Folgore Juniores verso la super sfida casalinga contro la capolista Formigine Rosselli: una vittoria permetterebbe ai nostri beniamini di raggiungere i modenesi in vetta alla graduatoria, ma con un pari o una sconfitta la squadra di Ognibene potrebbe scendere al 3° posto. L’attaccante biancorossoblù Alex Corradini Gobbi, autore del gol decisivo a Pavullo: “In terra frignanese siamo stati meno brillanti del solito, ma in parte lo avevamo previsto. Ancora una volta, lo spirito di squadra ci è venuto in soccorso guidandoci a un meritato successo”. Sul duello con la prima della classe: “Di certo non abbiamo intenzione di disputare una partita guardinga, nè tantomeno timorosa. Pur conoscendo bene le grandi potenzialità degli avversari, cercheremo di sviluppare un gioco preciso, potente e spavaldo: di certo non possiamo accontentarci del pari”

Folgore Juniores 2018 2019

Foto di gruppo per la Folgore Rubiera Juniores 2018/2019

Con la vittoria di sabato scorso sul campo del Pavullo, la striscia utile della Folgore Rubiera Juniores è arrivata a raggiungere le 4 partite consecutive. Per trovare l’ultima sconfitta bisogna infatti risalire allo scorso 17 novembre, quando i nostri beniamini pagarono dazio sul campo del Castelvetro (3-0): a seguire sono giunti i rilevanti successi su Maranello, San Michelese e appunto Pavullo, intervallati dal comunque prezioso pari sul campo del Fiorano. Inoltre, fin qui la formazione di mister Marco Ognibene ha siglato 27 gol: 19 invece le reti subite, e tra l’altro quella della Folgore è tra le difese meno perforate del girone C. Tutto questo insieme di dati autorizza sicuramente a ben sperare, specie in vista del delicatissimo confronto che attende i biancorossoblù: sabato prossimo, a partire dalle ore 15, il “Valeriani” di Rubiera ospiterà infatti un vero e proprio scontro d’alta quota. I padroni di casa, secondi in graduatoria, affronteranno la capolista Formigine Rosselli Mutina: la posta in palio è altissima, specie considerando che con una vittoria la Folgore aggancerebbe proprio i modenesi in vetta alla classifica.

corradini gobbi 2

Alex Corradini Gobbi

Intanto, a Pavullo l’apporto di Alex Corradini Gobbi si è rivelato decisivo in chiave vittoria: il gol che ha sancito l’affermazione in terra frignanese porta infatti la sua firma. “A livello globale siamo stati meno brillanti del solito, ma in parte lo avevamo previsto – evidenzia l’attaccante rubierese – Innanzitutto si trattava della prima gara ufficiale dopo la pausa, e il rientro dalle Festività natalizie è difficile per qualsiasi squadra. Bisogna infatti riprendere confidenza con i ritmi-partita, sia dal punto di vista fisico sia per quanto riguarda il livello di agonismo che questo campionato richiede: un compito niente affatto semplice, soprattutto a livello Juniores. Inoltre, non dobbiamo dimenticare la caratura degli avversari che abbiamo affrontato: nonostante l’ultimo posto in classifica, il Pavullo ci ha reso la vita parecchio difficile. I modenesi si sono rivelati coriacei e tenaci dal primo all’ultimo minuto: del resto loro sono alla ricerca di preziosi punti-salvezza, e quindi sapevamo benissimo che la formazione appenninica avrebbe dato veramente il 120% contro di noi”.

