Eccellenza, il lavoro estivo della Folgore Rubiera San Fao prosegue senza intoppi. Il preparatore atletico Gabriele Iotti: “La squadra segue con efficacia il programma di lavoro, e mister Semeraro sta iniziando a definire una ben precisa identità di gioco. Considerando la grande risposta che l’organico sta dando in termini di presenza e impegno, abbiamo pensato di aggiungere un allenamento pre-raduno in più: la terza e la quarta seduta si svolgeranno quindi mercoledì 31 luglio e giovedì 1° agosto, ovviamente in via Mari”

IOTTI Gabriele (preparatore atletico)

Gabriele Iotti, preparatore atletico della Folgore Rubiera San Fao

La Prima squadra della Folgore Rubiera San Fao si rimetterà ufficialmente all’opera il prossimo 16 agosto: nonostante ciò i biancorossoblù hanno già cominciato a lavorare, svolgendo come sempre una serie di sedute pre-raduno. “Il primo di questi appuntamenti si è svolto giovedì 4 luglio, mentre il secondo ha avuto luogo lo scorso venerdì – spiega Gabriele Iotti, il confermatissimo preparatore atletico rubierese – L’agenda pre-raduno che avevamo stilato inizialmente comprendeva un totale di tre serate: tuttavia, considerando la grande risposta che il gruppo sta dando in termini di presenza e impegno, abbiamo pensato di arricchire il programma con un allenamento in più. Di conseguenza, la Folgore tornerà in campo mercoledì prossimo 31 luglio e giovedì 1° agosto: in entrambi i casi inizieremo alle ore 19. L’intero calendario pre-raduno si svolge nella consueta cornice della Zona sportiva di via Mari, ovviamente a Rubiera”.

Continua a leggere

Folgore Rubiera San Fao, Asd San Faustino e Atletico Bilbagno hanno inaugurato in grande stile il nuovo accordo di collaborazione a livello giovanile. Andrea Baccarani: “L’ingresso di figure del calibro di Torroni e Fantuzzi dà ulteriore slancio alla programmazione che abbiamo stilato. Inoltre i tesserati potranno contare su un pulmino navetta”. Barbara Serravalle: “Questa collaborazione ci permette di costruire una più ampia offerta, schierando almeno una squadra in ogni categoria”. Tony Miosi: “Sugli obiettivi da raggiungere, c’è fin da adesso una piena comunanza di intenti. Si punta non soltanto alla crescita tecnica, ma anche allo sviluppo morale e caratteriale di bambini e ragazzi”. Laura Monzani: “Crediamo che il calcio non sia solo uno sport, ma anche un vero fenomeno sociale con una grande valenza formativa”. Fabrizio Tagliavini: “Stasera si avvera quello che era un mio autentico sogno. Questo nuovo settore giovanile può benissimo arrivare a 500 tesserati”. Alessandro Semeraro: “La presenza della Folgore in Eccellenza è un valore aggiunto per tutto lo sport reggiano, e questo accordo nell’ambito del vivaio va ulteriormente nella giusta direzione”

San Fao - da sx Baccarani, Monzani, Serravalle etc

Un’immagine emblematica di ieri sera: da sinistra Andrea Baccarani, Laura Monzani, Barbara Serravalle, Mauro Cavazzoli, Tony Miosi e Fabrizio Tagliavini

Ieri sera, a San Faustino, si è scritta una vera e propria pagina di storia nell’ambito del calcio dilettantistico reggiano: la sede del club blugranata ha infatti ospitato la presentazione ufficiale della nuova collaborazione tra Folgore Rubiera San Fao, Atletico Bilbagno e appunto San Faustino. Un accordo di cui si è parlato molto nelle scorse settimane, e che ora ha preso ufficialmente il via sotto i migliori auspici: grande e motivato l’entusiasmo, unanimemente condiviso dal numeroso pubblico presente.

Ad aprire la serata è stata la raffinatezza verbale di Laura Monzani, componente del nuovo ufficio di segreteria che sarà unico per tutte e tre le società: la responsabile di tale settore sarà Barbara Serravalle, e ne farà parte anche Daniela Baccarani. “Dopo alcuni “abboccamenti” avvenuti negli anni scorsi – ha detto la Monzani – le società di San Faustino e Atletico Bilbagno hanno finalmente deciso di unire le proprie forze nella gestione della Scuola Calcio e di tutta l’attività inerente il Settore giovanile. E’ una collaborazione che inizierà a partire dalla prossima annata calcistica: registi indiscussi di questa operazione sono stati alcuni dirigenti della Folgore, che spinti da una grande passione calcistica hanno promosso quest’idea con slancio e concretezza”.

