Eccellenza, la Folgore Rubiera raggiunge un nuovo accordo con uno tra i suoi giocatori più rappresentativi: Omar Dallari resta in biancorossoblù, per la sesta stagione di fila. Sul fronte del mercato in uscita, ai saluti Fabio Agrillo e Riccardo Lanzotti

La foto presente su Facebook - Da sinistra Omar Dallari della Folgore e Fabio Galli della Fidentina

A sinistra, Omar Dallari in piena azione

Omar Dallari piazza la… sestina, e nella prossima stagione sarà ancora tra i punti di forza della Folgore Rubiera. Il navigato centrocampista classe 1980 vestirà la maglia biancorossoblù anche nel campionato di Eccellenza 2019/2020: lui si appresta quindi a iniziare la sua sesta stagione consecutiva all’ombra del Forte, proprio come il difensore Francesco Tognetti.

Anche Dallari è approdato a Rubiera nel 2014: precedentemente Omar era stato assoluto protagonista con le maglie di Boca Pietri Carpi, Castellarano e Scandianese. Tutto ciò senza dimenticare l’esperienza nelle file della Sampolese, che è stata la sua ultima squadra prima dell’ingresso alla Folgore. Giocatore tenace, brioso e di alto livello qualitativo, la sua elevata esperienza continuerà a essere molto utile per tutto l’organico di mister Semeraro: senza dubbio, la riconferma di Omar Dallari rappresenta un ulteriore valido motivo per guardare al futuro con ragionevole ottimismo. In ordine cronologico, si tratta della quarta riconferma all’interno dell’organico biancorossoblù: infatti nei giorni scorsi sono stati ufficializzati i rinnovi con altri tre elementi di assoluto rilievo, ossia i difensori Stefano Ficarelli, Daniele Vacondio e il già citato Tognetti. Spicca inoltre il ritorno dell’attaccante Sasà Greco, che ha rappresentato la prima novità nell’ambito del mercato in entrata.

Continua a leggere

Annunci

Eccellenza, la Folgore Rubiera deve guardarsi dagli artigli dei “Gatti”: domenica al Valeriani arriva un Fiorano alla ricerca di punti salvezza. Il portiere biancorossoblù Lanzotti: “Siamo in arrivo da una vittoria ottenuta grazie alle migliori doti che ci caratterizzano. Anche se il 2° posto è ormai irraggiungibile, il nostro approccio alle partite non cambia di una virgola: spirito di gruppo, concentrazione e tenacia sono i veri capisaldi della concezione di gioco che ci contraddistingue. Contro i modenesi saremo nuovamente rimaneggiati, ma abbiamo sempre dimostrato di saper arginare le assenze in modo costruttivo ed efficace. All’andata abbiamo vinto 0-3, ed è da lì che bisogna prendere le mosse per centrare di nuovo i tre punti”. Un bilancio stagionale: “A livello di squadra c’è una punta di amarezza, che però non toglie assolutamente nulla alla grande soddisfazione per l’ottimo percorso svolto”

lanzotti-riccardo.jpg

Riccardo Lanzotti, portiere della Folgore Rubiera

Dal Felino ai… Gatti: queste fasi conclusive della stagione biancorossoblù si prestano facilmente a un simpatico gioco di parole etologico. Dopo l’altisonante vittoria riportata domenica scorsa sul campo della compagine parmense, ora la formazione di mister Semeraro è al lavoro per affrontare il Fiorano: come è noto, il gatto è l’animale che da sempre campeggia sullo stemma sociale del club modenese. La sfida con i biancorossi d’oltre Secchia si disputerà domenica prossima 14 aprile sul terreno del “Valeriani”, con fischio d’inizio alle ore 15.30: il confronto sarà valido per la terzultima giornata di Eccellenza, che sarà anche l’ultima sfida prima della pausa pasquale. In seguito il girone A tornerà a far parlare di sè il 28 aprile e il 5 maggio, con le due giornate che concluderanno la ricca galoppata iniziata lo scorso settembre.

A Felino, la porta rubierese è stata difesa da Riccardo Lanzotti: “La mentalità ha avuto un ruolo essenziale per portare a casa i tre punti – sottolinea il guardiano della Folgore – Innanzitutto, sulle prime la sfida non si era affatto messa così bene per noi: ancora una volta abbiamo dovuto presentarci con una formazione falcidiata dalle assenze, e inoltre i padroni di casa hanno sbloccato la situazione in proprio favore dopo soli 10 minuti. In condizioni simili sarebbe stato facile farsi prendere da un’eccessiva superficialità, affrontando la trasferta parmense come se fosse una semplice gita: invece noi abbiamo sviluppato un atteggiamento diametralmente opposto, che alla fine ci ha dato ragione in pieno”.