Continua a leggere

Annunci

Eccellenza, Folgore verso il primo impegno casalingo del 2019: domenica al “Valeriani” la sfida con una Cittadella in piena forma. Il difensore rubierese Mattia Paglia: “Il pari di Traversetolo rappresenta un risultato più che egregio, che dovrà darci un’ulteriore dose di motivazioni in vista della sfida con i modenesi. Il duello che ci attende è tra i crocevia più complessi della stagione: per affrontarlo al meglio dovremo esprimere in pieno la nostra idea di gioco, senza farci influenzare dalle prerogative degli avversari di turno”. Sugli scenari a lungo termine: “Una vittoria ci darebbe terreno fertile per rivolgere lo sguardo verso il 2° posto, ma con la dovuta moderazione. Il campionato è lunghissimo, e la concorrenza diventa sempre più agguerrita di settimana in settimana”

mattia-paglia

Mattia Paglia, difensore della Folgore Rubiera

Prima partita casalinga del 2019 per la Folgore Rubiera: il riferimento è ovviamente alla squadra di Eccellenza, che domenica sarà di scena al “Valeriani” per la diciannovesima giornata del girone A. A partire dal consueto orario delle 14.30, i nostri beniamini affronteranno la Cittadella Vis San Paolo: un’avversaria che si preannuncia decisamente ostica, perchè si tratta senza dubbio di una tra le squadre più in forma di questa stagione invernale. La formazione allenata da Alessandro Semeraro vivrà quindi un ulteriore e rilevante banco di prova, anche per quanto riguarda le ambizioni che i nostri beniamini potranno nutrire in questa intensa stagione agonistica.

“Siamo in arrivo da un pareggio che ha comunque grande valore – spiega innanzitutto il difensore biancorossoblù Mattia Paglia – Un punto a Traversetolo non si getta mai via, tutt’altro: abbiamo impattato sul campo di una tra le maggiori potenze del campionato, e dunque stiamo parlando di un risultato che deve accrescere ulteriormente la nostra autostima. Inoltre, per come si erano messe le cose, si tratta senza dubbio di un punto guadagnato: non va infatti dimenticato che la Piccardo ha condotto nel punteggio fin quasi alla fine della gara, un vantaggio che si è spezzato all’ 87′ quando Durantini ha realizzato il definitivo 1-1″.

“Osservando il livello del gioco che siamo stati capaci di esprimere, si è trattato di un pari del tutto meritato: anzi, durante l’incontro abbiamo anche creato parecchie occasioni per portare a casa l’intera posta in palio. Se avessimo vinto, credo proprio che nessuno avrebbe gridato allo scandalo – evidenzia il classe ’99 – Purtroppo ci è mancato un tocco di buona sorte in alcuni momenti nevralgici del confronto, ma adesso non è proprio il caso di stare qui a versare lacrime che sarebbero fuori luogo. Il pari con la Piccardo rappresenta un motivo in più per ricavare ulteriore energia, in vista del duello che ci attende”.

Continua a leggere

Eccellenza, pausa agli sgoccioli. L’Epifania segnerà il ritorno in campo del girone A: domenica la Folgore Rubiera sarà ospite della Piccardo Traversetolo, terza forza del campionato. Il centrocampista biancorossoblù Luca Bassoli: “Contro il Pallavicino il terreno di gioco pesante non ci ha aiutati, ma dovevamo comunque fare di più sul piano delle energie e della determinazione. E’ da lì che bisogna ripartire, per costruire sensibili e marcati miglioramenti fin dal 1° minuto della sfida che ci attende. In questo periodo festivo ci stiamo allenando a pieno ritmo, con un’intensità e uno slancio che fanno davvero ben sperare”. Sui prossimi avversari: “Un confronto tutto da seguire, tra due squadre che hanno l’efficienza difensiva come autentico caposaldo. I precedenti stagionali ci sorridono, ma domenica sarà un duello ancora più complesso”

luca-bassoli

Luca Bassoli, centrocampista della Folgore Rubiera

La sosta natalizia del campionato di Eccellenza sta per giungere agli sgoccioli: domenica prossima, giorno dell’Epifania, la Folgore Rubiera scenderà in campo per il primo impegno ufficiale del 2019. I nostri beniamini sono attesi da un confronto che si preannuncia davvero denso di ostacoli: la formazione allenata da Alessandro Semeraro sarà impegnata nientemeno che al “Tesauri” di Traversetolo, contro i padroni di casa della Piccardo che distano appena due lunghezze dal 2° posto. Il confronto avrà inizio all’abituale orario invernale, quello delle 14.30: la sfida in terra parmense sarà valida per il 18° turno, che rappresenta anche la prima giornata di ritorno.

