Folgore Juniores, giornata da dimenticare: il Castellarano sbanca il “Valeriani”, e ora i play off sono pressochè irraggiungibili

Folgore Juniores - allenamento

La Folgore Juniores mentre si allena

Un sabato davvero da dimenticare per la Folgore Juniores: ieri, allo stadio “Valeriani”, i rubieresi hanno largamente pagato dazio contro il Castellarano secondo della classe. Nella fattispecie, gli azulgrana si sono imposti con il punteggio di 0-5: per la cronaca i gol portano le firme di Lusoli (doppietta), Forti, Piccinini e Sana.

Un vero peccato, perchè i biancorossoblù avevano la grande occasione di uscire brillantemente da un periodo difficile sotto l’aspetto dei risultati: oltre a essere un’affermazione di grande prestigio, una vittoria contro la fuoriserie Castellarano avrebbe permesso di rinvigorire con slancio le speranze di raggiungere i play off. Invece, adesso le ambizioni della Folgore di raggiungere gli spareggi regionali si sono annullate quasi del tutto.

Continua a leggere

Annunci

Folgore Juniores all’opera per preparare il derby casalingo di sabato: al “Valeriani” arriverà la corazzata Castellarano. Il centrocampista rubierese Filippo Bonini: “Contro la Casalgrandese non meritavamo di perdere, ma siamo stati carenti sul piano della mentalità. Il nuovo derby che ci attende non deve spaventarci: al contrario, la prospettiva di sfidare la seconda della classe ci aiuterà a ritrovare quella tenacia e quella concentrazione di cui abbiamo bisogno. In ogni caso, noi non siamo affatto demoralizzati: puntiamo a risollevarci con brillantezza, perchè la stagione ha ancora parecchio da dire”

bonini filippo

Filippo Bonini, centrocampista della Folgore Rubiera Juniores

Nuovo derby in vista per la Folgore Rubiera Juniores: dopo tre partite contraddistinte dall’assenza di successi, i nostri beniamini avranno il chiaro compito di ritrovare con fermezza e decisione la strada della vittoria. Il cliente di turno si preannuncia tutt’altro che agevole, ma i biancorossoblù non possono certo permettersi di lasciarsi influenzare dai numeri degli avversari. La stagione regolare prevede gli ultimi 5 turni, e la Folgore può ancora nutrire delle aspirazioni verso l’alto: tuttavia, per mantenere vivi i sogni di gloria, la compagine allenata da Marco Ognibene dovrà rendersi autrice di un cammino pressochè perfetto.

Sabato prossimo, a partire dalle ore 15, i nostri beniamini saranno di scena al “Valeriani” per ospitare nientemeno che il Castellarano: il duello rientra nella 22esima giornata del campionato regionale. In questo momento gli azulgrana rappresentano la seconda forza del girone C, e provengono da una lunghissima striscia di risultati utili: ben 9 di fila. Per ritrovare l’ultimo ko dei prossimi avversari, bisogna addirittura risalire a novembre 2018: in quell’occasione, il Castellarano venne superato 2-0 nella super sfida sul terreno della capolista Formigine Rosselli.

Questo insieme di dati rispecchia bene le difficoltà che la Folgore dovrà fronteggiare: tuttavia, Filippo Bonini intravede ugualmente dei buoni spiragli per provare a impensierire la seconda della classe. “In tutta sincerità, stiamo attraversando un momento complesso dal punto di vista dei risultati – evidenzia il centrocampista rubierese – D’altro canto, nonostante le recenti amarezze, il nostro ambiente è riuscito a mantenere una consistente dose di motivazioni e di carica agonistica: anche se siamo a secco di affermazioni da 270 minuti, siamo comunque riusciti a costruire qualcosa di buono anche nelle tre sfide più recenti. Il 16 febbraio, contro la Scandianese, è arrivato un apprezzabile pari casalingo contro una squadra indubbiamente in buona forma”.

Continua a leggere

La Folgore Juniores ritorna alla vittoria, cogliendo un significativo successo nel recupero sul campo del Vezzano: ora, i biancorossoblù si proiettano sul derby casalingo di sabato contro la Scandianese

PARENTI

Il centrocampista rubierese Giacomo Parenti, in gol ieri sera a Vezzano

La Folgore Rubiera Juniores è riuscita a cancellare immediatamente le amarezze del ko rimediato sabato scorso a Castelnovo Monti: ieri sera, nel recupero del 17° turno di campionato, i biancorossoblù hanno riportato una brillante affermazione sul non semplice campo del Vezzano. Nella fattispecie, la compagine allenata da Marco Ognibene si è imposta con il punteggio finale di 1-2: le reti ospiti portano la firma di Alex Corradini Gobbi e Giacomo Parenti, mentre i gialloblù matildici sono andati a segno sul finale con Grisendi.

