Folgore Juniores, domani sera a Vezzano il recupero contro i gialloblù matildici: formazione ancora rimaneggiata per mister Ognibene

MELLI

Martino Melli, in forse per domani sera

Domani sera, martedì 12 febbraio, la Folgore Rubiera Juniores scenderà nuovamente in campo a soli tre giorni di distanza dalla sconfitta contro l’Atletico Montagna: questa volta i biancorossoblù disputeranno il recupero della 17esima giornata contro il Vezzano, partita che il 26 gennaio scorso era saltata causa neve. In un primo momento, sembrava che il duello dovesse svolgersi sul sintetico “Bonacini” di Reggio Emilia: tuttavia il “Cremaschi” di Vezzano è ritornato del tutto praticabile, e così il duello si giocherà nell’impianto collinare che abitualmente ospita le partite interne della formazione matildica. Fischio d’inizio alle ore 20,30.

“Purtroppo, sabato a Castelnovo Monti non abbiamo raccolto ciò che avremmo meritato – rimarca il tecnico rubierese Marco Ognibene – Se non altro, il fatto di tornare in campo dopo soli tre giorni ci darà modo di cercare con convinzione un immediato riscatto. Purtroppo a Vezzano saremo privi di Matteo Piredda, che contro l’Atletico Montagna ha rimediato un cartellino rosso: inoltre mancherà l’infortunato Mattia D’Ambrosio, oltre al lungodegente Filippo Paterlini”.

“Sempre sul fronte dell’infermeria, abbiamo poi alcuni punti interrogativi – prosegue il mister – Alessandro Ruggiero e Alessandro Noviello sono fermi ormai da tempo, ma domani potrebbero essere presenti almeno in panchina – spiega il mister – Restano poi da valutare le condizioni di Martino Melli, che è uscito acciaccato dalla sfida con i bismantovini”.

Continua a leggere

Annunci

Folgore Juniores, sabato si proverà a riprendere il cammino in campionato: il programma prevede il duello interno con la Pgs Smile, sperando che la neve non intralci di nuovo l’agenda. Il tecnico biancorossoblù Marco Ognibene: “Il fatto di non giocare a Vezzano ci ha agevolati, perchè avremmo dovuto presentarci in versione ultra rimaneggiata anche a causa di numerosi influenzati. Nella ​prossima sfida​ saremo meno incompleti, anche se ​di sicuro mancheranno​ D’Ambrosio, Comastri e Paterlini. Il ko con la capolista non ci ha per niente scoraggiati: al contrario, sono certo che sarà un buon motivo per tenere ancora più alta la soglia di concentrazione”

marco-ognibene

Mister Marco Ognibene

Dopo lo stop forzato di sabato scorso, la Folgore Rubiera Juniores è al lavoro per riprendere il proprio cammino in campionato: tuttavia, anche questo fine settimana bisogna sperare che il meteo non ci metta lo zampino. Tra domani e giovedì sono infatti previste ulteriori nevicate su tutta la Regione, precipitazioni che potrebbero mettere a rischio anche la sfida in programma nel prossimo fine settimana. Comunque sia, procedendo secondo l’agenda, sabato i biancorossoblù saranno di scena sul terreno amico del “Valeriani”: a partire dalle ore 15 i nostri beniamini affronteranno i formiginesi targati Pgs Smile, in un confronto valevole per il diciottesimo turno del girone C regionale.

“A essere sinceri, il fatto di non giocare la trasferta di Vezzano ci ha agevolati – commenta il trainer rubierese Marco Ognibene – Tra infortuni e indisposizioni di vario tipo, saremmo stati costretti a presentarci in terra matildica con una formazione a dir poco decimata. La scorsa settimana siamo comunque riusciti ad allenarci fino a giovedì, ovviamente nei limiti di quanto fosse possibile fare su un campo innevato”.

Continua a leggere

Folgore Juniores, sabato la fase di andata si conclude con la sfida interna contro il Fiorano. Filippo Paterlini: “La vittoria di Maranello ha evidenziato i nostri pregi a livello di atteggiamento e in chiave offensiva, ma anche i difetti sono emersi in misura rilevante. Dobbiamo imparare ad avere maggiore continuità di rendimento, senza incappare in quei pericolosi cali di concentrazione che ci stanno tuttora complicando la vita”. Sul prossimo duello con i modenesi: “Anche se loro hanno 9 punti in meno rispetto a noi, i biancorossi provengono da 5 gare senza perdere. Noi sapremo mantenere l’atteggiamento giusto, senza sottovalutare gli avversari nemmeno per un istante: si tratta del modo migliore per inseguire con efficacia la seconda vittoria di fila”

