiega il diretto interessato – sarebbe una tappa di grandissima importanza nel percorso di crescita di cui parlavo prima, e soprattutto aiuterebbe l’intera Folgore a raccogliere quelle soddisfazioni che ci meritiamo come squadra”.

Continua a leggere

Annunci

Eccellenza, la Folgore Rubiera deve fare attenzione agli artigli dei “Gatti”: domenica la trasferta sul sintetico del Fiorano. Marko Malivojevic: “Proveniamo da un pari che si presta a due chiavi di lettura, entrambe veritiere. C’è soddisfazione per il livello della nostra prova, sotto ogni punto di vista: non manca però una punta di rammarico, perchè avremmo meritato l’intera posta in palio. Ad ogni modo, nessuna disperazione: continuando a esprimerci come stiamo facendo, sono certo che il ritorno alla vittoria non sia per niente lontano. Dobbiamo solo recuperare un po’ di fortuna, acquisendo anche un pizzico di mira in più per quel che riguarda la fase offensiva”. Sulle condizioni fisiche: “Il risentimento muscolare è ormai superato, sono all’80% della forma e presto tornerò al meglio”

malivojevic marko

Marko Malivojevic, attaccante della Folgore Rubiera

Ancora tre tappe prima delle vacanze natalizie: il campionato di Eccellenza sta per dare inizio al trittico di sfide che concluderanno sia il 2018 agonistico, sia il programma della fase di andata. Per quanto riguarda più nello specifico la Folgore Rubiera, l’agenda del fine settimana prevede un singolare doppio confronto con il Fiorano: sabato i due club si affronteranno al “Valeriani” nell’ambito degli Juniores regionali, mentre domenica la Prima squadra di mister Alessandro Semeraro si recherà in terra modenese. In quest’ultimo caso, l’appuntamento sarà sul sintetico “Ferrari” di piazza dei Ciliegi, ovviamente a Fiorano: il duello sarà valevole per il 15° turno di Eccellenza, e l’orario d’inizio ha subìto una variazione rispetto al consueto. A causa di alcune esigenze organizzative legate all’utilizzo del campo, il “via” della sfida è stato posticipato alle ore 15.

In questa trasferta d’oltre Secchia, Semeraro potrà contare anche su Marko Malivojevic: l’attaccante classe ’95 ha ormai risolto i recenti problemi legati a un fastidioso risentimento muscolare. “Ho ripreso ad allenarmi venerdì scorso, ottenendo riscontri incoraggianti – spiega il diretto interessato – Poi, come sapete, domenica scorsa è finalmente avvenuto il mio rientro ufficiale in campo: contro il Felino ho giocato soltanto nei minuti finali, ma si tratta comunque di una tappa molto significativa nel percorso che porta a ritrovare la migliore condizione fisica. Adesso non sono ancora al meglio, ma la strada è quella giusta: adesso mi sento all’ 80% della forma, e le prospettive per tornare al massimo nel giro di breve tempo ci sono davvero tutte”.

Continua a leggere

Folgore Juniores, sabato la fase di andata si conclude con la sfida interna contro il Fiorano. Filippo Paterlini: “La vittoria di Maranello ha evidenziato i nostri pregi a livello di atteggiamento e in chiave offensiva, ma anche i difetti sono emersi in misura rilevante. Dobbiamo imparare ad avere maggiore continuità di rendimento, senza incappare in quei pericolosi cali di concentrazione che ci stanno tuttora complicando la vita”. Sul prossimo duello con i modenesi: “Anche se loro hanno 9 punti in meno rispetto a noi, i biancorossi provengono da 5 gare senza perdere. Noi sapremo mantenere l’atteggiamento giusto, senza sottovalutare gli avversari nemmeno per un istante: si tratta del modo migliore per inseguire con efficacia la seconda vittoria di fila”

PATERLINI

Filippo Paterlini, difensore della Folgore Rubiera Juniores

Il significativo successo di sabato scorso, 2-4 sul difficile campo del Maranello, ha sicuramente rilanciato le quotazioni della Folgore Rubiera Juniores nell’ambito dell’alta classifica: tuttavia, prima di mandare agli archivi il 2018 agonistico, i biancorossoblù sono attesi da due sfide casalinghe davvero di basilare importanza. La prima è in programma per sabato prossimo, 1° dicembre, al cospetto del Fiorano: il 15 dicembre sarà invece la volta del duello con la San Michelese, valevole per la prima giornata di ritorno. Entrambe le sfide si disputeranno sul terreno del “Valeriani”, con fischio d’inizio fissato per le ore 15.

