E’ online il nuovo numero di “Folgore Rubiera Magazine”!

judmir-hoxhaDomani sera, dalle ore 20.30, la Folgore Rubiera ospiterà il Nibbiano Valtidone per il recupero della 21esima giornata di Eccellenza: torna quindi l’appuntamento con “Folgore Rubiera Magazine”, come sempre accade in occasione delle gare casalinghe che vedono per protagonista la Prima squadra.

Le copie in formato cartaceo saranno distribuite domani sera, direttamente allo stadio “Valeriani”: tuttavia, qui sul nostro sito è possibile visualizzare già adesso le pagine in anteprima.

Questi dunque i contenuti della decima uscita stagionale:

  • Il capocannoniere biancorossoblù Judmir Hoxha (nella foto) illustra le prospettive rubieresi in vista del duello con i piacentini
  • Il punto sulla condizione fisica della Folgore, con il massaggiatore Christian Lenzarini
  • Uno sguardo sugli avversari con Alberto Mantelli, allenatore del Nibbiano Valtidone
  • Calendari & numeri del campionato di Eccellenza
  • L’agenda della Folgore Juniores

Tutto questo cliccando qui FOLGORE RUBIERA MAGAZINE N° 10 – MERCOLEDI’ 6 FEBBRAIO 2019

o recandosi nell’apposita sezione del sito, dove è anche possibile visualizzare i numeri d’archivio. Buona lettura!

Annunci

Prima squadra, domenica la Folgore Rubiera saluta il 2018 con la trasferta sul campo del Pallavicino. Le prime parole di Kreshnik Zogu da attaccante biancorossoblù: “La società mi ha dato un’occasione che non potevo affatto rifiutare, si tratta di una sfida gratificante anche a livello personale. In campo punto molto sulla forza fisica, e riesco a esprimermi bene nello sviluppo del gioco in profondità. Sono in forma, e mi sento ancora competitivo a livello di Eccellenza: tuttavia ho il preciso intento di lavorare tantissimo per migliorare, e qui a Rubiera c’è un ambiente ideale in tal senso”. Sul duello in programma a Busseto: “Ci attende una tra le sfide più complesse della stagione, da affrontare senza minimamente guardare la classifica. Dovremo pensare solo ed esclusivamente alle nostre potenzialità di squadra, senza farci influenzare dall’assetto degli avversari”

Cena Rubiera - Zogu

Kreshnik Zogu durante la festa di martedì sera

Con la Festa di Natale della società, che si è svolta ieri l’altro al Centro sportivo Tetra Pak, la Folgore Rubiera di Eccellenza ha potuto trarre un’ulteriore iniezione di entusiasmo in vista dell’ultimo impegno del 2018 agonistico. Domenica prossima, la fase di andata giungerà alla propria conclusione: a partire dalle ore 14.30 i nostri beniamini saranno di scena al “Cavagna” di Busseto, per affrontare i padroni di casa parmensi targati Pallavicino.

Tra i giocatori a disposizione di mister Semeraro ci sarà ovviamente il classe ’96 Kreshnik Zogu, nuovo arrivato in casa biancorossoblù: “Come sapete, negli ultimi tre mesi ho disputato la Prima categoria nelle file del San Prospero – racconta l’attaccante originario di Tirana, ma da tempo residente a San Martino in Rio – Resto più che mai grato al club correggese, ma la Folgore mi ha fornito un’occasione che non potevo affatto rifiutare. Innanzitutto, qui c’è la prospettiva di disputare l’Eccellenza all’interno di una realtà calcistica di primo piano: la squadra ha talento, e inoltre la società può contare su un solida struttura e su un notevole blasone”

“Per quanto mi riguarda, si tratta anche di una gratificante scommessa a livello personale – prosegue Zogu – In anni recenti io ho già disputato l’Eccellenza a San Felice e a Luzzara: di certo servirà da parte mia un elevato tasso di lavoro e impegno, ma credo proprio di essere ancora competitivo a questi livelli e qui a Rubiera avrò l’opportunità di dimostrarlo. Intanto, non posso che ringraziare tutta l’Asd Folgore Rubiera per la grande fiducia riposta nei miei confronti: un grazie particolare va ovviamente al ds Melli, che mi ha cercato con grande convinzione in questo mercato invernale”.