Continua a leggere

Eccellenza, la Folgore Rubiera veleggia verso una settimana con tre partite nel giro di 7 giorni. Domenica la trasferta di Campagnola, poi le sfide casalinghe contro Nibbiano Valtidone e Salsomaggiore: occhio però alla neve, che potrebbe ancora portare a variazioni di programma. Il centrocampista biancorossoblù Alex Rinieri: “La speranza è quella di giocare, altrimenti dovremmo compiere ulteriori sforzi per ritrovare il giusto ritmo-partita. In ogni caso, se la sosta dovesse prolungarsi, sono certo che sapremo fronteggiare il problema nel modo migliore. Con tre vittorie, arriveremmo di fatto alla salvezza diretta: a quel punto le nostre possibilità di raggiungere il 2° posto aumenterebbero, ma non dobbiamo scordarci che l’elenco delle pretendenti ai play off nazionali si presenta molto ampio e agguerrito”

Rinieri 6

Alex Rinieri, centrocampista della Folgore Rubiera

La Prima squadra della Folgore Rubiera sta andando incontro a una settimana decisamente impegnativa, contraddistinta dalla disputa di ben tre gare ufficiali nell’arco di appena sette giorni. Andando con ordine, domenica i biancorossoblù saranno di scena al “Sabbadini” di Campagnola per affrontare i padroni di casa rosanero: fischio d’inizio previsto alle 14,30. A seguire, l’agenda rubierese prevede due confronti casalinghi: mercoledì sera il recupero contro il Nibbiano Valtidone (ore 20.30), poi domenica 10 febbraio il duello con il Salsomaggiore (ore 14.30).

Ad ogni modo, il duello di Campagnola resta tuttora in forte dubbio: le abbondanti nevicate di ieri notte hanno creato difficoltà anche sui campi della Bassa reggiana, e quindi l’ipotesi di un rinvio della sfida non è completamente da escludere. Stesso discorso anche per quanto riguarda la partita con il Nibbiano: il terreno del “Valeriani” si presenta nuovamente coperto da una coltre bianca, e le gelate notturne rendono molto difficoltoso lo scioglimento della neve.

“La speranza è ovviamente quella di giocare, sia domenica sia mercoledì – evidenzia Alex Rinieri, centrocampista della Folgore Rubiera – Ci siamo già fermati lo scorso fine settimana, e ulteriori stop ci costringerebbero a un sovrappiù di sforzi per ritrovare con efficacia il giusto ritmo-partita. Comunque vada, io resto ugualmente ottimista: se questa sosta forzata del campionato dovesse proseguire anche nei prossimi giorni, ritengo che il nostro organico abbia la maturità che serve per fronteggiare il problema in modo efficace e convincente.

Di certo sarebbe meglio giocare con continuità ogni domenica, senza continue variazioni di calendario: tuttavia in questo periodo la neve va sempre messa in preventivo, e una squadra con la S maiuscola non può certo lasciarsi condizionare in negativo da questo tipo di inghippi”.

Continua a leggere

La Folgore Rubiera di mister Semeraro fa tappa a Formigine, con l’obiettivo di mettere a segno la prima vittoria del 2019. Il portiere biancorossoblù Lanzotti: “Proveniamo da due pareggi che vanno interpretati in maniera senza dubbio positiva. In particolare, contro la Cittadella siamo riusciti a rimediare due volte a una situazione di svantaggio: un compito niente affatto facile, specie considerando l’ottimo momento momento degli avversari”. Sulla trasferta di domenica prossima: “Affronteremo un’avversaria che conosce la categoria a menadito, potendo contare su molti elementi di grande esperienza. Per fare bottino pieno dovremo semplicemente proseguire sulla scia del lavoro svolto fin qui, senza perdere di vista la necessità di mantenere una concentrazione costante dal 1° fino a oltre il 90°”. Capitolo obiettivi: “Il secondo posto è ancora ampiamente raggiungibile, ma senza proclami. Stiamo infatti vivendo il campionato di Eccellenza più incerto e livellato degli ultimi anni”

lanzotti riccardo per sito

Riccardo Lanzotti, portiere della Folgore Rubiera

Dopo i pareggi contro Piccardo Traversetolo e Cittadella Vis San Paolo, la Folgore Rubiera di Eccellenza è pronta per continuare a cercare con la massima convinzione la prima vittoria del 2019. I nostri beniamini provengono da due prove di buon spessore, fornite contro avversarie che possono contare su doti davvero consistenti: sia a livello tecnico, sia per quel che riguarda l’atteggiamento caratteriale riposto in campo. In entrambe le occasioni, i biancorossoblù hanno saputo conquistare meritati applausi: al di là dei riscontri numerici, la compagine allenata da Alessandro Semeraro ha saputo confermare e consolidare le buone impressioni già emerse a più riprese durante la fase di andata.