“Proveniamo da un successo che ha messo in vetrina tutti i nostri pregi, ma anche i difetti – evidenzia il difensore rubierese Filippo Paterlini – Innanzitutto, siamo contraddistinti da uno spirito di squadra davvero formidabile: si tratta di una dote che ci permette di rialzare sùbito la testa nei momenti più difficili. Come sapete, il 17 novembre siamo incappati in una severa sconfitta sul campo del Castelvetro: un 3-0 che poteva davvero tagliare le gambe, anche sul piano mentale. Tuttavia, noi siamo riusciti a reagire con grinta e con un’autentica unità d’intenti: la battuta d’arresto ci è servita da lezione, per imparare dagli errori e per sviluppare un gioco sempre più efficace e propositivo. Il risultato di questo atteggiamento lo conoscete tutti: a Maranello abbiamo ottenuto un successo meritato e maiuscolo, sia sul piano del risultato sia sotto l’aspetto del gioco espresso”.

Continua a leggere

Juniores, missione compiuta. Successo di grande rilievo per la Folgore, che espugna con notevole autorità il difficile campo del Maranello: i rubieresi sono sempre a due punti dal secondo posto

vena giorn

Niccolò Vena

Un sabato da ricordare per la Folgore Rubiera Juniores: ieri i nostri beniamini hanno ottenuto tre punti di elevatissima importanza, per giunta contro una tra le avversarie più ostiche del girone C. Nella fattispecie, i biancorossoblù hanno sbancato il “Dino Ferrari” di Maranello: il pronostico della sfida era tutt’altro che definito in partenza, anche perchè al momento del fischio d’inizio le due contendenti condividevano il 4° posto in classifica. I nostri beniamini hanno dimostrato di aver imparato la lezione di otto giorni fa: la formazione di Marco Ognibene proveniva infatti dal durissimo ko rimediato sul campo del Castelvetro (3-0). Il duello con i biancoazzurri del Cavallino ha invece avuto ben altra storia: la Folgore ha saputo imporsi con notevole autorità, fissando il punteggio sul 2-4 finale. Le reti che hanno decretato il successo ospite sono state realizzate da Marco Merendino, Davide Chiossi e Niccolò Vena, quest’ultimo autore di una doppietta.

Continua a leggere

Folgore Juniores sempre vicina alla salvezza matematica, ma da qui a fine stagione servono ancora punti per non correre rischi. Domani la trasferta sul campo del Fiorano: l’obiettivo fisso è quello di ritrovare la vittoria, che manca da ormai due mesi

dir-fausto-strozzi

Fausto Strozzi, dirigente accompagnatore della Folgore Juniores

Cinque turni alla conclusione del campionato Juniores regionale: un torneo che per la Folgore Rubiera si chiuderà con la stagione regolare, perchè l’accesso alla fase successiva è un obiettivo ormai svanito da tempo. Ora la formazione di mister Mozzini deve pensare a guadagnarsi una salvezza che è sì alle porte, ma non ancora certificata dalla matematica: serve un ulteriore scatto in termini di classifica, per mantenere l’attuale tranquillità ed evitare di vivere un finale di stagione da cardiopalma.

Domani, a partire dalle ore 16, l’agenda prevede la trasferta sul terreno del “Sassi” di Spezzano: gli avversari saranno i padroni di casa del Fiorano, sicuramente animati dallo stesso intento che contraddistingue anche la Folgore. Anche i modenesi sono infatti alla ricerca di punti-salvezza, un’esigenza che per la formazione d’oltre Secchia è ancora più forte: i biancorossi, infatti, hanno solo quattro lunghezze di distanza dal terzultimo posto contro le 6 dei rubieresi. La Folgore è attesa quindi da un nuovo banco di prova decisamente complesso, contro un’avversaria meno che mai intenzionata a concedere sconti: l’obiettivo dei nostri beniamini deve tuttavia essere uno solo, ossia quello di ritrovare quella vittoria che ormai manca dallo scorso 16 marzo. Il duello sarà diretto dal sig. Alfred Sena, arbitro del Comitato di Modena.