Continua a leggere

Eccellenza, il ritorno in campo di Stefano Ficarelli: “La frattura all’alluce mi ha costretto a un mese e mezzo di lontananza dagli impegni agonistici, uno stop forzato che si è concluso soltanto la scorsa settimana. E’ stata dura restare fuori così tanto, perchè avrei voluto dare un contributo fattivo alla squadra anche in queste settimane”. Sull’attuale situazione della Folgore Rubiera: “Con l’Agazzanese non meritavamo di perdere. Anche contro i piacentini, abbiamo dimostrato di essere una squadra competitiva e ben disposta in campo. La sterilità offensiva è uno spunto su cui riflettere, ma senza inutili allarmismi”. Domenica prossima la trasferta di Colorno, dove i biancorossoblù dovranno ancora fare i conti con pesanti assenze: “La sconfitta? E’ un’opzione che al momento non consideriamo. I tre punti non ci servono per fantasticare in ottica 2° posto, ma innanzitutto per riprendere a valorizzare l’ottimo lavoro svolto fin qui”

ficarelli stefano

Stefano Ficarelli, difensore della Folgore Rubiera

Tre sconfitte consecutive, che tuttavia non hanno affatto scalfito la tenacia e l’entusiasmo della Folgore Rubiera. Come è noto, i nostri beniamini provengono da un tris di sfide contro tre grandi potenze del girone A di Eccellenza: purtroppo i duelli con Rolo, Correggese e Agazzanese non hanno portato punti in classifica, anche se i biancorossoblù hanno sempre saputo farsi valere sul piano del gioco.

Domenica scorsa, nel confronto con la formazione piacentina, Stefano Ficarelli è finalmente tornato in campo: “Ho appena risolto una frattura composta all’alluce – evidenzia il difensore rubierese – L’infortunio si è verificato lo scorso 30 settembre, quando abbiamo battuto il Campagnola sul terreno di Campogalliano. A causa di tale inghippo, sono stato costretto a un mese e mezzo di lontananza dagli impegni agonistici: una pausa forzata che sportivamente parlando mi ha anche fatto soffrire, perchè durante queste ultime settimane avrei voluto continuare a fornire un mio costante e tangibile contributo”. Ora, il diretto interessato rassicura sul proprio stato di salute: “Sto bene, pur non avendo ancora i novanta minuti nelle gambe. Al momento mi sto impegnando a fondo per ritrovare il migliore stato di forma, e dunque per recuperare il terreno perduto ultimamente: intanto punto molto su voglia di fare, esperienza e intelligenza, per cercare di sopperire con efficacia alle attuali mancanze sul piano della brillantezza fisica”.

Continua a leggere

Eccellenza, Folgore in cerca di rilancio dopo due sconfitte consecutive: domenica al “Valeriani” il confronto interno con l’Agazzanese seconda della classe. Luca Bassoli: “Proveniamo da due risultati che ci puniscono in misura eccessiva. A Rolo avremmo meritato almeno un punto: la Correggese è invece stratosferica, tuttavia tra noi e loro c’è stato meno divario rispetto al 3-0 finale. Le assenze non sono un alibi, ma credo che un’infermeria così affollata come la nostra creerebbe difficoltà a qualsiasi squadra”. Contro i piacentini mister Semeraro dovrà ancora fare i conti con i forfait, ma il centrocampista biancorossoblù mantiene fiducia insieme a tutto il resto dell’organico: “Palla a terra e passaggi veloci per sorprendere i prossimi avversari. Un ko non ci getterebbe nello sconforto, ma comunque adesso siamo concentratissimi sulle tangibili possibilità di vittoria che abbiamo”

