Eccellenza, la Folgore Rubiera deve fare attenzione agli artigli dei “Gatti”: domenica la trasferta sul sintetico del Fiorano. Marko Malivojevic: “Proveniamo da un pari che si presta a due chiavi di lettura, entrambe veritiere. C’è soddisfazione per il livello della nostra prova, sotto ogni punto di vista: non manca però una punta di rammarico, perchè avremmo meritato l’intera posta in palio. Ad ogni modo, nessuna disperazione: continuando a esprimerci come stiamo facendo, sono certo che il ritorno alla vittoria non sia per niente lontano. Dobbiamo solo recuperare un po’ di fortuna, acquisendo anche un pizzico di mira in più per quel che riguarda la fase offensiva”. Sulle condizioni fisiche: “Il risentimento muscolare è ormai superato, sono all’80% della forma e presto tornerò al meglio”

malivojevic marko

Marko Malivojevic, attaccante della Folgore Rubiera

Ancora tre tappe prima delle vacanze natalizie: il campionato di Eccellenza sta per dare inizio al trittico di sfide che concluderanno sia il 2018 agonistico, sia il programma della fase di andata. Per quanto riguarda più nello specifico la Folgore Rubiera, l’agenda del fine settimana prevede un singolare doppio confronto con il Fiorano: sabato i due club si affronteranno al “Valeriani” nell’ambito degli Juniores regionali, mentre domenica la Prima squadra di mister Alessandro Semeraro si recherà in terra modenese. In quest’ultimo caso, l’appuntamento sarà sul sintetico “Ferrari” di piazza dei Ciliegi, ovviamente a Fiorano: il duello sarà valevole per il 15° turno di Eccellenza, e l’orario d’inizio ha subìto una variazione rispetto al consueto. A causa di alcune esigenze organizzative legate all’utilizzo del campo, il “via” della sfida è stato posticipato alle ore 15.

In questa trasferta d’oltre Secchia, Semeraro potrà contare anche su Marko Malivojevic: l’attaccante classe ’95 ha ormai risolto i recenti problemi legati a un fastidioso risentimento muscolare. “Ho ripreso ad allenarmi venerdì scorso, ottenendo riscontri incoraggianti – spiega il diretto interessato – Poi, come sapete, domenica scorsa è finalmente avvenuto il mio rientro ufficiale in campo: contro il Felino ho giocato soltanto nei minuti finali, ma si tratta comunque di una tappa molto significativa nel percorso che porta a ritrovare la migliore condizione fisica. Adesso non sono ancora al meglio, ma la strada è quella giusta: adesso mi sento all’ 80% della forma, e le prospettive per tornare al massimo nel giro di breve tempo ci sono davvero tutte”.

Continua a leggere

Annunci

Eccellenza, dopodomani la Folgore ospiterà il Felino quarto della classe. Il centrocampista rubierese Milos Malivojevic: “Abbiamo un potenziale di buon livello, e le amarezze delle ultime quattro partite non possono bastare per cancellarlo. In questi giorni stiamo vivendo una sorta di malumore positivo, uno stato d’animo che ci aiuta a sviluppare ulteriori energie fisiche e mentali per reagire alle ultime quattro sconfitte. Contro i parmensi dobbiamo mantenere questo atteggiamento propositivo e combattivo, pur nella piena consapevolezza delle difficoltà che incontreremo: l’alta classifica dei rossoblù non è affatto una sorpresa, e per giunta loro hanno una difesa coriacea ed efficiente proprio come la nostra. La classifica? Dobbiamo pensare al campo”

Milos Malivojevic 2

Milos Malivojevic

Le cifre novembrine non sono affatto amiche della Folgore Rubiera: il bilancio delle quattro partite disputate questo mese parla infatti di zero vittorie e di zero gol segnati. Il riferimento è ovviamente alla Prima squadra, che ora si appresta a tornare in campo per la quattordicesima giornata: domenica allo stadio “Valeriani” i nostri beniamini ospiteranno il neopromosso Felino, realtà che è stata capace di passare dalla Prima Categoria all’Eccellenza nel giro di soli due anni. Il confronto avrà inizio al consueto orario delle 14.30: arbitrerà il sig. Simone Baiocchi di Rimini, coadiuvato dagli assistenti sigg. Riccardo Tozzi e Federico Pasotti entrambi di Imola.

“I soli numeri non sono sufficienti per raccontare il nostro rendimento durante le ultime quattro gare – sottolinea il centrocampista offensivo rubierese Milos Malivojevic In settimana il dirigente Tagliavini ha già puntualizzato questo aspetto: adesso, in vista della sfida di domenica, credo proprio che sia il caso di ribadirlo. Osservando il modo in cui ci siamo espressi, questo digiuno di punti può dirsi ampiamente immeritato: ci può stare la battuta d’arresto con la fuoriserie Correggese, ma la qualità che abbiamo messo in campo nelle altre partite non è stata premiata nel modo giusto”.