“I precedenti stagionali, entrambi sul nostro campo, sono nel complesso confortanti – evidenzia il centrocampista biancorossoblù Luca Bassoli – Il 2 settembre scorso ci siamo imposti per 1-0 al “Valeriani”, nel turno inaugurale di campionato: dieci giorni più tardi abbiamo invece riportato un buon pareggio nel confronto di Coppa. Si tratta di risultati che ci danno buoni motivi per essere ottimisti, ma senza esagerare: domenica affronteremo una battaglia ancora più difficile rispetto ai confronti di inizio annata, specie considerando il cammino di elevatissimo livello che la Piccardo ha saputo sviluppare”.

Continua a leggere

Le impressioni di fine 2018 di Alessandro Melli, ds della Folgore Rubiera: “La Prima squadra ha eccellenti qualità tecniche dimostrate sul campo, ma ora bisogna crescere in termini di convinzione, determinazione e consapevolezza. Mister Semeraro è stato bravo nel trasmettere ai giocatori una precisa idea di gioco e una fisionomia di squadra: ora, sono certo che lui sappia già quali debbano essere le mosse per migliorare ancora. Il girone di ritorno sarà denso di difficoltà, complice anche il mercato invernale: ogni partita rappresenterà per noi un’opportunità da cogliere, con tutte le energie a disposizione”. Sulla Juniores: “Ottimo percorso, Ognibene sta coniugando le esigenze di classifica con la necessità di migliorare i singoli”

Alessandro Melli ds

Alessandro Melli, direttore sportivo della Folgore Rubiera

La Prima squadra della Folgore Rubiera ha terminato il girone di andata del campionato di Eccellenza: dopo le prime 17 partite, la compagine allenata da Alessandro Semeraro staziona al 5° posto nel girone A con 27 punti al proprio attivo. Spicca anche il percorso della Juniores, che invece ha chiuso il 2018 disputando la prima di ritorno: in questo caso i ragazzi di mister Marco Ognibene sono secondi in graduatoria a quota 26, e dunque in piena zona play off. Su tutti questi temi abbiamo raccolto le impressioni di Alessandro Melli, direttore sportivo della Folgore Rubiera.

Innanzitutto, partiamo da un commento sulla situazione di classifica: il 5° posto a quota 27 è un buon risultato, oppure Ti saresti aspettato di vedere una Folgore ancora più in alto?
“Ritengo che la classifica rispecchi fedelmente il cammino fatto dalla squadra in questo girone di andata. I punti fatti sono quelli meritati sul campo. Si tratta di una rosa composta da molti volti nuovi e sensibilmente ringiovanita: sono convinto che si tratti un gruppo con eccellenti qualità tecniche dimostrate sul campo, una squadra che tuttavia può e deve crescere in convinzione, determinazione e consapevolezza. Se tutti insieme, unendo autostima ed umiltà, riusciremo a fare questo ulteriore salto, potremo fare un eccellente girone di ritorno. Dipende da noi, dalle motivazioni di ogni singolo calciatore e dalla nostra capacità di non dare nulla per scontato”.

Continua a leggere

Juniores, la Folgore Rubiera festeggia al meglio il Natale e il Capodanno: i biancorossoblù si impongono nella super sfida contro la San Michelese e salgono al 2° posto in classifica

Folgore Juniores 2018 2019

Foto di gruppo per la Folgore Rubiera Juniores 2018/2019

La Folgore Juniores può festeggiare il Natale e il Capodanno nel migliore dei modi. Con il prestigioso successo casalingo ottenuto ieri pomeriggio, i nostri beniamini sono saliti al 2° posto in classifica: i biancorossobù sono quindi entrati a pieno titolo in zona play off. Peraltro, la formazione di mister Marco Ognibene si è imposta in una partita di cruciale importanza nell’ottica dell’alta classifica: i rubieresi hanno avuto la meglio nientemeno che sulla San Michelese, formazione che si era presentata al “Valeriani” proprio con i galloni di seconda della classe. Nella fattispecie, i padroni di casa hanno prevalso con il punteggio di 2-1: i gol che hanno propiziato la vittoria portano le firme di Alessandro Ruggiero e Francesco Ardente.

