Eccellenza, il nuovo arrivato Francesco Silipo: “Per i pronostici approfonditi è ancora presto, ma le mosse della Folgore Rubiera stanno andando verso una direzione molto chiara: saremo in grado di esprimere qualità e tenacia nell’affrontare ogni avversaria, e avremo le stesse doti anche contro le squadre che adesso sembrano candidarsi al 1° posto”. A livello personale: “Tra le mie principali caratteristiche c’è l’efficacia nei duelli uno contro uno, ma anche la capacità di realizzare gol a sorpresa con conclusioni dalla lunga distanza. Fisicamente sono in forma, e spero che il giorno del raduno arrivi prima possibile: dopo gli 8 gol in campionato che ho messo a segno nella passata stagione, nel 2019/2020 punterò ad arrivare in doppia cifra”

Silipo Francesco

Francesco Silipo, nuovo attaccante della Folgore Rubiera

“Per i pronostici più approfonditi bisognerà ancora aspettare qualche settimana, perchè adesso il mercato è ancora in pieno svolgimento: tuttavia, credo che il mercato rubierese stia prendendo una direzione decisamente chiara e confortante. Penso proprio che questa Folgore saprà sempre essere all’altezza della situazione, anche nel confronto con le superpotenze del girone di Eccellenza che andremo a disputare”. A parlare è Francesco Silipo: l’attaccante classe 1996 è tra i volti nuovi della formazione biancorossoblù per la stagione 2019/2020. Agli inizi del suo percorso calcistico, lui ha indossato le casacche di Reggiana Giovanissimi, Parma Allievi (campione d’Italia 2013) e Torino Primavera: a seguire è arrivato il trasferimento in serie D, dove Silipo si è fatto notare nelle file di Jolly Montemurlo (Toscana) e Virtus Castelfranco. Nella prima parte del campionato 2017/2018, lui ha quindi disputato l’Eccellenza nelle file della Casalgrandese: a metà annata è poi arrivato il trasferimento in Promozione, dove Silipo è stato tra i principali punti di riferimento dell’Atletico Montagna. Nella scorsa annata, il ritorno in Eccellenza: il nuovo arrivato in casa Folgore proviene da un’intera stagione nelle file della Bagnolese. La compagine del Torrazzo ha raggiunto il 3° posto nel girone A con 60 punti, sfiorando l’accesso ai play off nazionali: l’attaccante di Fogliano ha dato un forte contributo alla causa rossoblù, totalizzando un bottino pari a 8 gol in campionato.

silipo torino

A sinistra, Francesco Silipo in azione durante la sua permanenza nella nella Primavera del Torino (stagione 2014/2015)

E adesso, Silipo, quali sono le ragioni che ti hanno spinto a scegliere la Folgore Rubiera?

“Anche se sono un nuovo arrivato, conosco già molto bene la realtà biancorossoblù: si tratta di una squadra che ho affrontato varie volte da avversario. Inoltre lo staff dirigenziale è caratterizzato da assoluta serietà e massima competenza: ne parlo a ragion veduta, perchè i miei primi contatti con la Folgore risalgono a un paio d’anni fa. Adesso l’accordo tra noi ha finalmente potuto concretizzarsi, e non posso che ringraziare la società per avermi continuato a cercare con forte e costante convinzione: un grazie particolare va ovviamente al ds Fabrizio Tagliavini, che da sempre crede fermamente nelle mie potenzialità. Inoltre, i motivi che mi hanno portato qui riguardano anche la conformazione generale della squadra: sta per nascere un organico che saprà divertirsi e far divertire, sulla falsariga di quanto è già avvenuto nella scorsa stagione. Di conseguenza, credo proprio di avere trovato la soluzione che fa al caso mio: inoltre io lavoro proprio a Rubiera, e quindi questa mia nuova sistemazione calcistica è ottimale pure dal punto di vista logistico”.

Continua a leggere

Annunci

Eccellenza, altre due riconferme di spessore: il difensore Francesco Tognetti e il preparatore dei portieri Andrea Ferrari saranno alla Folgore Rubiera anche nella prossima stagione

TOGNETTI Francesco

Francesco Tognetti

La Folgore Rubiera che affronterà il campionato di Eccellenza 2019/2020 prende sempre più forma: alle notizie rese note nei giorni scorsi si aggiungono adesso altre due riconferme, una a livello di organico e l’altra che riguarda invece il settore tecnico.