Ora, la Folgore ha il chiaro intento di sfruttare al meglio l’onda positiva delle ultime due prestazioni: la trasferta di domenica prossima può davvero essere l’occasione giusta per cogliere il primo successo del nuovo anno, anche se gli avversari di turno hanno tutte le ragioni e i mezzi necessari per promettere battaglia. A partire dalle ore 14.30, i rubieresi saranno di scena nella prestigiosa cornice dello stadio “Pincelli” di Formigine: in programma c’è ovviamente la sfida contro i padroni i casa del Formigine Rosselli Mutina, confronto valevole per il programma della ventesima giornata.

LOGO“Innanzitutto, io sono sempre incline a pensare positivo – evidenzia il portiere biancorossoblù Riccardo Lanzotti Inoltre fin da inizio stagione stiamo portando avanti un lavoro di grande qualità, senza dimenticare l’ottimo ambiente che contraddistingue la Folgore a livello umano: alla luce di tutto ciò, credo proprio che sottolineare gli aspetti positivi del nostro rendimento sia doveroso oltre che salutare. Parlando più nello specifico del pari con la Cittadella, ritengo che il bicchiere sia senza dubbio mezzo pieno: pur essendo andati in svantaggio per ben due volte, abbiamo saputo risalire la china disputando una partita contraddistinta da vivacità ed energia lungo tutti i 90 minuti. Poi, non dobbiamo dimenticare che i modenesi provenivano dai rilevanti successi contro Bagnolese e Agazzanese: siamo dunque riusciti a bloccare l’avanzata di una tra le squadre più in forma del momento, e ciò dà ulteriore valore al 2-2 che la Folgore ha ottenuto”.

Continua a leggere

E’ online il nuovo numero di “Folgore Rubiera Magazine”!

Francesco TognettiLa Prima squadra sta viaggiando spedita verso un nuovo impegno casalingo: dalle ore 14.30 di dopodomani, la formazione di mister Semeraro affronterà il Felino in occasione della 14esima giornata di Eccellenza. Torna quindi puntuale l’ appuntamento con “Folgore Rubiera Magazine”: la pubblicazione sarà distribuita domenica direttamente allo stadio “Valeriani”, ma come sempre qui sul nostro sito è possibile visualizzarne i contenuti in anteprima.

Questi dunque i temi del settimo numero stagionale:

  • Il difensore Francesco Tognetti (nella foto) commenta l’attuale momento della Folgore, e traccia le prospettive in vista dell’imminente duello con i parmensi
  • Riccardo Lanzotti e Jacopo Burani raccontati da Andrea Ferrari, preparatore dei portieri biancorossoblù
  • Uno sguardo sugli avversari con Gianluca Maiavacchi, ds del Felino
  • Calendari & numeri del campionato di Eccellenza
  • L’agenda della Folgore Juniores

Tutto questo cliccando qui FOLGORE RUBIERA MAGAZINE N° 7 – DOMENICA 25 NOVEMBRE 2018 o recandosi nell’apposita sezione del sito. Buona lettura!

Eccellenza, la Folgore Rubiera inizia a prepararsi per una vera classica del calcio reggiano: domenica al “Valeriani” arriva la Bagnolese, e la graduatoria dice che sarà un derby d’alta quota. Abdoul Kader Dosso, giovane attaccante biancorossoblù: “A Salso ho giocato da titolare e si tratta di una rilevante gratificazione, ma la vivo semplicemente come un nuovo e ulteriore punto di partenza per migliorarmi. Intanto in terra parmense è arrivato un successo più che meritato, che ci dà ulteriore slancio in vista del prossimo duello: contro i rossoblù dovremo innanzitutto pensare di esprimere al meglio la nostra identità di gioco, caratterizzata da una grande fibra caratteriale e da una manovra che sa coniugare velocità e precisione”. Sul futuro a medio-lungo termine: “Adesso la serie D non va minimamente accostata a noi. Dopo sole 6 giornate, sarebbe del tutto fuori luogo mettersi a disegnare scenari così roboanti: la prudenza resta d’obbligo, anche perchè stiamo vivendo un campionato intenso e apertissimo ai colpi di scena”

Dosso in azione

Al centro, Abdoul Kader Dosso in piena azione

Prosegue il momento d’oro della Folgore Rubiera nel campionato di Eccellenza: con la vittoria di ieri l’altro sull’ostico campo del Salsomaggiore, la compagine di mister Semeraro ha mantenuto il primato in classifica sempre insieme alla blasonata Correggese. Tuttavia, all’orizzonte dei biancorossoblù c’è un derby che costituirà un’altra prova di grande impatto sia fisico sia mentale: domenica prossima i nostri beniamini ospiteranno la Bagnolese, dando vita a quella che rappresenta una vera e propria classica del calcio dilettanti.