PATERLINI

Filippo Paterlini, difensore della Folgore Rubiera Juniores

Il significativo successo di sabato scorso, 2-4 sul difficile campo del Maranello, ha sicuramente rilanciato le quotazioni della Folgore Rubiera Juniores nell’ambito dell’alta classifica: tuttavia, prima di mandare agli archivi il 2018 agonistico, i biancorossoblù sono attesi da due sfide casalinghe davvero di basilare importanza. La prima è in programma per sabato prossimo, 1° dicembre, al cospetto del Fiorano: il 15 dicembre sarà invece la volta del duello con la San Michelese, valevole per la prima giornata di ritorno. Entrambe le sfide si disputeranno sul terreno del “Valeriani”, con fischio d’inizio fissato per le ore 15.

“Proveniamo da un successo che ha messo in vetrina tutti i nostri pregi, ma anche i difetti – evidenzia il difensore rubierese Filippo Paterlini – Innanzitutto, siamo contraddistinti da uno spirito di squadra davvero formidabile: si tratta di una dote che ci permette di rialzare sùbito la testa nei momenti più difficili. Come sapete, il 17 novembre siamo incappati in una severa sconfitta sul campo del Castelvetro: un 3-0 che poteva davvero tagliare le gambe, anche sul piano mentale. Tuttavia, noi siamo riusciti a reagire con grinta e con un’autentica unità d’intenti: la battuta d’arresto ci è servita da lezione, per imparare dagli errori e per sviluppare un gioco sempre più efficace e propositivo. Il risultato di questo atteggiamento lo conoscete tutti: a Maranello abbiamo ottenuto un successo meritato e maiuscolo, sia sul piano del risultato sia sotto l’aspetto del gioco espresso”.

Continua a leggere

Folgore Juniores, domani pomeriggio si torna al “Valeriani” per il confronto con l’Atletico Montagna. Il difensore rubierese D’Ambrosio: “Con una vittoria potremmo entrare in zona play off e sarebbe una gran bella soddisfazione, che premierebbe la grande qualità del lavoro svolto fin qui. D’altro canto, in ogni caso non avremo motivi per dormire sugli allori: dobbiamo piuttosto pensare a migliorare sul piano dell’attenzione, perchè commettiamo ancora qualche svista che potrebbe rivelarsi pericolosa ai fini del risultato”. Mister Ognibene: “Assenti gli squalificati Serpetti e Ardente, però in compenso l’infermeria è vuota. Gara complessa, ma intravedo i presupposti giusti per confermare le buone indicazioni delle ultime settimane”

D'Ambrosio Mattia

Mattia D’Ambrosio, difensore della Folgore Rubiera Juniores

Folgore Juniores di scena al “Valeriani”, per la sesta giornata del campionato regionale. Domani pomeriggio, a partire dalle ore 15, i rubieresi ospiteranno l’Atletico Montagna: il duello sarà diretto dal sig. Davide Fracassi, arbitro del Comitato di Reggio Emilia.

La compagine allenata da Marco Ognibene si presenta con credenziali lusinghiere: i nostri beniamini stazionano infatti al 4° posto in classifica, e un’ulteriore vittoria potrebbe portarli all’interno della zona play off. Fin qui i biancorossoblù hanno pagato dazio contro San Michelese e Formigine Rosselli Mutina, squadre che si stanno guadagnando i galloni di corazzate del girone C: tuttavia, la Folgore ha anche ottenuto un tris di significative vittorie su Pavullo, Vezzano e Pgs Smile.
Osservando la classifica, la formazione di Castelnovo Monti staziona ad appena due lunghezze di distanza: 7 i punti conquistati dai gialloblù, a fronte dei 9 rubieresi. L’Atletico Montagna ha avuto la meglio su Arcetana e Casalgrandese: il ruolino di marcia della formazione appenninica comprende poi il pareggio col Vezzano, oltre ai ko maturati contro Scandianese e Castellarano.

“Ci stiamo rendendo artefici di un cammino molto positivo – evidenzia Mattia D’Ambrosio, difensore 2001 in forza alla Folgore Rubiera – Il campionato è iniziato soltanto da un mese, quindi sappiamo bene di non dover dare spazio a facili entusiasmi: tuttavia, complessivamente parlando, credo che il nostro gruppo stia costruendo le premesse giuste per garantirsi una stagione all’insegna della costante crescita. Lo spirito di squadra è certamente tra i maggiori pregi su cui possiamo contare: il nostro organico ha saputo sviluppare fin da sùbito un buon affiatamento, e ciò rappresenta un ulteriore aiuto per applicare con efficacia le preziose indicazioni del mister”.

Continua a leggere