Oltre a essere una vittoria convincente, per la Folgore si tratta anche di un significativo passo avanti in termini di classifica: con l’affermazione ottenuta al “Cremaschi”, i nostri beniamini sono riusciti a non perdere contatto con la zona play off. In caso di pareggio o di sconfitta, la corsa rubierese verso gli spareggi regionali si sarebbe complicata e non poco: invece, adesso è possibile guardare all’immediato futuro con una rinnovata dose di ragionevole ottimismo. Un futuro che si presenta denso di impegni: all’orizzonte della Folgore Rubiera c’è infatti un’altra settimana di grande impatto sul piano delle energie, contraddistinta dalla disputa di ben tre partite.

Continua a leggere

La Folgore Rubiera di mister Semeraro fa tappa a Formigine, con l’obiettivo di mettere a segno la prima vittoria del 2019. Il portiere biancorossoblù Lanzotti: “Proveniamo da due pareggi che vanno interpretati in maniera senza dubbio positiva. In particolare, contro la Cittadella siamo riusciti a rimediare due volte a una situazione di svantaggio: un compito niente affatto facile, specie considerando l’ottimo momento momento degli avversari”. Sulla trasferta di domenica prossima: “Affronteremo un’avversaria che conosce la categoria a menadito, potendo contare su molti elementi di grande esperienza. Per fare bottino pieno dovremo semplicemente proseguire sulla scia del lavoro svolto fin qui, senza perdere di vista la necessità di mantenere una concentrazione costante dal 1° fino a oltre il 90°”. Capitolo obiettivi: “Il secondo posto è ancora ampiamente raggiungibile, ma senza proclami. Stiamo infatti vivendo il campionato di Eccellenza più incerto e livellato degli ultimi anni”

lanzotti riccardo per sito

Riccardo Lanzotti, portiere della Folgore Rubiera

Dopo i pareggi contro Piccardo Traversetolo e Cittadella Vis San Paolo, la Folgore Rubiera di Eccellenza è pronta per continuare a cercare con la massima convinzione la prima vittoria del 2019. I nostri beniamini provengono da due prove di buon spessore, fornite contro avversarie che possono contare su doti davvero consistenti: sia a livello tecnico, sia per quel che riguarda l’atteggiamento caratteriale riposto in campo. In entrambe le occasioni, i biancorossoblù hanno saputo conquistare meritati applausi: al di là dei riscontri numerici, la compagine allenata da Alessandro Semeraro ha saputo confermare e consolidare le buone impressioni già emerse a più riprese durante la fase di andata.

Ora, la Folgore ha il chiaro intento di sfruttare al meglio l’onda positiva delle ultime due prestazioni: la trasferta di domenica prossima può davvero essere l’occasione giusta per cogliere il primo successo del nuovo anno, anche se gli avversari di turno hanno tutte le ragioni e i mezzi necessari per promettere battaglia. A partire dalle ore 14.30, i rubieresi saranno di scena nella prestigiosa cornice dello stadio “Pincelli” di Formigine: in programma c’è ovviamente la sfida contro i padroni i casa del Formigine Rosselli Mutina, confronto valevole per il programma della ventesima giornata.

LOGO“Innanzitutto, io sono sempre incline a pensare positivo – evidenzia il portiere biancorossoblù Riccardo Lanzotti Inoltre fin da inizio stagione stiamo portando avanti un lavoro di grande qualità, senza dimenticare l’ottimo ambiente che contraddistingue la Folgore a livello umano: alla luce di tutto ciò, credo proprio che sottolineare gli aspetti positivi del nostro rendimento sia doveroso oltre che salutare. Parlando più nello specifico del pari con la Cittadella, ritengo che il bicchiere sia senza dubbio mezzo pieno: pur essendo andati in svantaggio per ben due volte, abbiamo saputo risalire la china disputando una partita contraddistinta da vivacità ed energia lungo tutti i 90 minuti. Poi, non dobbiamo dimenticare che i modenesi provenivano dai rilevanti successi contro Bagnolese e Agazzanese: siamo dunque riusciti a bloccare l’avanzata di una tra le squadre più in forma del momento, e ciò dà ulteriore valore al 2-2 che la Folgore ha ottenuto”.

Continua a leggere

Prima squadra, il presidente Ricchetti tira le somme della stagione: “Contro il Sasso Marconi un’eliminazione immeritata, ma quest’anno il nostro gruppo ha saputo raggiungere traguardi eccezionali”. Sul futuro: “Ci muoveremo per continuare a essere competitivi nell’alta classifica, la serie D è un’esperienza che prima o poi vorremmo provare. Punteremo inoltre ad allargare ulteriormente il pubblico che segue la Folgore”

RICCHETTI Angelo (presidente)“La sconfitta che abbiamo subìto nella semifinale contro il Sasso Marconi ha quasi dell’incredibile, perchè si tratta di un ko del tutto immeritato: l’eliminazione dai play off è senza dubbio amara, ma in fin dei conti non basta per cancellare gli straordinari risultati ottenuti quest’anno”. A parlare è il presidente della Folgore Rubiera Angelo Ricchetti (nella foto), che tira le somme relative alla stagione agonistica della Prima squadra.
E dunque, Ricchetti, la Folgore ha comunque motivi per essere soddisfatta?
“Io credo proprio di sì, per una serie di ragioni ben precise. Innanzitutto, a inizio stagione l’obiettivo di base era quello di migliorare i già ottimi risultati dell’annata precedente: un anno fa abbiamo chiuso al 4° posto, mentre ora abbiamo centrato lo storico traguardo della seconda piazza con tanto di accesso agli spareggi nazionali. Poi, al di là dei risultati, l’armonia che si è venuta a creare all’interno del gruppo è a dir poco fantastica: giocatori e staff tecnico hanno saputo sviluppare uno spirito di squadra davvero unico, e ciò ha avuto ripercussioni molto positive sul rendimento della Folgore”.