Continua a leggere

Eccellenza, ieri sera è iniziato il lavoro pre-raduno della Folgore Rubiera San Fao. Il ds Tagliavini: “Il gruppo ha partecipato a ranghi quasi completi. Questo tris di sedute aiuterà la squadra a mantenere una buona condizione di forma in vista del primo allenamento ufficiale, fissato per il prossimo 16 agosto”. Sul mercato: “Organico sostanzialmente completato, ma non escludiamo l’arrivo di un ulteriore rinforzo giovane”

Il “via” ufficiale della preparazione è ancora lontano, ma intanto la Prima squadra della Folgore Rubiera San Fao ha già ricominciato a mettersi in movimento: come avvenuto anche nelle stagioni precedenti, l’agenda dei biancorossoblù prevede una serie di allenamenti pre-raduno. Nella fattispecie le sedute in programma sono tre, e la prima si è tenuta proprio ieri sera: la compagine allenata da Alessandro Semeraro ha lavorato sul campo B di via Mari, adiacente allo stadio Valeriani di Rubiera.

Folgore pre raduno

La Folgore Rubiera San Fao al lavoro durante il primo allenamento pre-raduno, che si è svolto ieri sera al campo B di via Mari

“Il primo allenamento ufficiale è fissato per il 16 agosto, e quindi la data del raduno è rimasta invariata rispetto alle consuetudini che ci caratterizzano – spiega il ds Fabrizio Tagliavini – Noi abbiamo deciso di mantenere libera l’agenda fino a Ferragosto compreso, ma molte altre squadre di Eccellenza daranno inizio al proprio lavoro già ai primi del mese prossimo: quindi, è necessario che i nostri giocatori arrivino al raduno con uno stato di forma che sia già all’altezza della situazione. Per aiutare la squadra a mantenere e ad affinare la propria brillantezza sul piano della condizione fisica, anche quest’anno abbiamo predisposto un calendario di attività da svolgersi prima del raduno”. 

Continua a leggere

Eccellenza, l’organico della Folgore Rubiera San Fao è quasi completato. Il viceallenatore Valentini: “Confermati anche Vena, Durantini, Chiossi e Dosso. Inoltre, arrivano due nuovi innesti a centrocampo: si tratta dei classe 2001 Hicham Boukal e Gianluigi Macrì”

Macrì Gianluigi

Gianluigi Macrì con la maglia del Carpi

Squadra quasi completata: con i due nuovi arrivi ufficializzati oggi e con 3 ulteriori riconferme, il lavoro che porta alla composizione dell’organico rubierese per il prossimo campionato di Eccellenza è giunto quasi al termine.

A illustrarci le novità è Nicola Valentini: “Sul fronte delle acquisizioni, abbiamo raggiunto l’accordo con due giovani di ottime prospettive – evidenzia il viceallenatore della Folgore Rubiera San Fao – Nella fattispecie, si tratta di due centrocampisti classe 2001: Hicham Boukal proviene dalla Virtus Libertas, mentre Gianluigi Macrì ha disputato la scorsa stagione nelle giovanili del Carpi. Inoltre – prosegue Valentini – Niccolò Vena sarà con noi anche nell’annata che sta per iniziare: il promettente classe 2001 è ufficialmente inquadrato come difensore, ma ha ampiamente dimostrato di essere un giocatore polivalente in grado di ricoprire tutti i ruoli di fascia”.

DOSSO KADER

Anche Kader Dosso (nella foto) è tra i riconfermati

Altri due rinnovi riguardano invece il reparto offensivo: “Entrambi sono ragazzi classe 2000, che hanno già riscosso meritati applausi da parte del nostro pubblico – spiega il viceallenatore – Sto parlando di Abdoul Kader Dosso e Lorenzo Durantini, giocatori che hanno saputo costruire terreno fertile per migliorare sempre di più le rispettive doti calcistiche. All’elenco dei riconfermati va aggiunto anche il centrocampista 2001 Davide Chiossi: nella scorsa annata lui è stato tra i punti di riferimento della formazione Juniores, guadagnando anche alcune meritate convocazioni in Prima squadra”.

