Eccellenza, Folgore Rubiera alla ricerca di un immediato riscatto dopo l’amaro ko casalingo con il Colorno: domenica la squadra di Semeraro sarà di scena sul campo del coriaceo Felino. Il capitano biancorossoblù Omar Dallari: “Proveniamo da una sconfitta che non rispecchia quanto visto in campo, ma da parte nostra non c’è nessuna amarezza legata al 2° posto. Mancano quattro giornate al termine, e noi siamo sesti con 45 punti: è una situazione per cui a inizio stagione avremmo firmato al volo. Ora, non abbiamo affatto la volontà di tirare i remi in barca: con la salvezza in cassaforte, siamo nello stato d’animo ideale per migliorare ancora il nostro piazzamento. In terra parmense spero di essere della partita, anche perchè all’andata avevo segnato: tuttavia, devo fare i conti con un fastidioso dolore al polpaccio”. Sul suo futuro agonistico: “Pensavo di smettere a 40 anni, ma continuerò almeno fino a 42. Se la società lo vorrà, sarei felice di proseguire la mia esperienza rubierese”

DALLARI OMAR

Omar Dallari, centrocampista nonchè capitano della Folgore Rubiera

La Folgore Rubiera sta lavorando a pieno ritmo per smaltire rapidamente la delusione di domenica scorsa: il riferimento è ovviamente alla Prima squadra, che quattro giorni fa ha rimediato una beffarda sconfitta interna ad opera del Colorno. Come è noto i parmensi si sono imposti per 3-4, realizzando il gol-vittoria proprio a tempo scaduto: un ko che suscita più di qualche amarezza, specie considerando che i nostri beniamini erano riusciti a portarsi in vantaggio sul 2-0.
Ad ogni modo, ora non è certo il momento di perdere tempo con i rimpianti: all’orizzonte c’è infatti una nuova avversaria d’oltre Enza, e i biancorossoblù hanno tutta l’intenzione di trovare un immediato e tangibile riscatto. Domenica prossima, 7 aprile, la squadra di mister Semeraro sarà di scena al “Bonfanti” di Felino contro i rossoblù di casa: il duello sarà valevole per la 31esima giornata di Eccellenza, ovviamente girone A.

“Di certo, il ko contro il Colorno ci punisce in misura tanto eccessiva quanto ingiusta – evidenzia Omar Dallari, centrocampista e capitano della Folgore Rubiera – Purtroppo, però, anche la scorsa domenica sono emerse le nostre pecche per quanto riguarda la gestione del risultato. Come sapete, io non sono sceso in campo causa squalifica: ero comunque in tribuna, e ho seguito la partita nel minimo dettaglio. Dopo aver maturato il doppio vantaggio, la Folgore ha avuto una decina di minuti di sbandamento che alla fine sono costati davvero cari: non a caso, è proprio in quel lasso di tempo che i gialloverdi sono riusciti a portarsi sul 2-2. La nostra squadra si è rilassata un po’ troppo, subendo così due reti che sono risultate determinanti ai fini del punteggio finale”.

Continua a leggere

Annunci

Eccellenza, Folgore verso il primo impegno casalingo del 2019: domenica al “Valeriani” la sfida con una Cittadella in piena forma. Il difensore rubierese Mattia Paglia: “Il pari di Traversetolo rappresenta un risultato più che egregio, che dovrà darci un’ulteriore dose di motivazioni in vista della sfida con i modenesi. Il duello che ci attende è tra i crocevia più complessi della stagione: per affrontarlo al meglio dovremo esprimere in pieno la nostra idea di gioco, senza farci influenzare dalle prerogative degli avversari di turno”. Sugli scenari a lungo termine: “Una vittoria ci darebbe terreno fertile per rivolgere lo sguardo verso il 2° posto, ma con la dovuta moderazione. Il campionato è lunghissimo, e la concorrenza diventa sempre più agguerrita di settimana in settimana”

mattia-paglia

Mattia Paglia, difensore della Folgore Rubiera

Prima partita casalinga del 2019 per la Folgore Rubiera: il riferimento è ovviamente alla squadra di Eccellenza, che domenica sarà di scena al “Valeriani” per la diciannovesima giornata del girone A. A partire dal consueto orario delle 14.30, i nostri beniamini affronteranno la Cittadella Vis San Paolo: un’avversaria che si preannuncia decisamente ostica, perchè si tratta senza dubbio di una tra le squadre più in forma di questa stagione invernale. La formazione allenata da Alessandro Semeraro vivrà quindi un ulteriore e rilevante banco di prova, anche per quanto riguarda le ambizioni che i nostri beniamini potranno nutrire in questa intensa stagione agonistica.