luca-bassoli

Luca Bassoli, centrocampista della Folgore Rubiera

La Folgore Rubiera di mister Semeraro ha mandato agli archivi una settimana che purtroppo non è stata così fruttuosa sotto l’aspetto dei risultati: dopo la meritata vittoria casalinga contro la Solierese, datata 28 ottobre, sono infatti arrivate due sconfitte consecutive sui campi di Rolo e Correggese. Ora, il calendario di Eccellenza continua a essere particolarmente severo con i nostri beniamini: domenica prossima, infatti, i biancorossoblù affronteranno un altro grosso calibro dell’alta classifica. A partire dalle ore 14.30, Dallari e soci saranno impegnati al “Valeriani” contro l’Agazzanese seconda della classe: un confronto che riveste caratteristiche cruciali per le ambizioni e il cammino di questa Folgore. In caso di successo i rubieresi tornerebbero brillantemente al 2° posto, ma al contrario una sconfitta li porterebbe facilmente a scendere nelle acque del centroclassifica.

“Innanzitutto, non è certo il caso di disperarsi o di nutrire inutili ansie – evidenzia il centrocampista Luca Bassoli, tra i più positivi in questo periodo nelle file della Folgore – Considerando i piani tracciati a inizio stagione e l’attuale situazione relativa all’infermeria, il nostro percorso complessivo continua a rimanere ben al di sopra delle aspettative. Inoltre, sul piano del gioco, siamo in arrivo da due risultati che ci puniscono in misura eccessiva”.

Continua a leggere

Eccellenza, il capitano Omar Dallari presenta la settimana di fuoco della Folgore Rubiera: domani i nostri beniamini saranno a Rolo, poi domenica sarà la volta della trasferta di Correggio. “Noi puntiamo sempre al massimo obiettivo possibile, ma 4 punti nei prossimi 180 minuti sarebbero già un traguardo fantastico. Il cammino portato avanti fin qui ci autorizza a scendere in campo con fiducia: tuttavia non dobbiamo dimenticare le oggettive difficoltà che incontreremo, legate anche alle pesanti assenze”. Sulle previsioni a lungo termine: “Se andassimo in serie D, sarei disposto a recarmi a piedi da Rubiera fino alla Pietra di Bismantova… Battute a parte, in ogni caso l’andamento delle prossime due trasferte non dovrà condizionarci. Le valutazioni sulla classifica arriveranno solo in un secondo momento: adesso, dobbiamo soltanto pensare a portare avanti con lucidità e fermezza il nostro cammino”

La foto presente su Facebook - Da sinistra Omar Dallari della Folgore e Fabio Galli della Fidentina

A sinistra Omar Dallari, capitano della Folgore Rubiera

Con il successo casalingo di domenica scorsa contro la Solierese, la Folgore Rubiera ha ulteriormente ribadito la propria permanenza nell’alta classifica: come è noto, la meritata affermazione nei confronti dei modenesi ha riconsegnato ai nostri beniamini il secondo posto in graduatoria. Ad ogni modo, in casa biancorossoblù non c’è affatto l’intenzione di darsi alla pazza gioia: il calendario non lo permette affatto, anche perchè la Folgore è immersa in quella che dal punto di vista dell’agenda è la settimana più impegnativa dell’anno. Il girone A di Eccellenza prosegue a ritmo serrato, e prevede ben due confronti nello spazio di soli quattro giorni: peraltro la compagine di mister Semeraro è attesa da ben due trasferte consecutive, entrambe contro squadre che rientrano tra le maggiori potenze del campionato.
Domani pomeriggio, il turno infrasettimanale prevede il complesso duello sul campo del Rolo: appuntamento allo stadio “Comunale”, a partire dal consueto orario delle 14,30. La contesa sarà arbirata dal sig. Mauro Stabile di Padova, coadiuvato dagli assistenti sigg. Manuel Bellavista e Mattia Bissioni entrambi di Cesena.
Domenica, la Folgore farà poi visita nientemeno che alla capolista: anche allo stadio “Borelli” di Correggio si giocherà dalle ore 14,30.