Fischio d’inizio alle ore 15.30: la sfida con i rossoblù del Torrazzo sarà valevole per la settima giornata, e la Folgore farà ritorno sul terreno amico del “Valeriani”. Nelle ultime due settimane, il campo rubierese è stato interessato da operazioni di risemina autunnale: un intervento necessario, per mantenere inalterata la grande qualità che contraddistingue il manto erboso di via Mari. Proprio per queste ragioni, il 30 settembre scorso la Folgore aveva dovuto “traslocare” a Campogalliano in occasione del confronto con il Campagnola: comunque sia ora il “Valeriani” è regolarmente disponibile, e da questa settimana tornerà regolarmente a essere il teatro delle nostre sfide casalinghe.
Intanto, l’attaccante Abdoul Kader Dosso è stato tra i protagonisti dell’affermazione in terra parmense: il promettente classe 2000 ha riscosso grande fiducia da parte di mister Semeraro, che a Salsomaggiore lo ha schierato titolare. “Vivo a Reggio Emilia, ma sono originario della Costa d’Avorio – racconta Dosso – Sono cresciuto calcisticamente nelle file di Fides e Tricolore Reggiana: in seguito è arrivata l’esperienza al Carpi, con cui nella scorsa stagione ho disputato il campionato Primavera”.

Continua a leggere

Riccardo Lanzotti, nuovo guardiano della Folgore: “Va delineandosi un organico caratterizzato da prospettive molto interessanti. Negli ultimi 5 anni il livello dell’Eccellenza si è alzato in modo esponenziale, e il prossimo campionato assomiglierà sempre di più alla serie D: tuttavia la società sta costruendo una squadra capace di non sfigurare, e di recitare un preciso ruolo nella parte sinistra della classifica. A livello personale, fisicamente sono in forma: bene la riconferma del mio collega Burani, giovani come lui meritano di essere gratificati”

Lanzotti portiere“Quando la Folgore mi ha contattato proponendomi di entrare nel suo nuovo organico, non ci ho pensato due volte ad accettare: Rubiera rappresenta un’occasione formidabile per vivere un’annata molto gratificante, sia a livello personale sia sotto l’aspetto dei risultati di squadra”.
Riccardo Lanzotti (nella foto) non fa certo segreto del suo grande entusiasmo per la sua nuova esperienza sportiva: il blasonato portiere classe ’96 è tra i volti nuovi della formazione di mister Semeraro, e approda all’ombra del Forte dopo avere vissuto in prima persona una vasta gamma di esperienze calcistiche. Tra l’altro il nuovo guardiano rubierese si è fatto notare anche a livello di serie D, avendo vestito in anni recenti le casacche di Padova e Imolese.
E ora, Lanzotti, quali sono le motivazioni che ti hanno spinto a scegliere la Folgore?
“Innanzitutto, va sottolineato l’assoluto prestigio che contraddistingue la piazza rubierese: un blasone che non deriva soltanto dai risultati ottenuti sul campo, ma anche dall’assoluta serietà e professionalità che caratterizzano il club. Essere qui rappresenta un vero onore, e per me si tratta di un ulteriore incentivo a fare il meglio possibile: colgo l’occasione per ringraziare tutta la società, che ha riposto in me grande fiducia fin dai primi colloqui. C’è poi un altro aspetto di rilevante importanza, e riguarda la composizione della squadra: sta nascendo un organico calcisticamente molto interessante, che ci autorizza a guardare con massima fiducia all’immediato futuro”.

Continua a leggere

Eccellenza, il portiere Riccardo Lanzotti approda a Rubiera. Dallari, Tognetti e Piacentini vestiranno di nuovo la maglia della Folgore: restano anche Addona, Agrillo e Hoxha

Lanzotti

Riccardo Lanzotti, nuovo portiere della Folgore Rubiera

Novità nel reparto portieri della Folgore Rubiera: è stato perfezionato l’accordo con Riccardo Lanzotti, che entra così a fare parte dell’organico di mister Semeraro per il prossimo campionato di Eccellenza. Classe ’96, il nuovo guardiano rubierese è cresciuto nel settore giovanile del Modena: in seguito lui si è fatto notare addirittura a livello di serie D, dapprima nelle file del Padova e successivamente con la casacca dell’Imolese. Durante la scorsa annata, Lanzotti ha invece disputato l’Eccellenza.

Continua a leggere