Già da parecchi anni, il club sassolese è noto per allestire delle squadre Juniores molto forti: la compagine di quest’anno si sta muovendo in piena linea con la grande tradizione biancoverde, e ciò rende ancora più significativi questi tre punti. La Folgore Rubiera ha saputo dettar legge con grande autorità, dimostrandosi più che all’altezza della situazione anche sul piano psicologico: un successo che autorizza davvero a ben sperare in vista della ricca e complessa agenda che attende i biancorossoblù da gennaio in avanti.

Continua a leggere

Prima squadra, domenica la Folgore Rubiera saluta il 2018 con la trasferta sul campo del Pallavicino. Le prime parole di Kreshnik Zogu da attaccante biancorossoblù: “La società mi ha dato un’occasione che non potevo affatto rifiutare, si tratta di una sfida gratificante anche a livello personale. In campo punto molto sulla forza fisica, e riesco a esprimermi bene nello sviluppo del gioco in profondità. Sono in forma, e mi sento ancora competitivo a livello di Eccellenza: tuttavia ho il preciso intento di lavorare tantissimo per migliorare, e qui a Rubiera c’è un ambiente ideale in tal senso”. Sul duello in programma a Busseto: “Ci attende una tra le sfide più complesse della stagione, da affrontare senza minimamente guardare la classifica. Dovremo pensare solo ed esclusivamente alle nostre potenzialità di squadra, senza farci influenzare dall’assetto degli avversari”

Cena Rubiera - Zogu

Kreshnik Zogu durante la festa di martedì sera

Con la Festa di Natale della società, che si è svolta ieri l’altro al Centro sportivo Tetra Pak, la Folgore Rubiera di Eccellenza ha potuto trarre un’ulteriore iniezione di entusiasmo in vista dell’ultimo impegno del 2018 agonistico. Domenica prossima, la fase di andata giungerà alla propria conclusione: a partire dalle ore 14.30 i nostri beniamini saranno di scena al “Cavagna” di Busseto, per affrontare i padroni di casa parmensi targati Pallavicino.

Tra i giocatori a disposizione di mister Semeraro ci sarà ovviamente il classe ’96 Kreshnik Zogu, nuovo arrivato in casa biancorossoblù: “Come sapete, negli ultimi tre mesi ho disputato la Prima categoria nelle file del San Prospero – racconta l’attaccante originario di Tirana, ma da tempo residente a San Martino in Rio – Resto più che mai grato al club correggese, ma la Folgore mi ha fornito un’occasione che non potevo affatto rifiutare. Innanzitutto, qui c’è la prospettiva di disputare l’Eccellenza all’interno di una realtà calcistica di primo piano: la squadra ha talento, e inoltre la società può contare su un solida struttura e su un notevole blasone”

“Per quanto mi riguarda, si tratta anche di una gratificante scommessa a livello personale – prosegue Zogu – In anni recenti io ho già disputato l’Eccellenza a San Felice e a Luzzara: di certo servirà da parte mia un elevato tasso di lavoro e impegno, ma credo proprio di essere ancora competitivo a questi livelli e qui a Rubiera avrò l’opportunità di dimostrarlo. Intanto, non posso che ringraziare tutta l’Asd Folgore Rubiera per la grande fiducia riposta nei miei confronti: un grazie particolare va ovviamente al ds Melli, che mi ha cercato con grande convinzione in questo mercato invernale”.

Continua a leggere

E’ online il nuovo numero di “Folgore Rubiera Magazine”!