Nei giorni scorsi, la dirigenza ha rinnovato gli accordi con Stefano Ficarelli e Daniele Vacondio: resterà a Rubiera anche il loro collega di reparto Francesco Tognetti, che ormai rappresenta una vera e propria istituzione per la nostra realtà calcistica. Il talentoso difensore classe 1989 è approdato alla Folgore nell’estate del 2014, e da allora non ha più cambiato casacca. Di conseguenza, l’annata che va a iniziare sarà la sua sesta stagione consecutiva in biancorossoblù: in precedenza, lo ricordiamo, lui si era messo in luce nelle file di Castellarano, Carpi, Brescello e Bibbiano. In ordine di tempo, Tognetti è il quarto giocatore della Folgore 2019/2020 a essere ufficializzato: come è noto, l’elenco si completa con il ritorno dell’attaccante Sasà Greco.

Continua a leggere

Eccellenza, un ritorno super lusso. Dopo una stagione nelle file del Campagnola, Sasà Greco vestirà di nuovo la maglia biancorossoblù: “Per me è davvero come tornare a casa. Qui a Rubiera ritrovo tantissimi amici, e anche per questo sono felice di poter dare nuovamente man forte a questa realtà calcistica. Provengo da un’annata difficile sotto l’aspetto dei risultati, e dunque sono fermamente intenzionato a voltare pagina”. Inoltre, le buone notizie per la Prima squadra non sono finite: i difensori Stefano Ficarelli e Daniele Vacondio restano alla Folgore, così come il preparatore atletico Gabriele Iotti

GRECO Salvatore

Salvatore “Sasà” Greco, di nuovo a Rubiera dopo un anno di assenza

Periodo molto vivace per la Folgore Rubiera: oltre alla Juniores attualmente impegnata nel Torneo Cavazzoli, la società sta lavorando a pieno ritmo per costruire la squadra che affronterà il prossimo campionato di Eccellenza. A tal proposito, ieri sono state ufficializzate tre importantissime riconferme: mister Alessandro Semeraro, il suo vice Nicola Valentini e il team manager Alessandro Mattioli.

Adesso arrivano ulteriori novità, che non sono affatto di poco conto. Nell’ambito dei giocatori, il primo rinforzo è rappresentato da un attaccante che costituisce un vero e proprio simbolo per il nostro club: stiamo parlando di Salvatore “Sasà” Greco, che fa ritorno alla Folgore dopo un anno trascorso lontano dalle rive del Secchia. Il bomber nativo di Cariati è un nome ben noto al pubblico rubierese, ma non solo: nel suo lungo percorso calcistico, “Sasà” ha avuto modo di ricevere meritati applausi con tante altre casacche. Nel corso degli anni, il goleador classe 1980 ha vestito le maglie di Rossanese, Corigliano, Castel San Pietro Terme, Pavullese, Atletic Pico e Formigine: l’elenco comprende anche Dorando Pietri Carpi, Bagnolese e Rolo. Tutto ciò fino ad arrivare al suo primo approdo a Rubiera, datato 2014: Greco è rimasto alla Folgore per un totale di quattro annate tutte in Eccellenza, e durante la sua permanenza in biancorossoblù ha messo a segno una settantina di reti. Lo scorso anno Sasà ha disputato ancora una volta l’Eccellenza, con la casacca del Campagnola: un’annata intensa ma purtroppo amara a livello di squadra, conclusa con la retrocessione dei rosanero in seguito ai play out.

Continua a leggere

Eccellenza, una Folgore che viaggia sulle ali dell’entusiasmo si prepara a ospitare il Colorno: appuntamento per domenica al “Valeriani”. Il difensore rubierese Francesco Tognetti: “Proveniamo da un blitz beneaugurante, che costituisce anche una bella prova di carattere. Contro i parmensi dovremo fare ancora una volta gli straordinari, ma abbiamo la concretezza e il temperamento che servono per provare a piazzare una nuova sinfonia vincente. Il secondo posto è ormai difficilmente raggiungibile, ma non è ancora tempo di vacanze: nelle prossime 5 partite, avremo il compito di confermarci in quell’alta classifica che senza dubbio meritiamo”

TOGNETTI Francesco

Francesco Tognetti, difensore della Folgore Rubiera

Galvanizzata in misura ulteriore dal successo di domenica scorsa, 2-3 sul campo dell’Agazzanese, la Folgore Rubiera si appresta a tornare in campo con il chiaro obiettivo di vivere un finale di stagione all’insegna di gol e vittorie. Ovviamente il compito che attende i nostri beniamini non è affatto semplice, specie considerando la caratura delle avversarie in agenda: d’altro canto, la squadra di mister Semeraro dispone dello slancio e delle qualità tecniche necessarie per continuare a conquistare applausi.