Continua a leggere

Eccellenza, il ritorno in campo di Stefano Ficarelli: “La frattura all’alluce mi ha costretto a un mese e mezzo di lontananza dagli impegni agonistici, uno stop forzato che si è concluso soltanto la scorsa settimana. E’ stata dura restare fuori così tanto, perchè avrei voluto dare un contributo fattivo alla squadra anche in queste settimane”. Sull’attuale situazione della Folgore Rubiera: “Con l’Agazzanese non meritavamo di perdere. Anche contro i piacentini, abbiamo dimostrato di essere una squadra competitiva e ben disposta in campo. La sterilità offensiva è uno spunto su cui riflettere, ma senza inutili allarmismi”. Domenica prossima la trasferta di Colorno, dove i biancorossoblù dovranno ancora fare i conti con pesanti assenze: “La sconfitta? E’ un’opzione che al momento non consideriamo. I tre punti non ci servono per fantasticare in ottica 2° posto, ma innanzitutto per riprendere a valorizzare l’ottimo lavoro svolto fin qui”

ficarelli stefano

Stefano Ficarelli, difensore della Folgore Rubiera

Tre sconfitte consecutive, che tuttavia non hanno affatto scalfito la tenacia e l’entusiasmo della Folgore Rubiera. Come è noto, i nostri beniamini provengono da un tris di sfide contro tre grandi potenze del girone A di Eccellenza: purtroppo i duelli con Rolo, Correggese e Agazzanese non hanno portato punti in classifica, anche se i biancorossoblù hanno sempre saputo farsi valere sul piano del gioco.

Domenica scorsa, nel confronto con la formazione piacentina, Stefano Ficarelli è finalmente tornato in campo: “Ho appena risolto una frattura composta all’alluce – evidenzia il difensore rubierese – L’infortunio si è verificato lo scorso 30 settembre, quando abbiamo battuto il Campagnola sul terreno di Campogalliano. A causa di tale inghippo, sono stato costretto a un mese e mezzo di lontananza dagli impegni agonistici: una pausa forzata che sportivamente parlando mi ha anche fatto soffrire, perchè durante queste ultime settimane avrei voluto continuare a fornire un mio costante e tangibile contributo”. Ora, il diretto interessato rassicura sul proprio stato di salute: “Sto bene, pur non avendo ancora i novanta minuti nelle gambe. Al momento mi sto impegnando a fondo per ritrovare il migliore stato di forma, e dunque per recuperare il terreno perduto ultimamente: intanto punto molto su voglia di fare, esperienza e intelligenza, per cercare di sopperire con efficacia alle attuali mancanze sul piano della brillantezza fisica”.

Continua a leggere

Eccellenza, Folgore in cerca di rilancio dopo due sconfitte consecutive: domenica al “Valeriani” il confronto interno con l’Agazzanese seconda della classe. Luca Bassoli: “Proveniamo da due risultati che ci puniscono in misura eccessiva. A Rolo avremmo meritato almeno un punto: la Correggese è invece stratosferica, tuttavia tra noi e loro c’è stato meno divario rispetto al 3-0 finale. Le assenze non sono un alibi, ma credo che un’infermeria così affollata come la nostra creerebbe difficoltà a qualsiasi squadra”. Contro i piacentini mister Semeraro dovrà ancora fare i conti con i forfait, ma il centrocampista biancorossoblù mantiene fiducia insieme a tutto il resto dell’organico: “Palla a terra e passaggi veloci per sorprendere i prossimi avversari. Un ko non ci getterebbe nello sconforto, ma comunque adesso siamo concentratissimi sulle tangibili possibilità di vittoria che abbiamo”

luca-bassoli

Luca Bassoli, centrocampista della Folgore Rubiera

La Folgore Rubiera di mister Semeraro ha mandato agli archivi una settimana che purtroppo non è stata così fruttuosa sotto l’aspetto dei risultati: dopo la meritata vittoria casalinga contro la Solierese, datata 28 ottobre, sono infatti arrivate due sconfitte consecutive sui campi di Rolo e Correggese. Ora, il calendario di Eccellenza continua a essere particolarmente severo con i nostri beniamini: domenica prossima, infatti, i biancorossoblù affronteranno un altro grosso calibro dell’alta classifica. A partire dalle ore 14.30, Dallari e soci saranno impegnati al “Valeriani” contro l’Agazzanese seconda della classe: un confronto che riveste caratteristiche cruciali per le ambizioni e il cammino di questa Folgore. In caso di successo i rubieresi tornerebbero brillantemente al 2° posto, ma al contrario una sconfitta li porterebbe facilmente a scendere nelle acque del centroclassifica.