Continua a leggere

Eccellenza, le prime parole di Mattia Spezzani da giocatore biancorossoblù: “Adesso i pronostici riguardo al prossimo campionato si sprecano, ma credo che in questa fase ogni tipo di previsione sia ancora del tutto prematura. Credo che sia molto meglio concentrarsi sulle nostre potenzialità tecnico-agonistiche: sta nascendo una Folgore Rubiera San Fao capace di sviluppare un gioco concreto, e mai banale. Quindi, ci sono tutti gli ingredienti per vivere un percorso sotto il segno della qualità”. In ambito personale: “Ho mantenuto la stessa fibra caratteriale che mi ha contraddistinto anche tra i professionisti. Inoltre io non smetto mai di incitare i compagni di squadra, nemmeno quando le partite sembrano prendere una piega sfavorevole”

Spezzani mattia melfi

Mattia Spezzani nel 2015, in azione con la maglia del Melfi in serie C (foto Massari per Melfilive.it)

“La Folgore Rubiera San Fao sta allestendo una squadra che sarà sicuramente in grado di esprimere un gioco efficace e mai noioso: so che nella passata stagione la squadra ha sempre saputo divertire il pubblico che l’ha seguita, e credo proprio che questa volta stiano nascendo tutte le caratteristiche necessarie per ripetersi su livelli molto lusinghieri”. A parlare è Mattia Spezzani, volto nuovo della compagine biancorossoblù: un innesto di lusso, che in passato è salito anche sui palcoscenici del calcio professionistico. Il centrocampista sassolese, classe ’92, ha infatti accumulato una lunga permanenza nei campionati di B e C: nel corso degli anni lui ha vestito le casacche di Modena, Reggiana e Mantova, senza dimenticare Pro Vercelli, Melfi e Ischia Isolaverde.

Spezzani Ischia

Spezzani nel 2016, con la maglia dell’Ischia Isolaverde in C (foto Ischialive.it)

“Nel 2016 ho smesso con il professionismo, per intraprendere una nuova strada lavorativa – racconta il diretto interessato – Ora lavoro come impiegato in un’azienda della nostra zona, ma come vedete non ho affatto abbandonato il calcio. In serie B e in C, sono riuscito a costruire molte esperienze calcistiche gratificanti: è stato un lungo periodo che mi ha dato parecchio, sia a livello di visibilità sia per quel che riguarda la crescita delle mie potenzialità tecnico-agonistiche. Ad ogni modo, tra i dilettanti non mi sento affatto declassato: si tratta di un aspetto che tengo particolarmente a sottolineare. La serie D e l’Eccellenza richiedono infatti le stesse doti che servono anche nelle categorie superiori: impegno, costanza, concentrazione, determinazione, e la capacità di essere sempre pronti a tenere alto il morale della squadra”.

Continua a leggere

Eccellenza, si riparte da mister Alessandro Semeraro: “Rubiera è in cima alle mie preferenze, e quindi sono felicissimo di poter dare continuità al buon lavoro svolto nella stagione appena conclusa. Adesso non è certo il tempo dei proclami, perchè stiamo per scrivere una pagina nuova nel percorso della Folgore: ad ogni modo l’obiettivo fisso sarà quello di continuare a far divertire il nostro pubblico, sperando di mantenere buona parte dell’organico che ha disputato la stagione 2018/2019”. Restano in biancorossoblù anche il viceallenatore Nicola Valentini e il team manager Alessandro Mattioli

Alessandro Semeraro

Alessandro Semeraro, confermato alla guida della Folgore Rubiera di Eccellenza

La Folgore Rubiera che affronterà il prossimo campionato di Eccellenza riparte da mister Alessandro Semeraro: il club ha trovato l’accordo con il trainer veneziano, che dunque guiderà la Prima squadra anche durante la stagione 2019/2020. Con lui, sono arrivate altre due riconferme sicure: Nicola Valentini mantiene l’incarico di vice allenatore, così come Alessandro Mattioli continuerà a rivestire il ruolo di team manager.

“Ho avuto anche altre richieste, ma Rubiera è sempre stata in cima alle mie preferenze – commenta Semeraro sùbito dopo la riconferma – Del resto, la prossima annata sarà la mia quinta stagione nelle file della Folgore: di conseguenza ho accumulato un consistente legame con questa realtà calcistica, e la mia speranza era proprio quella di poter dare continuità al buon lavoro svolto nel campionato appena concluso. Di conseguenza sono molto felice di rimanere, anche perchè Rubiera ha un ambiente davvero straordinario: i giocatori e gli altri componenti dello staff tecnico non mancano mai di sottolineare questo aspetto, e io colgo l’occasione per rimarcarlo una volta di più”.