Domenica pomeriggio, 31 marzo, i biancorossoblù saranno di scena allo stadio “Valeriani” contro il Colorno: un vero e proprio scontro di alta classifica, molto atteso da ambo le parti. Attenzione al nuovo orario d’inizio: con l’avvento dell’ora legale, che scatterà nella notte tra sabato e domenica, la sfida avrà inizio alle ore 15,30. Il confronto sarà valevole per la 30esima giornata di Eccellenza, che rappresenta anche il quintultimo turno.

“Ad Agazzano siamo riusciti a costruire un blitz che riveste un peso specifico davvero di rilievo, specie considerando il modo in cui è arrivato – spiega il difensore Francesco Tognetti, senza dubbio tra gli elementi più esperti della Folgore Rubiera – Come è noto, ci siamo presentati con una squadra a dir poco decimata dalle assenze: nonostante ciò, abbiamo fornito una prova accorta e di grande impatto in ogni zona del campo. Peraltro, ritengo che la vittoria sull’Agazzanese rispecchi bene anche il carattere che contraddistingue questa Folgore: quando siamo andati in svantaggio sarebbe stato facile farsi prendere dallo sconforto, e invece abbiamo tenuto un atteggiamento esattamente opposto. La nostra azione non si è affatto interrotta, tutt’altro: abbiamo continuato a macinare gioco con tenacia e attenzione, ricevendone poi un giusto premio grazie alla doppietta di Rinieri e al gol di Porrini”.

Continua a leggere

Eccellenza, domenica la Folgore è attesa sul campo della Solierese: il chiaro obiettivo dei biancorossoblù è quello di piazzare il terzo acuto vincente di fila. L’attaccante rubierese Marko Malivojevic: “Affronteremo un’avversaria che avrà ancora più energie rispetto al solito, ma noi saremo motivatissimi proprio come loro. Con una vittoria, arriveremmo infatti a conquistare la salvezza in modo praticamente definitivo. Comunque sia noi resteremo combattivi fino all’ultimo istante del campionato: siamo un gruppo di valore, e proprio per questo puntiamo a un piazzamento di classifica che rispecchi bene il nostro potenziale medio-alto”. Sul rendimento individuale: “I gol che ho siglato nelle ultime due gare sono la ciliegina sulla torta di una stagione positiva. Io però non mi riposo mai sugli allori, e da qui a maggio spero proprio di segnare ancora”

malivojevic marko 2

L’attaccante biancorossoblù Marko Malivojevic

Le due vittorie consecutive maturate la scorsa settimana, contro Campagnola e Castelvetro, autorizzano la Folgore Rubiera a guardare con assoluta fiducia al prosieguo della stagione: domenica la squadra di Eccellenza sarà tuttavia impegnata in una trasferta che non si preannuncia affatto agevole, specie considerando l’assoluta sete di punti che animerà i padroni di casa. Domenica pomeriggio, dalle ore 14.30, la formazione di mister Semeraro sarà di scena allo “Stefanini” di Soliera: di fronte ci sarà ovviamente la Solierese, che nel confronto di andata disputato al “Valeriani” ha perso soltanto di stretta misura (1-0 il 28 ottobre scorso).

“Il nostro mese di febbraio era iniziato con due pareggi casalinghi dal sapore più amaro che dolce – evidenzia l’attaccante rubierese Marko Malivojevic – Infatti in entrambe le occasioni siamo stati raggiunti negli istanti conclusivi, sia contro il Nibbiano Valtidone sia con il Salsomaggiore. Dopo queste mancate vittorie, era importantissimo piazzare una reazione di spessore sul piano dei risultati: non solo per guadagnare punti preziosi, ma anche per non smarrire quella indole combattiva e vincente che ci deve sempre caratterizzare. La missione può dirsi compiuta in pieno, senza timore di smentita: le vittorie su Campagnola e Castelvetro hanno un consistente valore, specie considerando la buona caratura degli organici che abbiamo affrontato. Ora siamo ancora più tranquilli, perchè la salvezza è davvero alle porte – sottolinea Marko – Tuttavia, ciò non significa affatto che vivremo questo finale di stagione in modo distratto”.