Rinieri 6Ultimo impegno casalingo del 2018 per la Prima squadra della Folgore Rubiera: dopodomani, a partire dalle ore 14.30, i nostri beniamini affronteranno la San Michelese in occasione del 16° turno di Eccellenza. Torna quindi puntuale l’appuntamento con “Folgore Rubiera Magazine”: la pubblicazione sarà disponibile domenica pomeriggio allo stadio “Valeriani”, ma come sempre qui sul nostro sito è possibile visualizzarne le pagine in anteprima.

Questi dunque i temi dell’ottava uscita stagionale:

  • Il centrocampista biancorossoblù Alex Rinieri (nella foto) racconta la vittoria di Fiorano, e fa il punto della situazione in vista della sfida contro i sassolesi. Mercato: l’organico di mister Semeraro si arricchisce con l’attaccante Kreshnik Zogu
  • Uno sguardo sugli avversari con Enrico Pifferi, direttore tecnico della San Michelese
  • Calendari & numeri del campionato di Eccellenza
  • L’agenda della squadra Juniores
  • Buone Feste dalla Asd Folgore Rubiera!

Tutto questo cliccando qui FOLGORE RUBIERA MAGAZINE N° 8 – DOMENICA 9 DICEMBRE 2018 o recandosi nell’apposita sezione del sito. Buona lettura!

Folgore Juniores, domani pomeriggio si torna al “Valeriani” per il confronto con l’Atletico Montagna. Il difensore rubierese D’Ambrosio: “Con una vittoria potremmo entrare in zona play off e sarebbe una gran bella soddisfazione, che premierebbe la grande qualità del lavoro svolto fin qui. D’altro canto, in ogni caso non avremo motivi per dormire sugli allori: dobbiamo piuttosto pensare a migliorare sul piano dell’attenzione, perchè commettiamo ancora qualche svista che potrebbe rivelarsi pericolosa ai fini del risultato”. Mister Ognibene: “Assenti gli squalificati Serpetti e Ardente, però in compenso l’infermeria è vuota. Gara complessa, ma intravedo i presupposti giusti per confermare le buone indicazioni delle ultime settimane”

D'Ambrosio Mattia

Mattia D’Ambrosio, difensore della Folgore Rubiera Juniores

Folgore Juniores di scena al “Valeriani”, per la sesta giornata del campionato regionale. Domani pomeriggio, a partire dalle ore 15, i rubieresi ospiteranno l’Atletico Montagna: il duello sarà diretto dal sig. Davide Fracassi, arbitro del Comitato di Reggio Emilia.

La compagine allenata da Marco Ognibene si presenta con credenziali lusinghiere: i nostri beniamini stazionano infatti al 4° posto in classifica, e un’ulteriore vittoria potrebbe portarli all’interno della zona play off. Fin qui i biancorossoblù hanno pagato dazio contro San Michelese e Formigine Rosselli Mutina, squadre che si stanno guadagnando i galloni di corazzate del girone C: tuttavia, la Folgore ha anche ottenuto un tris di significative vittorie su Pavullo, Vezzano e Pgs Smile.
Osservando la classifica, la formazione di Castelnovo Monti staziona ad appena due lunghezze di distanza: 7 i punti conquistati dai gialloblù, a fronte dei 9 rubieresi. L’Atletico Montagna ha avuto la meglio su Arcetana e Casalgrandese: il ruolino di marcia della formazione appenninica comprende poi il pareggio col Vezzano, oltre ai ko maturati contro Scandianese e Castellarano.

“Ci stiamo rendendo artefici di un cammino molto positivo – evidenzia Mattia D’Ambrosio, difensore 2001 in forza alla Folgore Rubiera – Il campionato è iniziato soltanto da un mese, quindi sappiamo bene di non dover dare spazio a facili entusiasmi: tuttavia, complessivamente parlando, credo che il nostro gruppo stia costruendo le premesse giuste per garantirsi una stagione all’insegna della costante crescita. Lo spirito di squadra è certamente tra i maggiori pregi su cui possiamo contare: il nostro organico ha saputo sviluppare fin da sùbito un buon affiatamento, e ciò rappresenta un ulteriore aiuto per applicare con efficacia le preziose indicazioni del mister”.

Continua a leggere