“Sotto l’aspetto numerico, il nostro avvio di campionato può definirsi sorprendente – commenta Omar Dallari, navigato centrocampista nonchè capitano della formazione rubierese – Siamo secondi dopo 9 giornate, ed è una situazione su cui a inizio annata avremmo messo sùbito la firma. Come è noto, ad agosto il nostro lavoro è partito in modo serio ma al tempo stesso spensierato: quest’ultimo aggettivo si riferisce chiaramente agli obiettivi che ci siamo posti. Pur potendo contare su un gruppo solido e di valore, sia tecnicamente sia sotto l’aspetto caratteriale, abbiamo cominciato senza alcun tipo di ansia o patema riguardo alla classifica: un atteggiamento ragionevole, specie alla luce del livello complessivo di questo girone A. Così, nel corso delle settimane siamo stati capaci di sviluppare una crescente serenità e una rinnovata autostima: doti che si stanno tuttora rivelando molto utili, nel nostro cammino che comunque si presenta ancora parecchio impegnativo”.

Continua a leggere

Eccellenza, domenica la Folgore farà visita al Salsomaggiore per confermare le indicazioni confortanti emerse in questo avvio di stagione: Onwuachi, Hoxha e Milos Malivojevic sono però in dubbio. Sabri Mhadhbi, giovane difensore classe 2001: “Qui a Rubiera c’è un ambiente molto motivante, e si tratta della dimensione ideale per crescere sempre più. Fisicamente sto bene, e ora punto di riuscire a guadagnarmi ulteriori spazi”. Sulla sfida contro i termali: “Affronteremo un’avversaria determinatissima nel piazzare una svolta, e proprio per questo lo spirito di squadra dovrà continuare a essere una carta vincente a nostro favore. Siamo già contraddistinti da un buon affiatamento, che si vede anche nell’impostazione delle varie manovre”. Obiettivi: “Troppo presto per festeggiare, dobbiamo ancora affrontare molte grandi potenze del gruppo A”

Sabri 2

Il difensore biancorossoblù Sabri Mhadhbi

L’imminente domenica calcistica porterà la Folgore Rubiera in terra parmense: dopodomani la Prima squadra sarà di scena al “Francani” di Salsomaggiore, per affrontare i padroni di casa in occasione del sesto turno di Eccellenza. Fischio d’inizio fissato al consueto orario delle 15.30: direzione arbitrale affidata al sig. Daniele Benevelli di Modena, coadiuvato dagli assistenti sigg. Claudiu Fecheta di Faenza e Mirko Ferrari sempre di Modena.

Nella città che per tanti anni ospitò il concorso di Miss Italia, i nostri beniamini cercheranno di confermare in pieno le impressioni positive suscitate in questo avvio di stagione: tutto questo nonostante le tre rilevanti assenze dell’ultima ora che potrebbero profilarsi.
Intanto, la Folgore sta puntando anche sui giovani: il classe 2001 Sabri Mhadhbi rappresenta uno tra gli esempi più rappresentativi in tal senso. Dopo essere cresciuto nei vivai di Reggiana e Modena, lo scorso anno il difensore di origine tunisina ha vestito la casacca della Tricolore Reggiana: l’approdo a Rubiera, fortemente voluto dal ds Melli, risale alla scorsa estate. Fin qui mister Semeraro ha già chiamato in causa Mhadhbi, schierandolo sia in Coppa sia in campionato. “Sono qui innanzitutto per imparare e affinarmi – spiega Sabri – Qui alla Folgore si respira un clima motivante, che per me costituisce un’ulteriore spinta a mantenere il massimo impegno: inoltre, i giocatori di maggiore esperienza sono sempre pronti a fornire consigli molto preziosi per noi nuove leve. Adesso, l’obiettivo che mi pongo è quello di riuscire a guadagnarmi un minutaggio sempre maggiore durante le partite: fisicamente sono in forma, e la fiducia che il mister mi ha concesso in alcune occasioni è un rilevante punto di partenza per crescere sempre più”.