Continua a leggere

Eccellenza 2019/2020, la Folgore Rubiera ci sarà. Fabrizio Tagliavini è il direttore sportivo pro tempore: “Non escludo un cambio di denominazione, ma la Prima squadra continuerà comunque a giocare le partite casalinghe allo stadio Valeriani. A livello di mercato, gli obiettivi primari sono quelli di confermare l’attuale staff tecnico e gran parte dell’organico. Inoltre, nei prossimi giorni renderemo noto l’organigramma completo: Angelo Ricchetti non sarà più presidente, ma resterà in qualità di consigliere”. Confermata anche l’iscrizione al campionato Juniores regionale, mentre si profilano novità a livello giovanile: “E’ allo studio un accordo tra società indipendenti, per un vivaio che coinvolga pure i tesserati di San Faustino e Bilbagno”

tagliavini 22

Fabrizio Tagliavini

La Folgore Rubiera parteciperà regolarmente al campionato di Eccellenza 2019/2020: ora la notizia ha i crismi dell’ufficialità, e mette a tacere in modo definitivo la ridda di voci che si è susseguita a ritmo serrato durante le ultime settimane. A confermare il tutto è Fabrizio Tagliavini: “Ieri sera si è svolto un incontro con società, tecnici e giocatori – spiega il dirigente biancorossoblù – In tale occasione, abbiamo esposto quelle che saranno le linee-guida in vista della prossima annata agonistica. Il punto fermo è rappresentato dall’iscrizione alla prossima Eccellenza, e la Prima squadra giocherà le partite casalinghe nella consueta cornice dello stadio “Valeriani”: in più, continueremo a essere presenti anche nel campionato Juniores regionale”.

Detto questo, Tagliavini procede quindi a illustrare quelle che saranno le novità: “Nei prossimi giorni renderemo noto il nuovo organigramma societario, che attualmente è in via di completamento. Posso anticipare che Angelo Ricchetti lascerà il ruolo di presidente: sono però lieto di annunciare che lui rimarrà comunque all’interno del club in qualità di consigliere, continuando così a dare un prezioso e qualificato supporto al nostro lavoro. Al momento, io ho la funzione di direttore sportivo pro tempore – rimarca Tagliavini – Non so se rivestirò questa funzione anche in futuro: intanto, adesso sono stato incaricato dalla società di costruire gli organici che affronteranno i futuri campionati di Eccellenza e Juniores regionale”.

Continua a leggere

Eccellenza, calci di fine stagione per la Folgore Rubiera: domenica la trasferta contro la San Michelese. Il difensore biancorossoblù Simone Blotta: “Stiamo continuando a svolgere tre allenamenti a settimana, e ciò la dice lunga sull’atteggiamento che ci caratterizza in questo scorcio conclusivo dell’annata. Anche se abbiamo perso per strada qualche punto prezioso, il nostro percorso in campionato può già definirsi ampiamente positivo: ora proveremo fino in fondo a migliorare il piazzamento di classifica, perchè ciascuno di noi ci tiene moltissimo. In terra sassolese prevedo una partita di grande intensità: noi dovremo fare attenzione al loro gioco brillante e molto ordinato, senza dimenticare che anche il sintetico potrebbe portarci qualche insidia”. Sul futuro: “Se ce ne fosse la possibilità, sarei davvero lieto di proseguire la mia lunga esperienza rubierese”

blotta milos

Da sinistra, il difensore Simone Blotta e il fantasista Milos Malivojevic (foto pubblicata sul profilo Facebook di Blotta)

Calci di fine stagione per la Folgore Rubiera: dopo la pausa pasquale, domenica il campionato di Eccellenza riprenderà il proprio cammino con la disputa della penultima giornata. Come è noto, i nostri beniamini non hanno più degli specifici obiettivi di classifica: il 2° posto non è più raggiungibile, e nel contempo i biancorossoblù hanno messo la salvezza in cassaforte già da parecchio tempo. Ad ogni modo, la formazione di Alessandro Semeraro non ha affatto l’intenzione di mollare la presa: l’obiettivo preciso della Folgore è quello di puntare addirittura al 3° posto in classifica. All’orizzonte c’è la trasferta sul sintetico “Zanti” di San Michele dei Mucchietti: di fronte ci saranno ovviamente i padroni di casa della San Michelese, in un duello che avrà inizio alle ore 15,30. I biancoverdi d’oltre Secchia stazionano a quota 44 in classifica, e non hanno più problemi in ottica salvezza.

“Non pensiamo affatto a concederci delle vacanze anticipate, e nelle ultime gare lo abbiamo ampiamente dimostrato – evidenzia il difensore rubierese Simone Blotta – Come lo stesso mister Semeraro ha ribadito più volte, questa Folgore continuerà a macinare gioco e possibilmente vittorie fino all’ultimo istante della stagione. Ciascuno di noi ha la ferma intenzione di fare il meglio possibile fino all’ultimo, per una questione di gratificazione personale ma non solo. La realtà calcistica rubierese merita davvero tutto il nostro impegno: mi riferisco al pubblico, agli sponsor e alla compagine societaria, che anche in questa stagione ha compiuto grandi sforzi per vivere una stagione di alto livello. Dunque, noi non molleremo la presa: i panni della squadra-materasso non ci appartengono affatto, e continueremo a darne prova pure nelle prossime due sfide”. 

Continua a leggere