Continua a leggere

Eccellenza, Folgore Rubiera in campo domani a San Martino per il derby contro il Campagnola. Bassoli e Durantini sicuri assenti: Tognetti, Ficarelli e Milos Malivojevic sono invece in dubbio. Mister Semeraro: “Affronteremo un’avversaria molto più competitiva rispetto a ciò che la classifica potrebbe suggerire. Chi pensa che noi saremo rilassati è del tutto fuori strada: la salvezza senza play out non può ancora dirsi acquisita. La settimana che stiamo vivendo rappresenta uno snodo cruciale, innanzitutto per arrivare senza affanni alla permanenza nella categoria. A livello generale, fin qui la squadra è pienamente in linea con gli obiettivi stagionali: peccato solo per le tante assenze che si sono susseguite da ottobre in avanti”

Alessandro Semeraro

Alessandro Semeraro, allenatore della Folgore Rubiera

La Folgore Rubiera di Eccellenza si appresta a tornare in campo, per il secondo appuntamento di questa settimana agonistica così intensa. Domani sera, a partire dalle ore 20.30, i nostri beniamini saranno impegnati nell’atteso derby contro il Campagnola: il duello si svolgerà sul sintetico di San Martino in Rio, e sarà valevole come recupero della ventiduesima giornata. L’arbitro designato per dirigere il confronto è il sig. Lorenzo Moretti, del Comitato di Cesena: assistenti i sigg. Francesco Crovetti di Modena e Riccardo Fabbri di Bologna.

“Purtroppo non potremo contare sullo squalificato Luca Bassoli – spiega il tecnico rubierese Alessandro Semeraro, facendo il punto della situazione – Inoltre mancherà di nuovo Lorenzo Durantini, che ha appena subìto un’operazione alla mano: il suo rientro è previsto nel giro di tre settimane. Ci sono poi dei punti interrogativi per quanto riguarda le condizioni fisiche di Francesco Tognetti, Stefano Ficarelli e Milos Malivojevic: domani spero di poterli schierare, ma in tutta sincerità è ancora presto per dirlo. Tognetti e Ficarelli sono usciti malconci dalla trasferta di domenica a Bagnolo, mentre Milos aveva già dei precedenti problemi all’adduttore: in tutti e tre i casi, la decisione definitiva verrà presa soltanto dopo l’allenamento di questa sera”.

Continua a leggere

Eccellenza, la Folgore Rubiera si appresta a iniziare un’altra settimana che richiederà parecchio sul piano delle energie: domenica il derby sul campo della Bagnolese. Il centrocampista biancorossoblù Milos Malivojevic: “Il pareggio contro il Salsomaggiore ha un sapore amaro, ancora di più rispetto a quello con il Nibbiano Valtidone. Ad ogni modo, tutto questo non deve autorizzarci a nutrire timori reverenziali: i nostri prossimi avversari stanno portando avanti un campionato da applausi, ma noi disponiamo dei mezzi che servono per controbattere con efficacia alle mosse rossoblù”. Sulle prospettive stagionali: “Abbiamo validi motivi per non mollare la presa fino a maggio. Ora il nostro obiettivo deve essere quello di inseguire il miglior piazzamento possibile, ma senza dimenticare il traguardo base della salvezza diretta: una meta che non abbiamo ancora raggiunto, pur essendoci ormai molto vicini”

Milos Malivojevic 2

Milos Malivojevic

Proprio come la Juniores, anche la Prima squadra della Folgore Rubiera sta per inaugurare una settimana decisamente impegnativa: tre partite nell’arco di appena sette giorni. Per quanto riguarda la compagine di Eccellenza, il fitto calendario biancorossoblù avrà inizio domenica pomeriggio: a partire dalle ore 14.30 i nostri beniamini calcheranno il terreno del “F.lli Campari” di Bagnolo in Piano, per affrontare ovviamente i padroni di casa rossoblù. A seguire, mercoledì 20 sarà la volta del recupero contro il Campagnola: il duello, che rappresenta il recupero della 22esima giornata, sarà disputato sul sintetico di San Martino in Rio. L’intenso trittico si concluderà domenica 24 febbraio al “Valeriani”, con la sfida interna contro il Castelvetro.