Continua a leggere

Folgore Juniores, inaspettata battuta d’arresto casalinga: il Fiorano sbanca il “Valeriani” imponendosi per 1-2, non basta il gol di Amrani. Samuele Gobbi: “Una sconfitta meritata, da cui dovremo trarre preziosi insegnamenti per il futuro. Siamo sempre tra le grandi del girone C, ma sabato 25 contro la Falkgalileo servirà reagire con determinazione e coraggio”

GOBBI

Samuele Gobbi, portiere della Folgore Rubiera Juniores

Battuta d’arresto inaspettata per la Folgore Rubiera Juniores: ieri sera, nell’anticipo dell’undicesima ​di campionato, il Fiorano ha espugnato il “Valeriani” con il punteggio di 1-2. Nella fattispecie, i modenesi hanno dettato legge portandosi sul doppio vantaggio: il gol di Zakaria Amrani ha poi accorciato le distanze, ma la compagine di mister Paolo Mozzini non è poi riuscita a concretizzare la rimonta che avrebbe permesso di cogliere almeno un punto.

“Non possiamo accampare alcun alibi – evidenzia il portiere della Folgore Samuele Gobbi – Si è trattato di una sconfitta meritata, sotto ogni punto di vista: considerando il livello del gioco che abbiamo espresso ieri sera, questa prestazione rappresenta un passo indietro rispetto alle ultime uscite. Ci siamo mostrati troppo inconcludenti, e privi di quella vivacità tecnico-agonistica che fin qui ci aveva sempre caratterizzati. Abbiamo lasciato che fosse il Fiorano a prendere sempre l’iniziativa, mentre noi non siamo stati in grado di sviluppare un’idea di gioco ben delineata”.

Continua a leggere

E’ online il nuovo numero di “Folgore Rubiera Magazine”!

Daniele Barozzi per sito

Daniele Barozzi, che stavolta è protagonista della prima pagina di “Folgore Rubiera Magazine”

Con l’avvicinarsi del prossimo impegno casalingo di Eccellenza, torna puntualmente il consolidato appuntamento con “Folgore Rubiera Magazine”. La pubblicazione in formato cartaceo sarà distribuita domenica pomeriggio allo stadio “Valeriani”, in occasione della partita contro il Fiorano valevole per la dodicesima giornata: tuttavia, come sempre qui sul nostro sito è possibile visualizzarne i contenuti in anteprima.

Questi dunque i temi della sesta uscita stagionale:

  • Daniele Barozzi incita la squadra in vista dei prossimi impegni di campionato e Coppa
  • Il viceallenatore Simone Siligardi effettua un primo bilancio relativo alla sua esperienza nelle file rubieresi
  • Uno sguardo sui prossimi avversari con Andrea Saetti Baraldi, difensore del Fiorano e grande ex di turno
  • Calendari & numeri del campionato di Eccellenza
  • Coppa Italia: mercoledì sera a Castelfranco il confronto decisivo per l’accesso alla semifinale
  • L’agenda della Folgore Juniores

Tutto questo cliccando qui FOLGORE RUBIERA MAGAZINE N° 6 – DOMENICA 12 NOVEMBRE 2017 o recandosi nell’apposita sezione del sito.

Buona lettura!

 

Jacopo Burani: “Il bilancio del mio debutto in Eccellenza è positivo, ma so bene che si tratta solo di un punto di partenza”. Sugli spareggi per la serie D: “Sto vedendo una Folgore tenace e motivata, senza essere prigioniera di assilli o fissazioni”. Juniores di scena da domani nel Torneo Cavazzoli: “Una vera occasione di riscatto, il 3° posto al Valsecchia autorizza all’ottimismo”

jacopo-buraniPartito come punto di riferimento per la Folgore Rubiera Juniores, Jacopo Burani (nella foto) ha saputo guadagnarsi a pieno titolo la promozione in Prima squadra: non a caso il portiere di scuola Reggio Calcio ha difeso la nostra porta nelle ultime due partite di Eccellenza, quelle contro Fidentina e Fiorano. In entrambe le occasioni, i nostri beniamini hanno giocato con il conforto del 2° posto già conquistato matematicamente: ad ogni modo questi appuntamenti sono stati molto utili per arricchire il bagaglio di esperienze di Burani, e anche per dare un po’ di meritato riposo al guardiano titolare Maurizio Pè.
E dunque, Burani, che effetto ti ha fatto questo debutto in Eccellenza? In te ha prevalso l’entusiasmo o la tensione?
“All’inizio ero molto teso, inutile nasconderlo: in autunno avevo già giocato in Coppa, ma il clima campionato è tutta un’altra cosa. Un po’ di nervosismo era pressochè inevitabile: ad ogni modo, ben presto le paure hanno lasciato spazio a una progressiva sicurezza. Così sono riuscito a immergermi senza traumi nella dimensione dell’Eccellenza, e per questo devo ringraziare pure i miei compagni di squadra”.

Continua a leggere