“Siamo in arrivo da un pareggio che ha comunque grande valore – spiega innanzitutto il difensore biancorossoblù Mattia Paglia – Un punto a Traversetolo non si getta mai via, tutt’altro: abbiamo impattato sul campo di una tra le maggiori potenze del campionato, e dunque stiamo parlando di un risultato che deve accrescere ulteriormente la nostra autostima. Inoltre, per come si erano messe le cose, si tratta senza dubbio di un punto guadagnato: non va infatti dimenticato che la Piccardo ha condotto nel punteggio fin quasi alla fine della gara, un vantaggio che si è spezzato all’ 87′ quando Durantini ha realizzato il definitivo 1-1″.

“Osservando il livello del gioco che siamo stati capaci di esprimere, si è trattato di un pari del tutto meritato: anzi, durante l’incontro abbiamo anche creato parecchie occasioni per portare a casa l’intera posta in palio. Se avessimo vinto, credo proprio che nessuno avrebbe gridato allo scandalo – evidenzia il classe ’99 – Purtroppo ci è mancato un tocco di buona sorte in alcuni momenti nevralgici del confronto, ma adesso non è proprio il caso di stare qui a versare lacrime che sarebbero fuori luogo. Il pari con la Piccardo rappresenta un motivo in più per ricavare ulteriore energia, in vista del duello che ci attende”.

Continua a leggere

Eccellenza, pausa agli sgoccioli. L’Epifania segnerà il ritorno in campo del girone A: domenica la Folgore Rubiera sarà ospite della Piccardo Traversetolo, terza forza del campionato. Il centrocampista biancorossoblù Luca Bassoli: “Contro il Pallavicino il terreno di gioco pesante non ci ha aiutati, ma dovevamo comunque fare di più sul piano delle energie e della determinazione. E’ da lì che bisogna ripartire, per costruire sensibili e marcati miglioramenti fin dal 1° minuto della sfida che ci attende. In questo periodo festivo ci stiamo allenando a pieno ritmo, con un’intensità e uno slancio che fanno davvero ben sperare”. Sui prossimi avversari: “Un confronto tutto da seguire, tra due squadre che hanno l’efficienza difensiva come autentico caposaldo. I precedenti stagionali ci sorridono, ma domenica sarà un duello ancora più complesso”

luca-bassoli

Luca Bassoli, centrocampista della Folgore Rubiera

La sosta natalizia del campionato di Eccellenza sta per giungere agli sgoccioli: domenica prossima, giorno dell’Epifania, la Folgore Rubiera scenderà in campo per il primo impegno ufficiale del 2019. I nostri beniamini sono attesi da un confronto che si preannuncia davvero denso di ostacoli: la formazione allenata da Alessandro Semeraro sarà impegnata nientemeno che al “Tesauri” di Traversetolo, contro i padroni di casa della Piccardo che distano appena due lunghezze dal 2° posto. Il confronto avrà inizio all’abituale orario invernale, quello delle 14.30: la sfida in terra parmense sarà valida per il 18° turno, che rappresenta anche la prima giornata di ritorno.

“I precedenti stagionali, entrambi sul nostro campo, sono nel complesso confortanti – evidenzia il centrocampista biancorossoblù Luca Bassoli – Il 2 settembre scorso ci siamo imposti per 1-0 al “Valeriani”, nel turno inaugurale di campionato: dieci giorni più tardi abbiamo invece riportato un buon pareggio nel confronto di Coppa. Si tratta di risultati che ci danno buoni motivi per essere ottimisti, ma senza esagerare: domenica affronteremo una battaglia ancora più difficile rispetto ai confronti di inizio annata, specie considerando il cammino di elevatissimo livello che la Piccardo ha saputo sviluppare”.

Continua a leggere