“Proveniamo da due pareggi che, a mio parere, si prestano a chiavi di lettura diverse tra loro – commenta Milos Malivojevic, centrocampista offensivo della formazione rubierese – In entrambi i casi abbiamo subìto gol negli istanti finali, e questo ovviamente dispiace: tuttavia, l’amarezza legata all’1-1 contro il Salso è senza dubbio quella superiore. Nell’analizzare il confronto casalingo di mercoledì 6, dobbiamo innanzitutto essere onesti: il Nibbiano Valtidone ha pienamente legittimato il pari, grazie all’ottimo secondo tempo che i piacentini sono stati capaci di disputare. Viceversa, credo che domenica scorsa si sia raccolto meno di quel che meritavamo: il Salsomaggiore ha trovato il pari grazie a una prodezza da applausi di Fontana, ma ritengo che nell’economia generale dell’incontro la Folgore abbia raccolto meno di quanto seminato”.

Continua a leggere

La Folgore Rubiera di mister Semeraro fa tappa a Formigine, con l’obiettivo di mettere a segno la prima vittoria del 2019. Il portiere biancorossoblù Lanzotti: “Proveniamo da due pareggi che vanno interpretati in maniera senza dubbio positiva. In particolare, contro la Cittadella siamo riusciti a rimediare due volte a una situazione di svantaggio: un compito niente affatto facile, specie considerando l’ottimo momento momento degli avversari”. Sulla trasferta di domenica prossima: “Affronteremo un’avversaria che conosce la categoria a menadito, potendo contare su molti elementi di grande esperienza. Per fare bottino pieno dovremo semplicemente proseguire sulla scia del lavoro svolto fin qui, senza perdere di vista la necessità di mantenere una concentrazione costante dal 1° fino a oltre il 90°”. Capitolo obiettivi: “Il secondo posto è ancora ampiamente raggiungibile, ma senza proclami. Stiamo infatti vivendo il campionato di Eccellenza più incerto e livellato degli ultimi anni”

lanzotti riccardo per sito

Riccardo Lanzotti, portiere della Folgore Rubiera

Dopo i pareggi contro Piccardo Traversetolo e Cittadella Vis San Paolo, la Folgore Rubiera di Eccellenza è pronta per continuare a cercare con la massima convinzione la prima vittoria del 2019. I nostri beniamini provengono da due prove di buon spessore, fornite contro avversarie che possono contare su doti davvero consistenti: sia a livello tecnico, sia per quel che riguarda l’atteggiamento caratteriale riposto in campo. In entrambe le occasioni, i biancorossoblù hanno saputo conquistare meritati applausi: al di là dei riscontri numerici, la compagine allenata da Alessandro Semeraro ha saputo confermare e consolidare le buone impressioni già emerse a più riprese durante la fase di andata.

Ora, la Folgore ha il chiaro intento di sfruttare al meglio l’onda positiva delle ultime due prestazioni: la trasferta di domenica prossima può davvero essere l’occasione giusta per cogliere il primo successo del nuovo anno, anche se gli avversari di turno hanno tutte le ragioni e i mezzi necessari per promettere battaglia. A partire dalle ore 14.30, i rubieresi saranno di scena nella prestigiosa cornice dello stadio “Pincelli” di Formigine: in programma c’è ovviamente la sfida contro i padroni i casa del Formigine Rosselli Mutina, confronto valevole per il programma della ventesima giornata.

LOGO“Innanzitutto, io sono sempre incline a pensare positivo – evidenzia il portiere biancorossoblù Riccardo Lanzotti Inoltre fin da inizio stagione stiamo portando avanti un lavoro di grande qualità, senza dimenticare l’ottimo ambiente che contraddistingue la Folgore a livello umano: alla luce di tutto ciò, credo proprio che sottolineare gli aspetti positivi del nostro rendimento sia doveroso oltre che salutare. Parlando più nello specifico del pari con la Cittadella, ritengo che il bicchiere sia senza dubbio mezzo pieno: pur essendo andati in svantaggio per ben due volte, abbiamo saputo risalire la china disputando una partita contraddistinta da vivacità ed energia lungo tutti i 90 minuti. Poi, non dobbiamo dimenticare che i modenesi provenivano dai rilevanti successi contro Bagnolese e Agazzanese: siamo dunque riusciti a bloccare l’avanzata di una tra le squadre più in forma del momento, e ciò dà ulteriore valore al 2-2 che la Folgore ha ottenuto”.

Continua a leggere