“Innanzitutto, non è certo il caso di disperarsi o di nutrire inutili ansie – evidenzia il centrocampista Luca Bassoli, tra i più positivi in questo periodo nelle file della Folgore – Considerando i piani tracciati a inizio stagione e l’attuale situazione relativa all’infermeria, il nostro percorso complessivo continua a rimanere ben al di sopra delle aspettative. Inoltre, sul piano del gioco, siamo in arrivo da due risultati che ci puniscono in misura eccessiva”.

Continua a leggere

Eccellenza, Milos Malivojevic dopo il blitz sul campo del Nibbiano: “Segnare il gol-vittoria all’ultimissimo istante è una sensazione molto gratificante, ma non mi sento affatto l’eroe del giorno. Ho semplicemente fatto quel che dovevo, ben supportato dai miei compagni di squadra”. Domenica, a Campogalliano, la Folgore Rubiera affronterà il Campagnola: “C’è sempre il rischio di sottovalutare le sfide con le neopromosse, ma sono certo che non commetteremo un errore simile. Stiamo studiando a fondo i rosanero, e sappiamo bene che la formazione della Bassa è una debuttante di lusso in questa categoria”. Capitolo obiettivi: “Un avvio così positivo può suscitare un sano entusiasmo da parte di chi ci segue, ma adesso bisogna essere realisti e guardare al futuro senza castelli fantasiosi. Fin qui stiamo soltanto portando avanti il nostro percorso di crescita e miglioramento, nel contesto di un campionato che richiede parecchie energie fisiche e mentali”

Milos Malivojevic 2

Milos Malivojevic, centrocampista offensivo della Folgore Rubiera

“Realizzare un gol decisivo all’ultimo istante è sempre qualcosa che dà un’emozione sportiva formidabile: stavolta la gioia è stata totale, anche perchè la mia rete ci ha permesso di espugnare il campo di una squadra solida e attrezzatissima come il Nibbiano”. Sono ovviamente parole di Milos Malivojevic: domenica scorsa il centrocampista offensivo della Folgore Rubiera ha siglato la rete della vittoria, giunta in pieno recupero. Come è noto, nel primo tempo i padroni di casa piacentini si erano portati in vantaggio con Dioh: durante la ripresa è invece arrivato il pareggio di Alex Rinieri, e poi Milos ha completato il sorpasso. “Tutto ciò è molto gratificante, ma non mi sento affatto l’eroe del giorno – rimarca Malivojevic – A Pianello Valtidone ho semplicemente fatto ciò che devo fare, ben supportato dai miei compagni di casacca. Anche se porta la mia firma, il gol del definitivo 1-2 non è arrivata soltanto grazie a me: il merito è pure di tutto il resto della squadra, che mi ha messo nelle condizioni ideali per colpire a rete”.

Più in generale, Milos, quello contro il Nibbiano Valtidone è un successo meritato?
“Intendiamoci: abbiamo affrontato una tra le formazioni meglio allestite del campionato, che sicuramente ha i mezzi per avere un ruolo di primo piano nella parte alta della classifica. Considerando l’andamento complessivo della partita, un pareggio non avrebbe fatto gridare allo scandalo: ad ogni modo, ritengo che quest’affermazione sia comunque meritata. Nonostante il gol subìto, la Folgore ha saputo esprimere un calcio concreto ed efficiente già nel corso del primo tempo: dopo l’intervallo le nostre doti sono emerse in modo ancora più netto, e la reazione allo svantaggio è stata tra le migliori sotto ogni aspetto”.

Continua a leggere

Il ritorno di Marko Malivojevic: “Grazie alla Folgore posso rimettermi in gioco a livello di Eccellenza, ed è un’occasione che non potevo affatto rifiutare. A livello personale, sto bene: dopo due anni in Prima Categoria, ora dovrò impegnarmi innanzitutto per ritrovare i ritmi di lavoro richiesti dal campionato che andrò ad affrontare. Sul piano degli obiettivi globali, intravedo le caratteristiche giuste per restare stabilmente nella parte sinistra della classifica. Mister Semeraro è guida efficace e autorevole: in più, mio fratello Milos ha quel che serve per essere tra i principali valori aggiunti della squadra”.

malivojevic marko

Marko Malivojevic

Quello di mister Semeraro non è l’unico gradito ritorno nelle file della Folgore Rubiera: spicca anche il rientro di Marko Malivojevic, di nuovo all’ombra del Forte dopo le rilevanti esperienze nell’ambito della Prima Categoria. “Come sapete ho vestito la maglia della Folgore fino alla primavera 2016, poi sono stato girato in prestito ad altre società – ricorda l’attaccante classe ’95 – Nella stagione successiva sono rimasto in terra reggiana, giocando a Levizzano: durante la scorsa annata ho invece indossato la casacca modenese del Colombaro”.