Continua a leggere

E’ online l’ultimo numero stagionale di “Folgore Rubiera Magazine”!

Salvatore GrecoUltima passerella stagionale per “Folgore Rubiera Magazine”: dopo la conclusione dell’annata abbiamo realizzato un numero ulteriore, per celebrare le gesta dei nostri beniamini nell’annata appena conclusa. Anche se l’eliminazione nella semifinale play off fa ancora male, la Prima squadra ha saputo dare vita a un percorso davvero memorabile: quindi, le foto presenti in copertina sono pienamente meritate!

Questi gli argomenti trattati:

  • I tabellini delle due semifinali contro il Sasso Marconi
  • Le dichiarazioni del diesse rubierese Fabrizio Tagliavini a commento del campionato 2016/2017
  • Sasà Greco (nella foto) ancora dominatore nella classifica marcatori della Folgore
  • Grande festa per Luca Ferrari e Valentina Carretti, sposi a Borzano
  • Juniores, il cammino nel “Cavazzoli” si ferma agli ottavi di finale

Stavolta, la pubblicazione sarà disponibile solo ed esclusivamente online: la potete visualizzare cliccando qui FOLGORE RUBIERA MAGAZINE N° 19 – MARTEDI’ 30 MAGGIO 2017 o recandovi nell’apposita sezione del sito.

Buona lettura e… arrivederci alla prossima stagione con “Folgore Rubiera Magazine”!

 

Grazie lo stesso, ragazzi! Il sogno della Folgore sfuma a Sasso Marconi. Mister Vacondio: “Sono amareggiato, ma stagione comunque straordinaria”

foto (2)SASSO MARCONI – FOLGORE RUBIERA 1 – 0

RETE: 37’st Tonelli.

SASSO MARCONI: Lazzari, Minelli, Martelli (dal 30’st Zaccanti), Tattini, Longhi, Tonelli, Noselli, Nardoni, Garni (dal 47’st Rotatori), Cortese, Benatti (dal 15’st Arbizzani). A disp.: Comastri, Traina, Ginek, Tonini. All.: Enzo Cevenini (Roberto Moscariello squalificato).

FOLGORE RUBIERA: Pè, Teggi, Kouadio (dal 38’st Koridze), Cavazzoli, Addona, Tognetti, Lusoli, Dallari, Greco, Luca Ferrari (dal 36’st Blotta), Hoxha. A disp.: Burani, Castrianni, Taglia, Bassoli, Maletti. All.: Ivano Vacondio.

ARBITRO: Castellone di Napoli (assistenti Zingoni di Pontedera e La Veneziana di Viareggio, quarto uomo Romania di Napoli).

NOTE: spettatori 350 circa. Ammoniti Lazzari, Tonelli e Nardoni (S), Dallari e Greco (F). Espulso al 35’st Teggi (F) per pesante intervento su Garni.

Nella foto: la Folgore Rubiera durante il pranzo prepartita.

Continua a leggere

Semifinale play off, è il momento della verità: Folgore a Sasso Marconi per continuare a scrivere la storia

blottaA una settimana di distanza dallo 0-0 del “Valeriani”, oggi la semifinale play off giunge alla disputa del suo atto conclusivo: dalle ore 16, la Folgore Rubiera sarà impegnata al “Carbonchi” di Sasso Marconi per la sfida di ritorno. In palio c’è l’accesso alla finalissima per salire in serie D: la stagione dei nostri beniamini può già dirsi quanto mai positiva, ma la formazione di Ivano Vacondio ha tutta l’intenzione di prolungarla per continuare a scrivere questa pagina indimenticabile nella storia del calcio rubierese.

A staccare il biglietto per il gran finale sarà la squadra che oggi risulterà vincitrice: la Folgore ha il antaggio di poter passare il turno anche con un pareggio, a condizione di segnare almeno un gol. In caso di parità farà infatti fede la regola Uefa, che conta doppi i gol in trasferta. Se invece i 90′ dovessero chiudersi sullo 0-0, spazio ai tempi supplementari: in caso di ulteriore parità, le sorti della contesa verranno affidate ai calci di rigore. Il confronto sarà arbitrato dal sig. Domenico Castellone di Napoli.

Nella foto: Simone Blotta, difensore della Folgore Rubiera.

Continua a leggere