Continua a leggere

Eccellenza, oggi pomeriggio la Folgore Rubiera ospita al “Valeriani” il Formigine Rosselli Mutina: appuntamento dalle ore 15,30. Juniores, il cammino dei nostri beniamini inizia purtroppo con una sconfitta: la formazione di Ognibene cede sul difficile campo della San Michelese

Omar Dallari

Omar Dallari, colonna della Folgore Rubiera

Archiviata la Coppa Italia, la Folgore Rubiera è pronta per rituffarsi nel clima campionato: oggi pomeriggio, a partire dalle ore 15.30, i nostri beniamini ospiteranno al “Valeriani” il Formigine Rosselli Mutina in occasione della terza giornata di Eccellenza. Il duello sarà arbitrato dal sig. Simone Baiocchi di Rimini, coadiuvato dagli assistenti sigg. Andrea Carrucciu e Luca Granata entrambi di Parma.

La compagine allenata da Alessandro Semeraro si presenta con buone credenziali, avvalorate dal cammino a punteggio pieno che ha contraddistinto le prime due giornate di campionato: tutto ciò senza dimenticare la partita di mercoledì sera in Coppa, una buona prova contro la Piccardo anche se il punteggio non è andato oltre lo 0-0. Oggi, tuttavia, i rubieresi non si presenteranno al completo: Luca Bassoli e Sabri Mhadhbi saranno assenti a causa dei rispettivi infortuni, mentre Stefano Ficarelli dovrà scontare la prima delle due giornate di squalifica inflitte dal Giudice Sportivo dopo l’espulsione di domenica scorsa. Sono inoltre in dubbio Judmir Hoxha e Niccolò Vena, entrambi non al meglio della condizione fisica. Viceversa, nelle file ospiti al momento non sono previste assenze.

Le altre partite del terzo turno sono Agazzanese-Nibbiano Valtidone, Bagnolese-Campagnola, Castelvetro-Solierese, Colorno-San Michelese, Correggese-Piccardo Traversetolo, Felino-Cittadella Vis San Paolo, Fiorano-Pallavicino e Rolo-Salsomaggiore.

Classifica del campionato di Eccellenza – girone A: Folgore Rubiera e Salsomaggiore 6 punti; Felino, Correggese, Nibbiano Valtidone e San Michelese 4; Agazzanese, Campagnola, Castelvetro, Colorno, Piccardo Traversetolo, Formigine Rosselli Mutina e Solierese 3; Fiorano e Rolo 1; Bagnolese, Cittadella Vis San Paolo e Pallavicino 0.

Continua a leggere

Coppa Italia di Eccellenza, domani sera la Folgore ospita la Piccardo Traversetolo: per avere la sicurezza del passaggio del turno, i rubieresi hanno la vittoria come unico risultato utile. Semeraro: “Una competizione di rilievo, perchè rappresenta una grande opportunità per affinare e migliorare sempre più il nostro assetto di squadra”. Porrini ancora fuori, in dubbio Hoxha

Alessandro Porrini

Alessandro Porrini, indisponibile per il confronto di domani sera

La Folgore Rubiera non ha certo avuto molto tempo per festeggiare il successo di domenica scorsa: i nostri beniamini si sono imposti sul campo della Cittadella Vis San Paolo nel secondo turno di campionato, ma adesso è già tempo di pensare alla Coppa Italia di Eccellenza. Domani sera, mercoledì 12 settembre, la formazione di mister Semeraro scenderà in campo al “Valeriani”: in agenda c’è la sfida contro i parmensi della Piccardo Traversetolo, gara valevole per la terza e ultima giornata della prima fase. Fischio d’inizio alle ore 20.30.

Come è noto, i rubieresi sono inseriti nel girone triangolare C: le due partite precedenti, ossia Bagnolese-Folgore e Piccardo-Bagnolese, si sono chiuse entrambe con il punteggio di 2-2. L’accesso al tabellone successivo è riservato soltanto alla prima classificata: di conseguenza, il passaggio del turno sarà assegnato alla squadra che domani risulterà vittoriosa. In caso di pareggio, la situazione si complica: lo 0-0 e l’1-1 qualificherebbero la Bagnolese in virtù del maggior numero di gol segnati, mentre un nuovo 2-2 porterebbe al sorteggio da parte della Federazione. Qualsiasi altro risultato di parità, dal 3-3 in avanti, premierebbe invece la Piccardo: quando la quantità di reti messe a segno è la stessa, a far fede è infatti il maggior numero di gol realizzati in trasferta.

Continua a leggere