Adesso, Marko, quali sono le ragioni che ti hanno convinto a tornare qui a Rubiera?
“Innanzitutto devo ringraziare la società, che in questo mercato estivo mi ha offerto un’occasione davvero imperdibile: cimentarmi ancora una volta con l’Eccellenza, all’interno di una realtà calcistica che conosco già benissimo come quella della Folgore. Una prospettiva davvero gratificante, a cui non potevo affatto dire di no: mi appresto a iniziare questo nuovo percorso rubierese con massimo slancio e grande fiducia, spinto dalla ferma volontà di rimettermi in gioco”.

Continua a leggere

Eccellenza, la festa di ieri sera a Sant’Agata ha dato ufficialmente inizio alla nuova stagione della Folgore Rubiera. Il presidente Ricchetti: “L’organico è già affiatato, e può contare su buone potenzialità calcistiche”. Il ds Melli: “Siamo fiduciosi, ma ora il tempo delle parole è finito”. Mister Semeraro: “Ci sono gli ingredienti giusti per aprire un nuovo ciclo, caratterizzato da progressivi miglioramenti pure negli anni a venire”. Mercato: Blotta resta e Marko Malivojevic ritorna, Durantini promosso dalla juniores. Arrivano anche i giovani Sabri, Ceci, Vena e Dosso

Tavolata squadra 2

I giocatori della Folgore Rubiera a tavola, durante la festa di ieri sera alla Locanda Sant’Agata

La preparazione deve ancora iniziare, ma la nuova stagione della Folgore ha già preso il via ufficialmente: ieri sera, nella cornice ormai familiare della Locanda Sant’Agata, tutto l’ambiente del club rubierese si è ritrovato per una vera e propria festa di inizio annata. Presenti dirigenti, staff tecnico e gran parte dei giocatori della Prima squadra, che anche nel 2018/2019 sarà al via del campionato di Eccellenza: pochi gli assenti, tutti più che giustificati causa vacanze. C’era pure Marco Ognibene, nuovo trainer della formazione Juniores: inoltre non sono mancati i collaboratori e volontari, il cui operato è sempre molto prezioso nel portare avanti il ricco ventaglio di attività che contraddistingue la Folgore Rubiera.

ricchetti-angelo-presidente

Angelo Ricchetti: anche il nostro presidente ha partecipato alla cena

Tra una specialità gastronomica e l’altra, c’è stato spazio per due applauditi e significativi discorsi. “Dopo la conclusione dello scorso campionato, qualcuno aveva pronosticato un notevole ridimensionamento da parte nostra – ha detto Angelo Ricchetti, presidente della Folgore Rubiera – Si è trattato di illazioni del tutto fuori luogo, che non a caso sono state puntualmente smentite dai fatti. La squadra, in buona parte rinnovata, presenta un lusinghiero patrimonio in termini di potenzialità calcistiche: l’esperta guida di mister Semeraro saprà senz’altro come farle emergere al meglio sul campo. Inoltre – ha aggiunto il massimo dirigente – l’organico è già molto carico e affiatato: ce ne siamo accorti anche durante questa serata. E’ ovviamente ancora presto per fare il punto preciso sui traguardi stagionali: sarà possibile soltanto quando conosceremo l’esatta composizione del girone. In ogni caso, ribadisco quanto ho già affermato ultimamente – ha rimarcato Ricchetti – Il nostro obiettivo è quello di essere la sorpresa della prossima Eccellenza”.

Continua a leggere

Prima squadra, pari a sorpresa sul campo del Levizzano. Hoxha: “Tranquilli, nessun motivo di preoccupazione”

HOXHA JudmirLEVIZZANO – FOLGORE RUBIERA 2- 2

Reti: 10’pt Dallari (F), 22’pt Luca Ferrari (F), 38’pt Malivojevic (L), 25’st Manolescu (L).

Levizzano: Cavalletti, Casali, Zanni, Amadei, Landini, Astolfi, Ovi, Benassi, Malivojevic, Ferraris, Forchignone. Entrati nel corso della partita: Ferrari, Pellacini, Rivi, Minozzi, Rivi, Mabelli, Botti, Cavazzoli, Manolescu. All.: Paolo Lodi Rizzini.

Folgore Rubiera: Neviani, Teggi, Kouadio, Tognetti, Addona, Dallari, Hoxha, Lusoli, Greco, Luca Ferrari, Sekyere. Entrati nel corso della partita: Pè, Castrianni, Blotta, Pavarotti, Taglia, Borghi, Spadacini, Fiorini. All.: Ivano Vacondio.

Continua a leggere